Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli adolescenti stanno usando un modulo altamente potente di marijuana, ritrovamenti di studio

Quasi uno di quattro anni dell'adolescenza dell'Arizona ha usato un modulo altamente potente di marijuana conosciuto come il concentrato della marijuana, secondo un nuovo studio dai ricercatori di Arizona State University.

Fra quasi 50.000 ottavi, i decimi e dodicesimi selezionatori 2018 dall'indagine della gioventù dell'Arizona, un'indagine biennale degli studenti della scuola secondaria dell'Arizona, un terzo (33%) avevano provato certo modulo di marijuana e quasi un quarto (24%) avevano provato il concentrato della marijuana.

I concentrati della marijuana hanno circa tre volte più THC, il componente di marijuana che causa “il livello,„ che un fiore tradizionale della marijuana. Ciò sta interessando perché le dosi elevate di THC sono state collegate al rischio aumentato di dipendenza della marijuana, di danno conoscitivo e di psicosi, ha detto il ricercatore del cavo dello studio, Madeline Meier, un assistente universitario di ASU della psicologia.

Il gruppo di ricerca egualmente ha trovato che gli anni dell'adolescenza che hanno usato i concentrati hanno avuti più fattori di rischio per dipendenza. I ricercatori hanno confrontato gli anni dell'adolescenza che avevano usato i concentrati della marijuana con gli anni dell'adolescenza che avevano usato certo modulo di marijuana ma non dei concentrati e degli anni dell'adolescenza della marijuana che non avevano utilizzato mai alcun modulo di marijuana sui fattori di rischio conosciuti per dipendenza, quale il rischio percepito più basso di danno di marijuana, di uso della sostanza del pari, di uso parentale della sostanza, di errore accademico e di maggior disponibilità percepita delle droghe nella comunità. Hanno trovato che gli anni dell'adolescenza che avevano usato i concentrati della marijuana erano meno abbienti su ogni fattore di rischio di dipendenza.

Ciò è importante perché indica che gli anni dell'adolescenza che hanno una diversa schiera dei fattori di rischio per dipendenza di sviluppo della marijuana possono essere ulteriori ampliando il loro rischio per dipendenza usando i concentrati alti--THC della marijuana.„

Studi il co-author, Dustin Pardini, un professore associato a scuola di ASU di criminologia & di giustizia penale

Lo studio “cannabis concentra l'uso in adolescenti,„ è pubblicato nell'edizione online in anticipo (26 agosto 2019) della pediatria.

Il gruppo - che include i ricercatori Meagan Docherty, banco di ASU di criminologia & di giustizia penale; Scott Leischow, istituto universitario delle soluzioni di salubrità; e Kevin Grimm, dipartimento di psicologia - anche trovata che gli anni dell'adolescenza che avevano usato i concentrati hanno avuti tariffe molto più alte di uso della e-sigaretta. Una spiegazione per questa potrebbe essere che gli anni dell'adolescenza stanno usando le e-sigarette al concentrato della marijuana del vape, secondo Meier. Gli studi più iniziali, compreso quelli da Meier, hanno indicato che la gioventù ha messo la marijuana in e-sigarette per celare il loro uso della marijuana.

“La marijuana di Vaping può svolgersi come nicotina che vaping,„ Meier ha spiegato.

Ciò che trova rinforza la decisione recente da Food and Drug Administration per imporre le nuove restrizioni alle e-sigarette ed ai loro componenti al fine della diminuzione dell'uso della marijuana, secondo i ricercatori.

I concentrati della marijuana non assomigliano al fiore tradizionale della marijuana. I concentrati possono assomigliare alla cera, al petrolio, o ad una sostanza friabile che si rompe facilmente.

“Che preoccupazioni me la maggior parte sono che i genitori potrebbero non avere idea che il loro bambino sta usando la marijuana, particolarmente se il loro bambino sta usando il concentrato della marijuana,„ ha detto Meier. “La marijuana non è inoffensiva, specialmente per gli adolescenti.„

La ricerca più iniziale di Meier suggerisce che il frequente uso della marijuana da adolescenza con l'età adulta sia associato con il declino di quoziente d'intelligenza. La ricerca priore di Pardini ha collegato l'uso regolare della marijuana durante l'adolescenza con l'emergenza dei sintomi psicotici infraclinici persistenti.

I punti seguenti dei ricercatori sono di accertare di se gli utenti del concentrato in effetti esibiscono le più alte tariffe di dipendenza, di danno conoscitivo e di psicosi.