Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Nel servizio germogliante del dolore dell'India, le case farmaceutiche degli Stati Uniti stanno per guadagnare

Questa storia è il primo di una serie in due parti. Venuta domani: “Nei bassifondi dell'India, parte degli antidolorifici della routine quotidiana.„

Il dolore, come la morte, è un fenomeno universale.

Lo smorfia acido sulla fronte di taglio della donna, registrante i suoi reclami corporei al Dott. G.P. Dureja nel suo ufficio orientale di Delhi, sarebbe riconosciuto dovunque. Spalle Slouched, fronte pizzicata. Ha indossato un kurta nero willowy e lancia uno sguardo di disapprovazione all'medico-in-addestramento di cinque dolori huddled dietro Dureja, il fondatore del centro di gestione di dolore di Delhi ed uno dei medici aprenti la strada del dolore dell'India.

I cinque apprendisti, partecipanti al programma applaudito di amicizia del dolore del centro, hanno registrato la consultazione della donna sui loro smartphones, desiderosi di vedere che medico famoso del dolore dell'India fa il suo lavoro. Dopo le loro amicizie, restituiranno a casa, a Chennai, il Kashmir, Ragiastan, pronto a fucinare le carriere nell'industria d'esplosione del dolore dell'India.

La donna era stata nell'ambito della cura di Dureja da qualche tempo; la ha diagnosticata con la fibromialgia, un disordine neurologico cronico dell'origine misteriosa che causa il dolore in tutto l'organismo. Ma il regime di paracetamolo e del tramadolo, un analgesico dell'opioide, non stava funzionando ed era oltre affaticato. Ha voluto più sollievo.

Gli indiani una volta che il pensiero di sollievo di dolore come indulgenza dell'ovest, Dureja dicesse dopo la donna hanno lasciato il suo ufficio che afferra le sue nuove prescrizioni. Il vecchio modo di pensare era, “nessuno ha tempo di protestare circa dolore nel nostro paese. Ma sto ottenendo cinque - sette nuovi pazienti al giorno.„

Le cliniche a fini di lucro di dolore di stanza frontale di negozio come il centro di gestione di dolore di Delhi stanno aprendo dal punteggio attraverso Mumbai, Calcutta, Bangalore ed altre città in questa nazione teeming. Dopo le decadi delle leggi rigorose di stupefacente, sopportate delle epidemie di debilitazione dell'oppio dei secoli oltre, l'India è un paese pronto a salve il suo dolore.

E le ditte farmaceutiche americane - architetti della crisi dell'opioide negli Stati Uniti e cacciatori avidi dei nuovi mercati - stanno al pronto a alimentare e rifornire quella domanda di combustibile.

Per i malati di cancro indiani che si sono contorti una volta nell'agonia, ci sono toppe del fentanil da una consociata di Johnson & Johnson.

Per il vasto esercito del paese degli impiegati di concetto della classe media rovinati con dolore al collo e della parte posteriore, c'è buprenorfina da Mundipharma, una rete delle società gestite dalla famiglia di Sackler, proprietari al del Pharma basato a Connecticut di Purdue.

E per le centinaia di milioni di indiani di invecchiamento con le giunzioni e le ginocchia facenti male, ci sono scatti del tramadolo da Abbott Laboratories.

Gli avvocati palliativi di cura, che raccontano le storie dei pazienti che resistono al dolore di cancro lancinante o che muoiono nell'agonia, hanno persuaso i funzionari riluttanti di governo a concedere ad opioide ad alta potenza gli antidolorifici negli uffici di medici e sugli scaffali dei chimici in questa nazione di 1,37 miliardo genti.

Ma che cosa hanno cominciato come movimento populistico a portare economico, Indiano-fatto a morfina al povero malato e di morte ha provocato un'industria della gestione di dolore che promette ai nuovi clienti innumerevoli alle ditte farmaceutiche americane che affrontano un provvedimento severo di governo e che montano le cause di nuovo a casa.

Il richiamo di una vita senza dolore è una rivelazione in un paese in cui i redditi stanno aumentando per molti cittadini e 300 milione - 400 milione di persone stanno avvicinando al ceto medio. Come altri indicatori dello sprint del post-coloniale del paese in modernità, medici recentemente minted di dolore promettono che indiani d'aspirazione che la vita ha più da offrire in un organismo liberi da dolore e le marche non Xeros valgono le rupie extra.

“Non ascolti i vostri antenati,„ Dureja ha detto, un mantra per il mindset mobile. “Hanno detto che dovreste tollerare il dolore, voi non dovreste protestare, voi non dovreste catturare gli antidolorifici. Ora, tutti vogliono una migliore qualità di vita e tutti vogliono liberarsi presto del dolore.„

Mentre le ditte farmaceutiche importanti guardano per sfruttare l'opportunità, lo spiegamento del playbook in India sembra stranamente familiare. Gli avvocati seri dividono le storie strazianti dei pazienti di sofferenza; i medici e le ditte farmaceutiche sostengono il sollievo di dolore per i malati di cancro e persuadono i regolatori per accordare il maggior accesso agli opioidi mai più potenti; medici benintenzionati di dolore aprono le cliniche; le cliniche ombreggiate di dolore seguono; e uno zipolo degli opioidi di prescrizione si apre - in primo luogo indirizzando gli usi medici legittimi ma presto rovesciandosi nelle vie e sul mercato nero.

Un allagamento incombente degli antidolorifici inducenti al vizio terrorizza alcuni professionisti medici indiani, che sono acutamente informati che malgrado le regolamentazioni del governo la maggior parte delle droghe sono disponibili per fondo cassa per piccole spese a di farmacia che occupano quasi ogni centro del villaggio e dell'isolato.

“È la gente che va capire ogni trucco nella cacciagione per mettere a disposizione [opioide antidolorifici] ampiamente -?„ a Dott. chiesto Bobby John, un esperto indiano principale in salute pubblica basato a Nuova Delhi. “Naturalmente accadrà.„

'Il servizio per dolore è buono

Le sedi della clinica di dolore dell'India funziona da un ufficio in Chembur, un sobborgo alberato di gabinetto-dimensione in Mumbai orientale. La presenza della società su Internet è così prominente che il Dott. Kailash Kothari, il fondatore della clinica, ha girato giù le richieste dalla gente nel Sudafrica, in Australia, Europa e gli opioidi di ricerca di prescrizione degli Stati Uniti.

Giù un vicolo, il piccolo segno bianco-rosso-e-blu della clinica è difficile da macchiare. Intorno al lato di una costruzione di sbiadire-P!nk è un più grande segno che mostra un uomo bianco senza camicia e muscolare che afferra suo indietro, un'altra presa del suo collo, un altro che innesta il suo ginocchio; una donna bianca con un'emicrania lancinante stampa la sua fronte ed un altro afferra la sua spalla. Dolore alla schiena. Dolore al collo. Emicrania. Dolore del ginocchio. Dolore della spalla. Dolore di Cancro. Il segno promette “verso vita indolore.„

Uno degli architetti principali della medicina di dolore in India, Kothari esegue parecchie cliniche in Mumbai, si consulta ai numerosi ospedali e vola alla sua clinica in Goa una volta alla settimana. Co-ha fondato l'accademia indiana di dolore, un ramo educativo della società indiana per lo studio su dolore che gli obiettivi per creare hanno standardizzato l'addestramento per la medicina di dolore, in parte offrendo gli esami di qualificazione ai medici futuri. “Questo programma sta andando cambiare il paesaggio cui abbiamo nella gestione di dolore,„ di Kothari ha detto.

L'affermazione del controllo sopra chi può chiamarsi “un medico della medicina di dolore„ in questo nascente industria è una domanda urgente. La diffusione attraverso il subcontinente è quasi 10 milione medici autorizzati e un numero massiccio dei fornitori medici non addestrati. (In India rurale, 70% dei fornitori di cure mediche non hanno istruzione medica convenzionale.)

“I medici di famiglia hanno cominciato prescrivere questi medicinali,„ Dureja ha detto. “E non stiamo istruendo la popolazione su quando usare e non usare.„

Alle cliniche di Dureja, come al massimo uffici medici in India, i pazienti pagano in contanti per i servizi e le prescrizioni. La gestione di dolore di Delhi fa pagare $10 per una consultazione; $10 per una toppa del fentanil di Johnson & Johnson; $10 per una toppa della buprenorfina di Mundipharma. L'ufficio di Dureja cattura un taglio di 15% delle vendite.

Ci sono suggerimenti delle impronte digitali dei pharma americani in un gabinetto di vetro nella sala di attesa della sua clinica orientale di Delhi: premi da Johnson & Johnson che onora Dureja per i simposi sulla gestione di dolore; una placca per “il suo contributo apprezzato come altoparlante„ circa il tapentadol, un opioide di marketing da Johnson & Johnson nel 2009. Il contatore d'erogazione fa un affare attivo in Ultracet, bollato compresse di tramadolo fatte da una consociata di Johnson & Johnson.

Le amicizie dell'addestramento di Dureja, come Kothari, sono considerate largamente al livello; ma molti altri sono ombreggiati e nessuno sono regolamentati.

Ogni anno, circa 20 colleghi assistono a Kothari tre ai programmi di formazione di sei mesi e dal suo calcolo, ha formato 150 medici d'aspirazione di dolore. “Ci sono più di 50 persone che già hanno loro cliniche di dolore nelle zone differenti dell'India,„ ha detto. Di quelle cliniche, cinque o sei “stanno formando la gente ed è una reazione a catena, che sta andando avvantaggiare la gestione di dolore come specialità.„

Kothari si ricorda quando soltanto alcuni ospedali in Mumbai hanno curato i malati di cancro ed hanno avuti accesso agli opioidi. “Ma ogni anno, stiamo accedendo a più di questi generi di droghe,„ ha detto. “Molti chimici, ospedali e reparti medici hanno cominciato acquistare le licenze per la conservazione delle queste droghe e la disponibilità è molto meglio molta. Gli opioidi sono disponibili in non appena orale, ma iniettabile, toppe, sciroppi.„

Le cliniche a fini di lucro di dolore di stanza frontale di negozio come il centro di gestione di dolore di Delhi stanno aprendo dal punteggio attraverso Mumbai ed altre città in India. Dopo le decadi delle leggi restrittive di stupefacente, l'India è un paese pronto a salve il suo dolore. (Sara Varney/KHN)

La maggior parte di grandi ospedali indiani hanno aggiunto negli ultimi anni la gestione di dolore come specialità. All'insistenza degli ordini professionali che accreditano gli ospedali in India, Kothari ha detto, gli infermieri e medici ora sono tenuti a valutare il dolore come quinta funzione vitale, con l'impulso, la temperatura, la respirazione e la pressione sanguigna.

L'industria farmaceutica ha stato al passo. Venti anni fa, soltanto alcune ditte farmaceutiche hanno commercializzato le medicine di dolore in India, Kothari ha detto. “Oggi, quasi ogni società sta avendo gestione di dolore come divisione separata. Durante i cinque anni ultimi soli, devo incontrarmi più di 15 o 20 società che hanno iniziato le divisioni separate della gestione di dolore.„

Un rappresentante per il Pharma di Sun, la più grande casa farmaceutica dell'India dalle vendite, ha echeggiato il punto durante l'intervista a Chandigarh, la capitale del Punjab e di Haryana. Il servizio per i farmaci di dolore “completamente è cambiato„ durante i cinque anni scorsi, ha detto. Si è spostato nervoso ed ha acconsentito per parlare franco soltanto se il suo nome non fosse pubblicato, per paura della perdita del suo processo.

“Ora ognuno ha un'automobile e [ottengono] dolore alla schiena ed ora catturano il farmaco.„ Le tariffe crescenti dell'obesità in India egualmente stavano rifornendo la domanda di combustibile, disse, come i pazienti cercano il sollievo dal ginocchio in relazione con il peso e dal dolore alla schiena. “Così il servizio per dolore è buono.„

Abbott Laboratories e Johnson & Johnson non hanno risposto alle richieste di commento per questo rapporto.

Manmohan Singh, un vice presidente a Modi-Mundipharma a Nuova Delhi, ha detto che farmaci di dolore dell'opioide è un'opzione terapeutica importante, particolarmente per dolore di cancro. Egualmente ha detto lo sforzo di promozioni della società che i medici dovrebbero rendersi familiare ad informazioni di sicurezza del prodotto. “I pazienti dovrebbero essere informati di chiari scopi del trattamento collegati per fare soffrire e della funzione come pure gli effetti secondari dell'opioide potenziale ed il potenziale per uso improprio, abuso e dipendenza,„ ha detto in un'istruzione redatta.

Un punto falso

L'influenza della gestione di dolore in India viene ad un momento politico fortuito. Davanti alla sua rielezione all'inizio di quest'anno, Primo Ministro Narendra Modi investito molto nella sanità. L'autunno scorso, il governo indiano ha varato il più grande programma di assicurazione di salute pubblica del mondo, chiamato Ayushman Bharat. “Modicare definito,„ garantisce i miliardo indiani poveri mezzi quasi $7.000 in spese ospedaliere, pagate agli assicuratori privati e, da ora al 2020, il governo deve aprire 150.000 centri di pronto intervento. Il governo ha accantonato $484 milioni per costituire un fondo per il programma dell'impronta di Modi.

Nessuno di questo sarebbero stati possibili senza l'allentamento delle leggi rigorose degli stupefacente dell'India.

Il comitato per il controllo internazionale di stupefacente, stabilito nel 1968 ed i narcotici e la Legge delle sostanze psicotrope di 1985 hanno codificato il boschetto burocratico per tutto il medico che ha voluto prescrivere gli antidolorifici dell'opioide. I medici hanno temuto le ammende, i carceri e la perdita della loro licenza medica se fiancheggiassero i regolamenti. Mentre il governo ha rilasciato le licenze agli agricoltori indiani coltivare i papaveri, la maggior parte della morfina prodotta dai ventrigli è stata esportata.

Il Dott. M.R. Rajagopal era allora un giovane studente di medicina in Thiruvananthapuram e ricorda un vicino con cancro avanzato. “Io [ha avuto] veduto lui che grida il suo modo durante le settimane alla morte,„ Rajagopal ha detto. “Era orrenda e c'era niente di che è fatto a questo proposito.„ Ha scelto di diventare un anestesista perché era la sola specialità quindi messo a fuoco su dolore.

Rajagopal ampiamente è osservato come il padre di cura palliativa in India; i bisbigli di un premio Nobel lo seguono. Per le decadi, ha lavorato assiduamente per convincere i legislatori dello stato e del cittadino che le medicine dell'opioide fossero un'indulgenza non ma un rifugio umanitario ed è in gran parte una funzione della sua avvocatura che la morfina ed altri antidolorifici possono essere prescritti in India. “Due generazioni di medici non avevano veduto una compressa di morfina,„ ha detto.

I narcotici e le sostanze psicotrope agiscono, come emendato nel 2014, riconosciuto che l'esigenza di sollievo di dolore era “un obbligo importante del governo.„ La classe A creata legge riveduta di medicine ha chiamato “la lista dei narcotici essenziali„, che include la morfina, il fentanil, il metadone, il oxycodone, la codeina e il hydrocodone.

I giorni di Rajagopal sono riempiti di lavoro noioso di sviluppo del movimento: parlando agli istituti universitari ed ai forum del pubblico, rinchiudendo gli editoriali e documenti medici circa la cura palliativa e sorvegliando Pallium India, un centro medico senza scopo di lucro e istituto di formazione che singolarmente è messo a fuoco su cura palliativa.

La farmacia di Pallium è un testamento alla persistenza di Rajagopal. Le droghe ora vietate una volta riempiono gli scaffali: iniezioni del fentanil e toppe, morfina orale e, recentemente, metadone, approvati per sollievo di dolore nel 2018.

Rajagopal sembra informato che un punto falso abbia invitato il governo a porree freno sulla disponibilità degli opioidi, invertente le decadi del suo lavoro. Non consiglia facendo uso del oxycodone o il hydrocodone, sebbene siano incluse sul “narcotici essenziali„ quota e non accetta il finanziamento dalle ditte farmaceutiche, invece mettendo suo distribuisca agli amministratori del tempio e per le donazioni dalle famiglie occupate dai gruppi visualizzanti domestici di Pallium.

Ma l'industria farmaceutica è un avversario scaltro. Gli attivisti americani hanno fatto molti degli stessi argomenti le decadi fa cui hanno cercato il sollievo per i pazienti di morte. I medicinali ora prescritti comunemente per dolore cronico in primo luogo erano approvati ad uso dei malati di cancro. Una delle prime formulazioni di fentanil, per esempio, era una lecca-lecca perché la chemioterapia ha lasciato i malati di cancro ugualmente nauseati per mangiare. In India, i medici di dolore ora prescrivono le toppe del fentanil ai pazienti con dolore muscolare cronico.

Filiale internazionale di Purdue Pharma, Mundipharma, “è molto buono ai regolatori cooptare,„ ha detto Keith Humphreys, un professore di psichiatria alla Stanford University. “Come accaduto negli Stati Uniti, sono convertiti facilmente in idioti utili.„

Venuta domani: “Nei bassifondi dell'India, parte degli antidolorifici della routine quotidiana.„

Notizie di salubrità di KaiserQuesto articolo è stato ristampato da khn.org con l'autorizzazione delle fondamenta di Henry J. Kaiser Family. Le notizie di salubrità di Kaiser, un servizio di notizie editorialmente indipendente, sono un programma delle fondamenta della famiglia di Kaiser, un organismo di ricerca indipendente di polizza di sanità unaffiliated con Kaiser Permanente.