Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le persone con molti disordini psichiatrici differenti hanno intensificato il impulsivity, ritrovamenti di studio

Le persone con molti disordini psichiatrici differenti hanno un'più alta tendenza a scegliere le più piccole, ricompense immediate sopra le più grandi, ricompense in ritardo, uno studio piombo dai ricercatori di Hamilton ha trovato.

I risultati di una meta-analisi dai ricercatori della McMaster University e della sanità Hamilton di St Joseph, che hanno combinato i dati da più di 40 studi, sono stati pubblicati oggi in psichiatria di JAMA.

Che questo tipo di processo decisionale ha legato al impulsivity, mora chiamata che sconta, è intensificato in quelli con determinati disordini psichiatrici confrontati ad altri, è preveduto di avere un impatto importante sulla ricerca futura e trattamento attraverso una schiera dei disordini.

“La rivelazione che ritarda scontare è uno di questi trattamenti “trans-diagnostici„ avrà un effetto significativo sul futuro della diagnosi psichiatrica e trattamento,„ ha detto Michael Amlung, autore principale dello studio. È un assistente universitario della psichiatria e le neuroscienze comportamentistiche alla McMaster University ed al ricercatore per il Peter Boris concentrano per la ricerca di dipendenze alla sanità Hamilton di St Joseph.

Lo studio ha analizzato i dati dagli studi attraverso otto disordini psichiatrici differenti, compreso disordine depressivo principale, disordine bipolare, disturbo borderline di personalità, la schizofrenia, i disordini alimentari ed altri. La più grande mora che sconta gli effetti è stata trovata per essere associata con disordine bipolare, disturbo borderline di personalità e la schizofrenia.

La ricerca precedente ha collegato una maggior preferenza per le ricompense immediate e il impulsivity ai risultati negativi di salubrità, quali dipendenza, l'obesità e ADHD. Questo studio ha rinforzato quell'associazione negativa, trovante che le preferenze impulsive sono osservate coerente attraverso un intervallo ancora più vasto dei disordini psichiatrici.

Interessante, lo studio egualmente ha trovato il reticolo opposto in quelli con le anoressie nervose. I ricercatori hanno spiegato che la maggior preferenza per in ritardo sopra le ricompense immediate vedute nella gente con anoressia è coerente con eccessivo autocontrollo delle loro abitudini alimentari.

Gli autori di studio dicono che questo reticolo suggerisce che la mora che sconta le preferenze sia migliore pensiero di come essendo su un continuum, con alcuni disordini che esibiscono le decisioni eccessivamente impulsive ed altri disordini che esibiscono le decisioni eccessivamente automatiche.

L'esame dei fattori che riguardano i disordini psichiatrici, quale la mora che sconta, contribuisce ad illuminare le comunanze e caratteristiche di distinzione fra i disordini che poi guidano ulteriore ricerca sul trattamento e sulla prevenzione.„

Randi McCabe, co-author del documento, del psicologo-in-capo alla sanità Hamilton di St Joseph e di professore di psichiatria e di neuroscienze comportamentistiche a McMaster

“Di più capiamo la natura della malattia psichiatrica, meglio siamo forniti per fornire le efficaci strategie del trattamento,„ ha detto.

Gli autori dicono che i risultati di studio supportano l'inclusione della mora che sconta nella struttura di criteri del dominio della ricerca (RDoC) proposta dall'istituto della salute mentale nazionale, come indicatore potente della malattia psichiatrica. RDoC è una struttura biologico-valida per la comprensione dei disturbi mentali e comprende gli approcci della ricerca nella genetica, nella neuroscienza e nella scienza comportamentistica.

“I nostri risultati forniscono la prova ben fondata per la mora che sconta come trattamento comportamentistico di memoria nel quadro di RDoC,„ Amlung ha detto. “Ad un più vasto livello, questo studio sottolinea l'esigenza della ricerca futura che esamina i sostegni neurobiologici e genetici comuni di questo tipo di processo decisionale per informare ai i trattamenti basati a prova attraverso i disordini psichiatrici.„