Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lievito di comprensione con i beni probiotici

I ricercatori piombo da prof. Johan Thevelein (centro di VIB-KU Lovanio per microbiologia) hanno scoperto quel boulardii dei saccaromiceti, un lievito con i beni probiotici, produce gli importi unicamente eccessivi di acido acetico, la componente principale di aceto. Potevano egualmente trovare la base genetica per questo tratto, che li ha permessi di modificare la produzione dell'acido acetico del lievito. Se questo tratto unico di boulardii dello S. può più ulteriormente essere convalidato per avere un effetto probiotico nei modelli animali, questi risultati potrebbero fornire la prima base genetica per la potenza probiotica unica di S.boulardii. Lo studio è pubblicato nella ricerca del genoma.

Un racconto di lievito misterioso

Nel 1923, lo scienziato francese Henri Boulard ha isolato uno sforzo misterioso del lievito dai litchi in Sud-est asiatico. Questo lievito è risultato avere beni probiotici inattesi e potenti. Questo lievito, chiamato boulardii di Saccharomyces, da allora è stato commercializzato per il trattamento di diarrea e di altre malattie intestinali. Ora è venduto in farmacie dappertutto nell'ambito di una vasta gamma di denominazioni commerciali.

L'analisi recente di sequenza del DNA del intero-genoma ha indicato che il boulardii dello S. è strettamente connesso al saccharomyces cerevisiae molto meglio conosciuto, le specie del lievito di cui varietà differenti sono comunemente usate in cottura, birra fare, fabbricazione di vino, produzione del bioetanolo, ecc. La sequenza del DNA di questi due lieviti è realmente così simile che boulardiiis dello S. più non considerati come specie separate ma come vario S. cerevisiae. Perché questo lievito di boulardii dello S. è riuscito così come probiotico, rispetto ai terreni comunali. i lieviti cerevisiae, è rimanere un mistero completo.

Le mutazioni dell'all'aceto

Il gruppo piombo da prof. Johan Thevelein (VIB-KU Lovanio) ha trovato che la produzione di acido acetico, l'ingrediente principale di aceto, è una funzionalità distinguibile del boulardii dei saccaromiceti. L'acido acetico è un conservante ben noto e forte inibisce la crescita di tutti i microrganismi. Ma come fa S.boulardiiproduce tale un gran numero di acido acetico?

Il tempo per una ricerca genetica, come prof. Thevelein spiega:

Potevamo trovare due mutazioni uniche in S.boulardii che sono responsabili della produzione di acido acetico. Queste mutazioni possono fungere da impronta digitale genetica del `' che permette che noi distinguiamo fra questi due tipi di lieviti e permettiamo l'isolamento e l'identificazione di nuovi sforzi di boulardii dello S. dalla natura.„

Sulla base di questa conoscenza, i ricercatori potevano applicare il genoma di CRISPR/Cas che modificano per abolire la produzione dell'acido acetico completamente come pure per passare su nei produttori molto alti dell'acido acetico e vice versa. Questi sforzi modificati del lievito possono ora essere usati per verificare l'importanza della produzione dell'acido acetico a potenza probiotica degli animali da laboratorio di S.boulardiiin, che, a loro volta, possono pavimentare il percorso verso i trattamenti migliori per le malattie intestinali.

Source:
Journal reference:

Offei, B. et al. (2019) Unique genetic basis of the distinct antibiotic potency of high acetic acid production in the probiotic yeast Saccharomyces cerevisiae var. boulardii. Genome Research. doi.org/10.1101/gr.243147.118.