Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La patofisiologia neurobiologica della schizofrenia differisce basato sul genere

La patofisiologia neurobiologica della schizofrenia differisce significativamente fra i maschi e le femmine, secondo un nuovo studio. I risultati suggeriscono un'esigenza possibile dei trattamenti sesso-più specifici per la schizofrenia. Lo studio era il primo per identificare una serie di geni sesso-specifici relativi alla schizofrenia facendo uso dei neuroni derivati dalle cellule staminali pluripotent incitate. I risultati sono stati pubblicati nelle comunicazioni della natura.

Coordinato dall'università di Finlandia orientale, dall'università di Helsinki e di Karolinska Institutet, lo studio ha studiato le differenze nell'espressione della proteina e del gene in neuroni dai gemelli monozigoti divergenti per la schizofrenia ed i comandi sani come pure fra i maschi e le femmine. I ricercatori usati hanno indotto la tecnologia pluripotent della cellula staminale, dove i neuroni sono stati generati dalle cellule staminali pluripotent incitate dalle cellule epiteliali dei partecipanti di studio.

La schizofrenia si manifesta tipicamente dopo adolescenza. Le centinaia di geni sono conosciute per contribuire al rischio di schizofrenia, ma i meccanismi neurobiologici che piombo all'inizio della malattia sono conosciuti male. Nello studio presente, i ricercatori potevano identificare i cambiamenti specifici di malattia in neuroni per il paragone delle celle da monozygotic, geneticamente gemelli monozigoti accoppia, uno di cui ha sofferto dalla schizofrenia e dall'altra sana.

La schizofrenia è stata associata con le alterazioni in parecchie vie, come quelle relative al metabolismo del neurotrasmettitore e glycosaminoglycan ed alla sinapsi di GABAergic. Tuttavia, una grande proporzione di geni relativi alla schizofrenia è stata espressa differenziale nelle celle dei maschi e delle femmine.

Secondo i ricercatori, i risultati implicano che i meccanismi in questione nello sviluppo della schizofrenia differiscano almeno parzialmente fra i maschi e le femmine e queste differenze possono importare nella scelta del trattamento. Il fatto che molti geni relativi alla schizofrenia sono sesso-specifici può spiegare perché i sintomi compaiono dopo adolescenza, quando l'espressione di molti geni sesso-specifici cambia.

I neuroni derivati dalle cellule staminali pluripotent incitate corrispondono alla fase inerente allo sviluppo del secondo acetonide della gravidanza. Quindi, i risultati dello studio presente indicano che i cambiamenti in relazione con lo schizofrenia del cervello possono essere in anticipo attuale in utero e le differenze fra i gemelli monozygotic possono anche essere osservate già a questo punto.

Source:
Journal reference:

Tiihonen, J. et al. (2019) Sex-specific transcriptional and proteomic signatures in schizophrenia. Nature Communications. doi.org/10.1038/s41467-019-11797-3.