Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'elasticità esercita un ruolo protettivo contro gli effetti negativi dello sforzo durante la gravidanza

Elasticità-capito come l'insieme delle risorse personali che aiutano le persone a occuparsi efficacemente di forza maggiore, proteggerle dagli effetti sulla salute negativi di sforzo-stanno ricevendo l'attenzione aumentante dai ricercatori. Tuttavia, rimane understudied in così tempo di vita sensibile come la gravidanza.

Gli studi precedenti hanno trovato che la gravidanza è un periodo cruciale durante cui l'esposizione allo sforzo può pregiudicare negativamente la salubrità sia della madre che del bambino. Lo sforzo è stato collegato ad un intervallo delle conseguenze avverse, compreso la nascita prematura o la depressione successiva al parto.

I ricercatori dall'università di Granada (UGR) - dalla mente, centro di ricerca di comportamento e del cervello (CIMCYC) e la facoltà di Psicologia-hanno analizzato per la prima volta il ruolo protettivo di elasticità durante la gravidanza. Hanno studiato lo stato psicologico della madre ed hanno misurato i livelli di cortisol nel suo approccio novello dei capelli-un che permette all'analisi obiettiva della quantità di cortisol, l'ormone di sforzo, secernuto negli ultimi mesi dalla donna.

Uno studio fra 151 donna incinta

In questo studio, 151 donna incinta è stata valutata, sia nel terzo acetonide che dopo il parto, in base alle variabili psicologiche relative allo sforzo di gravidanza ed anche alle concentrazioni nel cortisol dei capelli.

Nel paragonare le donne incinte ad un ad alto livello di elasticità a quelle con un a basso livello di elasticità, i ricercatori hanno trovato che i partecipanti più resilienti si sono percepiti più di meno da sollecitare, hanno avuti meno preoccupazioni in relazione con la gravidanza e maggior camice psicologico generale sperimentato di benessere. Dopo il parto, egualmente hanno presentato meno sintomi della depressione successiva al parto. Le prove dell'ormone del cortisol hanno dimostrato che le donne incinte più resilienti egualmente hanno avute livelli più bassi dell'ormone di sforzo.

Sulla base di questi risultati, i ricercatori hanno concluso che l'elasticità esercita un chiaro ruolo protettivo contro gli effetti negativi di effetto psicologico che biologico-un di sforzo, sia che possono accadere durante la gravidanza ed anche dopo la nascita.

Significativamente, come questi sono i dati mai visti sul ruolo protettivo di elasticità nella gravidanza, le domande dell'aumento di risultati circa il suo ruolo protettivo potenziale nella salubrità del bambino. Ciò richiede ulteriore ricerca su questo fenomeno. Gli studi sull'efficacia dei programmi di formazione destinati per fornire alle donne incinte le abilità manageriali egualmente sono necessari, per contribuire a migliorare la salubrità sia della donna incinta che del suo bambino.