Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Ipoacusia cronica collegata ai deficit di riconoscimento vocale

L'ipoacusia cronica, che può derivare dalle infezioni dell'medio-orecchio, è stata collegata ai deficit di riconoscimento vocale, secondo i risultati di nuovo studio, piombo entro gli scienziati all'occhio ed all'orecchio di Massachusetts ed il 6 settembre pubblicato nell'orecchio e nell'audizione del giornale.

Questo studio suggerisce che quello non correttamente trattare le infezioni o altre circostanze che cronicamente pregiudicano l'orecchio medio possa piombo ai deficit neurali ed alle difficoltà aumentate che sentono negli ambienti rumorosi.

I nostri risultati indicano che la privazione sana cronica può piombo alle difficoltà di riconoscimento vocale coerenti con synaptopathy cocleare, una circostanza anche conosciuta come “la perdita dell'udito nascosta. “Di conseguenza, i clinici dovrebbero studiare la possibilità di fornire l'amplificazione nella gestione di ipoacusia unilaterale.„

Stéphane F. Maison, PhD, un ricercatore principale e uno scienziato di audizione nei laboratori di Eaton-Peabody all'occhio ed orecchio del Massachusetts e un assistente universitario della chirurgia del Testa-Collo di otorinolaringoiatria alla facoltà di medicina di Harvard

Le onde sonore attraversano through il condotto uditivo prima del raggiungimento il timpano e delle ossa minuscole dell'orecchio medio, in cui sono convertite in segnali elettrici nell'orecchio interno e sono trasmesse al cervello tramite nervo uditivo. L'ipoacusia accade quando la trasmissione sonora dal condotto uditivo all'orecchio interno è alterata, piombo ad una riduzione dei livelli sonori e ad un'incapacità sentire i suoni molli. La perdita dell'udito neuro-sensoriale, d'altra parte, si presenta nell'orecchio interno quando la conversione dalle delle vibrazioni indotte da suono nei segnali elettrici nel nervo uditivo è alterata.

le infezioni dell'Medio-orecchio sono la maggior parte della causa comune per le visite di medico e le prescrizioni del farmaco fra i bambini degli Stati Uniti, con circa 75 per cento dei capretti avvertendo uno o più il periodo delle otiti prima dell'età 3. Queste infezioni possono riprodurre e persistere per molti mesi, con conseguente difficoltà di comunicazione che possono persistere dopo che la malattia ha risolto.

Nel nuovo studio, i ricercatori hanno esaminato in modo retrospettivo i profili di audizione di 240 pazienti che hanno visualizzato l'instituto dell'audiologia all'occhio ed all'orecchio del Massachusetts con un'ipoacusia acuta o cronica ma con la funzione neuro-sensoriale normale sulle prove di audizione. I ricercatori hanno trovato che i pazienti con un indebolimento dell'udito conduttivo di lunga durata del moderato, al grado moderatamente severo hanno avuti punteggi più bassi di riconoscimento della voce dal lato commovente che il lato sano, anche quando il discorso era abbastanza alto di essere chiaramente udibile.

Il nuovo studio convalida la ricerca precedente piombo dal Dott. Maison in mouse adulti nel 2015, indicando che il danno conduttivo di lunga durata piombo a perdita delle connessioni sinaptiche fra le celle sensoriali dell'orecchio interno ed il nervo uditivo che trasmette i segnali elettrici al cervello. La ricerca priore all'occhio ed all'orecchio del Massachusetts in primo luogo ha identificato questo tipo novello di danno neuro-sensoriale dopo esposizione al rumore ed ha definito “synaptopathy cocleare„, o “la perdita dell'udito nascosta.„

“La gente con perdita dell'udito in un orecchio è spesso riluttante a impegnarsi nel ripristino o nel trattamento come ancora possono contare sul migliore orecchio. Il nostro studio suggerisce che, in assenza di trattamento, la percezione del linguaggio possa peggiorare a tempo,„ ha detto il Dott. Maison. “Se che cosa abbiamo osservato in mouse è applicabile agli esseri umani, c'è una possibilità che la privazione sana unilaterale può pregiudicare il buon orecchio pure.„

I risultati sono particolarmente importanti considerando che i bambini con perdita dell'udito asimmetrica abbiano più alte tariffe delle difficoltà accademiche, sociali e comportamentistiche secondo gli autori.