Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati rivelano le cellule cerebrali chiave che sopprimono i bisogni della droga

L'uso della droga illecita è stato collegato all'inabilità, alla morte ed al rischio per molte malattie. Ma più, è associato con i rischi per la famiglia della persona, gli amici e la comunità.

Credito di immagine: Giovanni Cancemi/Shutterstock
Credito di immagine: Giovanni Cancemi/Shutterstock

Il carico di uso e della dose eccessiva della droga illegale ha catturato un tributo su molte vite. Circa 31 milione di persone attraverso il globo hanno disordini di uso della droga, i rapporti (WHO) dell'organizzazione mondiale della sanità. In Australia, il consumo di tabacco, di alcool e di altre droghe è una causa importante della malattia evitabile. Nel 2016, circa 3,1 milione australiani che hanno 14 anni e sopra le droghe illecitamente usate avute negli ultimi 12 mesi.

Negli Stati Uniti, il costo di abuso dell'alcool, del tabacco e delle droghe illecite sta ammontando a $740 miliardo nei costi relativi a produttività, al crimine ed alla sanità persi del lavoro. Per i quasi 20 milione adulti negli Stati Uniti che sono dipendenti all'alcool o alle droghe, non c'è efficace trattamento medico che esiste, anche se ci sono molti studi che circondano i fattori che possono avviare una ricaduta.

Ora, un nuovo studio evidenzia una scoperta importante che può contribuire a formulare le medicine nobili di dipendenza. Un gruppo dei ricercatori all'istituto di ricerca di Scripps studiato come il cervello risponde alle indicazioni ambientali che possono sopprimere e non promuovere, droga i bisogni, specialmente per l'alcool e la cocaina, due delle droghe abusate.

Hanno voluto mettere a fuoco su come i meccanismi del cervello possono contribuire alle migliori medicine e trattamenti per dipendenza, piuttosto che la vangata per le bugne su che unità ricadono fra quelle che soffrono dalla tossicodipendenza e dall'uso compulsivo.

“I farmaci hanno progettato per ricambiare i trattamenti del cervello che piombo per ricadere hanno veduto il successo limitato in pazienti, come hanno interventi della non droga quale la terapia dell'indicazione-esposizione che le ricerche per aiutare le persone a occuparsi di dipendenza avvia,„ il Dott. Nobuyoshi Suto, dal dipartimento della ricerca di Scripps della neuroscienza, ha detto.

“Abbiamo creduto che una strategia alterna fosse utile, in modo da abbiamo cercato di esplorare che cosa accade nel cervello in assenza dei grilletti quando i bisogni non sono comportamento di azionamento,„ lui ha aggiunto.

Risposte di comprensione del cervello alle indicazioni

La tossicodipendenza è un disordine di ricaduta cronico di uso compulsivo delle droghe. Ci sono molti studi sui fattori neurobehavioral che avviano una ricaduta, ma questi hanno ancora formulare un efficace trattamento. Nello studio, pubblicato nelle comunicazioni della natura del giornale, i ricercatori hanno adottato un approccio differente ed hanno studiato i fattori che contribuiscono a sopprimere una ricaduta.

Le indicazioni ambientali premonirici di disponibilità della droga, combinato con la droga stessa e lo sforzo, sono considerate come fattori dipromozione di maggiore. Questi fattori possono avviare i periodi di bisogno nelle persone dedite che stanno recuperando.

Per sbarcare ai loro risultati, i ricercatori studiati come le cellule nervose si sono comportate nella corteccia infralimbic hanno individuato nel cervello, che è responsabile del controllo degli impulsi. in serie di esperimenti, i ricercatori hanno lavorato con i ratti maschii, che sono stati condizionati ad avere tendenze compulsive di uso di cocaina e dell'alcool. Il gruppo mira a vedere che cosa accade quando i ratti hanno ricevuto le indicazioni ambientali, come un profumo dell'agrume, che le droghe non erano disponibili. I segnali, definiti come omissione inserisce, con successo avevano soppresso tutti fattori principali che promuovono la ricaduta della droga.

Per più ulteriormente trovare la prova, il gruppo ha studiato i meccanismi del cervello che ostacolano le ricadute.

“I nostri risultati stabiliscono conclusivamente che determinati neuroni che rispondono alle indicazioni di omissione agiscano insieme come un insieme per sopprimere la ricaduta della droga,„ Suto ha spiegato.

“Un'innovazione medica è necessaria nel trattamento di dipendenza. Speriamo che ulteriori studi di tali insiemi neurali--così come i prodotti chimici, i geni e le proteine del cervello unici a questi insiemi--può migliorare la medicina di dipendenza identificando i nuovi obiettivi druggable per la prevenzione di ricaduta,„ ha aggiunto.

Gli obiettivi alternativi per la medicina di dipendenza basata alle sulle unità cellulari basate a neurale per soppressione di ricaduta sono importanti da aiutare quelli con le tendenze a ricadere, sormontare la loro dipendenza.

Sources:
Journal reference:

Anti-relapse neurons in the infralimbic cortex of rats drive relapse-suppression by drug omission cues Amanda Laque, Genna L. De Ness, Grant E. Wagner, Hermina Nedelescu, Ayla Carroll, Debbie Watry, Tony M. Kerr, Eisuke Koya, Bruce T. Hope, Friedbert Weiss, Greg I. Elmer & Nobuyoshi Suto Nature Communications, volume 10, Article number: 3934 (2019), https://www.nature.com/articles/s41467-019-11799-1

Angela Betsaida B. Laguipo

Written by

Angela Betsaida B. Laguipo

Angela is a nurse by profession and a writer by heart. She graduated with honors (Cum Laude) for her Bachelor of Nursing degree at the University of Baguio, Philippines. She is currently completing her Master's Degree where she specialized in Maternal and Child Nursing and worked as a clinical instructor and educator in the School of Nursing at the University of Baguio.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Laguipo, Angela. (2019, September 10). Gli scienziati rivelano le cellule cerebrali chiave che sopprimono i bisogni della droga. News-Medical. Retrieved on October 01, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20190910/Scientists-unveil-key-brain-cells-that-suppress-drug-cravings.aspx.

  • MLA

    Laguipo, Angela. "Gli scienziati rivelano le cellule cerebrali chiave che sopprimono i bisogni della droga". News-Medical. 01 October 2020. <https://www.news-medical.net/news/20190910/Scientists-unveil-key-brain-cells-that-suppress-drug-cravings.aspx>.

  • Chicago

    Laguipo, Angela. "Gli scienziati rivelano le cellule cerebrali chiave che sopprimono i bisogni della droga". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20190910/Scientists-unveil-key-brain-cells-that-suppress-drug-cravings.aspx. (accessed October 01, 2020).

  • Harvard

    Laguipo, Angela. 2019. Gli scienziati rivelano le cellule cerebrali chiave che sopprimono i bisogni della droga. News-Medical, viewed 01 October 2020, https://www.news-medical.net/news/20190910/Scientists-unveil-key-brain-cells-that-suppress-drug-cravings.aspx.