I ricercatori identificano il meccanismo responsabile delle emissioni spaziali nella gente con sindrome di Down

I ricercatori rivelano che uno squilibrio del gene Grik1 è dietro le emissioni spaziali quella gente con esperienza di sindrome di Down.

Il gruppo di ricercatore Juan Lerma dell'istituto delle neuroscienze, un centro misto del Universidad Miguel Hernández di Elche (Spagna) ed il Consiglio nazionale delle ricerche spagnolo (CSIC) hanno identificato un meccanismo responsabile delle emissioni di orientamento nella gente con sindrome di Down. L'individuazione, un risultato della ricerca che ancora non è stata pubblicata, è stata rivelata nella conferenza dell'associazione spagnola della neuroscienza tenuta la settimana scorsa in Santiago di Compostela, che ha partecipato 600 neuroscenziati.

Il laboratorio di fisica sinaptico di Juan Lerma, situato nella città universitaria d'Alacant di Sant Joan del UMH, ha studiato le emissioni spaziali di memoria collegate a sindrome di Down in un modello del mouse. I loro risultati mostrano uno squilibrio fra stimolo ed inibizione di determinati circuiti neurali che dipendono dalla dose di un gene nominato Grik1. I cambiamenti che questo squilibrio produce sono così piccoli che finora avevano passato inosservati. Secondo i ricercatori, se la dose di questo gene è normalizzata in un mouse transgenico, le emissioni spaziali di memoria scompaiono. La normalizzazione dell'abilità dell'orientamento è correlata con un ripristino lo stimolo/inibizione nella comunicazione fra dei neuroni dell'ippocampo, di una struttura del cervello collegata alla memoria e dell'orientamento.

Nel 2018, questo gruppo di UMH-CSIC già indicato come i cambiamenti minimi nell'intensità della trasmissione sinaptica causano le modifiche significative a comportamento, che si manifestano diversamente secondo la struttura commovente del cervello. Quando hanno luogo nell'amigdala, questi cambiamenti comportamentistici sono collegati a trattamento emozionale e possono alterare le risposte di timore o di ansia. Come il ricercatore spiega, se hanno luogo nella corteccia prefrontale, può piombo alle emissioni nei rapporti personali o nell'aggressività aumentata. Un nuovo studio dal gruppo neurale della fisiologia ha indicato che un simile squilibrio nell'ippocampo piombo alle alterazioni collegate alla memoria spaziale, che piombo alle emissioni di orientamento che la gente con sindrome di Down soffre.

Inoltre, il ricercatore dell'istituto delle neuroscienze dice che per conservare una funzione appropriata del cervello, il regolamento adatto della comunicazione fra i neuroni è necessario. Questa comunicazione può essere stimolante o inibitorio, che sarebbe comparabile all'acceleratore ed al freno, rispettivamente, del sistema nervoso. Il rilascio delle dosi adatte dei neurotrasmettitori di un tipo o di un altro sui punti di contatto dei neuroni, chiamati sinapsi, permette affinchè i circuiti neurali lavori giustamente. Quando questo bilanciamento è rotto, le patologie apparentemente differenti quanto l'ansia, la depressione, la schizofrenia, disordine bipolare o del regno di autismo emergono.