Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Infezioni micidiali sull'aumento: Le nuove classi di antibiotici sono necessarie disperatamente

Globalmente, il numero delle morti dalle infezioni è sull'aumento mentre più batteri diventano resistenti agli antibiotici. Le nuove classi sono necessarie disperatamente. Un inibitore di promessa della resistenza ora sta sviluppando dal gruppo di ricerca di Nathaniel Martin, professore della biochimica. Discorso inaugurale il 13 settembre.

I numeri sono in modo allarmante: globalmente, intorno 700.000 pazienti muoiono dalle infezioni che potrebbero essere trattate con gli antibiotici negli anni 70 e negli anni 80. Ma sempre più i ceppi batterici stanno diventando resistenti. La causa: la massa e l'uso spesso sbagliato degli antibiotici e di troppo poche nuove classi di queste droghe.

Senza investimento ed innovazione seri, dalla resistenza a antibiotici 2050 di anno può reclamare l'altrettanto come 10 milione vite all'anno.„

Nathaniel Martin, il professor di biochimica, università di Leida

Con il suo gruppo di ricerca di Leida, Martin sta lavorando ad una soluzione di promessa che potrebbe potere combattere i meccanismi della resistenza dei batteri. I ricercatori hanno sviluppato una nuova classe di inibitori della molecola che bloccano gli enzimi aggressivi della resistenza. Le ricerche di laboratorio hanno indicato che, una volta combinati con questi nuovi inibitori, gli antibiotici convenzionali possono uccidere i batteri resistenti. Martin recentemente ha fatto domanda per un brevetto per questo metodo innovatore. Ulteriori studi con questi inibitori seguiranno presto. “Tempi emozionanti!„ dice Martin.

Meno tossico

Martin egualmente sta usando la chimica organica per modificare strutturalmente gli antibiotici convenzionali e per renderli più sicuri e più efficaci. Il suo gruppo di ricerca è riuscito a diminuire la tossicità di certa classe di antibiotici, i polymyxins. Martin: “I polymyxins sono antibiotici molto importanti perché sono fra le poche opzioni che medici ancora hanno quando tratta le infezioni resistenti di determinata multi-droga.„

Più una priorità per l'industria farmaceutica

Malgrado il ruolo cruciale degli antibiotici, soltanto tre grandi ditte farmaceutiche stanno sviluppando i nuovi antibiotici. La vasta maggioranza degli antibiotici è stata scoperta fra gli mezzo anni 40 e l'inizio degli anni 70. In questo periodo, molti antibiotici naturali - sostanze generalmente antibatteriche che sono trovate in terreno - sono stati trovati che erano relativamente facili da trasformarsi nelle medicine. Mentre lo sviluppo degli antibiotici è diventato più difficile, il fuoco dell'industria farmaceutica ha cominciato a spostarsi ad altre malattie quale cancro.

Incentivi stati necessari

La scarsità di nuovi antibiotici ha conseguenze importanti date la resistenza crescente a quelle convenzionali. Martin si rivolge ai governi per offrire gli incentivi alle compagnie farmaceutiche per sviluppare i nuovi antibiotici. Vede i gran opportunità per collaborazione al bio- parco scientifico di Leida. “È uno dei parchi scientifici superiori in Europa e presenta un ecosistema unico per i ricercatori dell'università che guardano per creare le società innovarici della rotazione-fuori.„

Antibiotici anche utilizzati nelle operazioni e nella chemioterapia

Gli antibiotici sono necessari non solo da fare maturare le infezioni batteriche, ma sono egualmente fondamentali all'istituzione medica moderna, Martin sottolinea. I pazienti sono dati gli antibiotici prima delle procedure mediche importanti - quali un nuovo cinorrodo, trapianto dell'organo o chemioterapia - per combattere l'infezione possibile.