OSA più severo si è associato con più alta pressione sanguigna in pazienti con ipertensione resistente

In pazienti con ipertensione resistente al trattamento che egualmente hanno apnea nel sonno ostruttiva (OSA), il più severo il loro OSA, il più alto la loro pressione sanguigna, secondo nuova ricerca pubblicata online negli annali della società toracica americana.

OSA più severo si è associato con più alta pressione sanguigna in pazienti con ipertensione resistente

“Nella prevalenza, caratteristiche ed associazione di apnea nel sonno ostruttiva con controllo di pressione sanguigna in pazienti con ipertensione resistente,„ Esther Sapiña-Beltrán e colleghi riferisce sugli studi intrapresi in 284 pazienti, età 18 - 75, che sono state trattate agli ospedali in tre paesi; La Spagna, Singapore ed il Brasile; per ipertensione resistente (RH). Di tutti i pazienti con ipertensione, quelli con il RH, che richiede tre o più droghe di gestire, sono al più grande rischio per un attacco di cuore o l'altro evento cardiovascolare.

Crediamo che OSA svolga un ruolo importante nella patogenesi e nella prognosi dei pazienti con ipertensione resistente. Il nostro studio mostra un'associazione di reazione al dosaggio fra la severità di OSA e la pressione sanguigna, particolarmente durante il periodo di notte.„

Autore Mireia senior Dalmases Cleries, MD, pulmonologist e ricercatore di sonno all'ospedale Universitari Arnau de Vilanova, a Lleida, la Spagna

Lo studio trovato:

  • 83,5 per cento dei pazienti con ipertensione resistente hanno avuti OSA, compreso 31,7 per cento con OSA delicato, 25,7 per cento con il moderato OSA e 31,5 per cento con OSA severo.
  • OSA era leggermente più probabile negli uomini che le donne: 86,3 per cento contro 76 per cento; tuttavia, gli uomini erano due volte probabili avere OSA severo.
  • Mentre la severità di OSA è aumentato, la pressione sanguigna ambulatoria è aumentato, specialmente alla notte. La pressione sanguigna ambulatoria di notte media era 5,72 mmHg più d'altezza in quelle con OSA severo confrontato a quelli senza OSA.

Secondo gli autori, l'ipertensione alla notte è un più forte preannunciatore del rischio cardiovascolare che quelli di cui la pressione sanguigna è alta durante il giorno. Poiché lo studio non è ripartita le probabilità su, prova controllata non può provare la causa - e - effetto. Gli autori egualmente notano che perché soltanto i pazienti con ipertensione resistente sono stati inclusi nello studio, i risultati non possono essere generalizzati ad altri pazienti con ipertensione.

Il Dott. Dalmases Cleries ha detto che questi risultati sono stati derivati da uno studio dipendente sul progetto SARA. Il progetto sta valutando l'impatto di OSA e la pressione positiva continua della galleria di ventilazione (CPAP), il sistema monetario aureo per il trattamento di OSA, sui risultati cardiovascolari in cinque anni di seguito in che cosa si pensa che sia il più grande gruppo di partecipanti con il RH e una valutazione di sonno.

Anche prima che i risultati di SARA siano conosciuti, il Dott. Dalmases Cleries ha detto che “tenendo conto di alta prevalenza di OSA negli oggetti e nei risultati ipertesi resistenti dagli studi precedenti che mostrano quello trattare OSA con CPAP può abbassare la pressione sanguigna, clinici dovrebbe studiare la possibilità di svolgere uno studio di sonno nei pazienti con l'ipertensione resistente.„