Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Supporto sociale adulto collegato a meno violenza fra i ragazzi teenager in vicinanze urbane

Fra i ragazzi teenager in vicinanze urbane con le risorse basse, la presenza di supporto sociale adulto è collegata significativamente a meno avvenimenti della violenza, della violenza giovanile e di oppressione sessuali ed ai comportamenti più positivi, compreso le aspirazioni di impegno del banco e di futuro, secondo un nuovo studio dai ricercatori all'ospedale pediatrico di UPMC di Pittsburgh e dell'università di scuola di medicina di Pittsburgh.

Lo studio, pubblicato oggi nella rete di JAMA aperta, suggerisce che gli sforzi di prevenzione che mettono a fuoco su supporto adulto possano attenuare gli schemi di comportamento violento d'avvenimento.

I ragazzi teenager in vicinanze urbane sono esposti sproporzionatamente alla violenza e conseguentemente sono all'elevato rischio di perpetrazione di violenza e victimizationHistorically, la ricerca ha messo a fuoco spesso su un singolo tipo di violenza, ma il nostro studio indica che ci sono reticoli di comportamento d'avvenimento complessi e fattori protettivi comuni a cui dobbiamo prestare attenzione.„

Alison Culyba, M.D., Ph.D., M.P.H., medico, ospedale pediatrico di UPMC e assistente universitario di pediatria, la scuola di medicina di Pitt e l'autore senior dello studio

I ricercatori analizzati esaminano i dati da una prova sessuale recentemente completata di prevenzione di violenza che ha iscritto 866 ragazzi adolescenti invecchiati 13 - a 19 anni dalle vicinanze della basso-risorsa nella regione di Pittsburgh. Più di tre quarti dei partecipanti auto-identificati come il nero e sei per cento auto-identificati come latino-americano.

L'indagine ha compreso i dati su 40" rischio„ e 18"„ comportamenti protettivi che sono stati classificati in una di sette categorie -- violenza giovanile, opprimendo, sessuale e/o datando violenza, esposizione e forze maggiori di violenza, uso della sostanza, impegno del banco ed aspirazioni di futuro e di carriera. I partecipanti anche stimati il loro livello personale di sostegno sociale adulto credibile.

Quando è venuto all'analisi di dati, Culyba ed i suoi colleghi hanno adottato un approccio meno convenzionale. “Abbiamo preso in prestito i metodi che hanno provato efficace per le analisi genetiche della larga scala,„ lei abbiamo detto.

L'analisi ha rivelato i reticoli interessanti. I ragazzi teenager con alto supporto sociale si sono impegnati in circa otto dei 40 comportamenti di rischio -- significativamente meno che quelli con supporto sociale basso che ha impegnato dentro intorno 10 comportamenti rischiosi. Coloro che ha avuto alto supporto sociale ed ha riferito più aspirazioni di futuro e di carriera erano meno probabili riferire tutti i tipi di comportamenti violenti. Al contrario, fra quelli con supporto sociale basso, l'impegno del banco era un fattore protettivo importante. Ritenere felice ad un banco che la diversità promossa sia correlata forte con meno istanze sia della violenza del partner fisico che sessuale e dell'abuso della datazione.

I ricercatori egualmente hanno trovato i reticoli in come i comportamenti violenti differenti co-hanno accaduto. Le più forti correlazioni erano fra i tipi differenti di comportamenti sessuali di perpetrazione di violenza. Per esempio, gli anni dell'adolescenza che hanno firmato l'invio delle maschere sessuali dei partner erano 14 volte più probabili anche da riferire la costrizione del qualcuno cui stessero uscendo con fare sesso. D'altra parte, mentre la partecipazione del gruppo è stata associata raramente con perpetrazione di violenza, è stato riferito più frequentemente fra coloro che era stato esposto alla violenza, all'oppressione o all'uso sessuale della sostanza.

“La nostra analisi rivelatrice come collegato questi comportamenti sia,„ ha detto Culyba. “Creando i programmi che aiutano i genitori ed i mentori a supportare i ragazzi teenager, possiamo potere diminuire i tipi multipli di violenze immediatamente.„

Gli autori avvertono che lo studio è limitato in quanto i risultati non dimostrano i collegamenti causativi ed ulteriore analisi delle associazioni è richiesta. “È un punto di partenza affinchè cominciare capisca i reticoli dettagliati della violenza ad un livello molto più profondo -- e per offrire le nuove opportunità per la prevenzione,„ ha detto Culyba.

Culyba nota che i risultati allineano con le raccomandazioni dei centri per controllo di malattie e la prevenzione che connettono l'iniziativa dei punti, che incoraggia i programmi di prevenzione che identificano ed indirizzano questi fattori di fondo comuni con la partecipazione della comunità per tenere i capretti sicuri.

Source:
Journal reference:

Culyba, A.J. et al. (2019) Co-occurrence of Violence-Related Risk and Protective Behaviors and Adult Support Among Male Youth in Urban Neighborhoods. JAMA Network Open. doi.org/10.1001/jamanetworkopen.2019.11375.