Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La nuova combinazione dell'agente di contrasto avvantaggia alla la modellistica basata a immagine dei trattamenti del tumore

Una nuova combinazione dell'agente di contrasto per i campioni del tumore della rappresentazione migliora l'estrazione di dati e della rappresentazione e così avvantaggia alla la modellistica basata a immagine dei trattamenti del tumore. La scoperta sarà presentata oggi all'interfaccia fisiologica americana (APS) della società dei modelli matematici e della biologia sperimentale: Ruolo della conferenza 2019 del Microvasculature a Scottsdale, Arizona.

a biologia di sistemi basata a immagine combina le immagini dell'argomento di studio con il computer e la modellistica matematica per guadagnare una comprensione più completa dei trattamenti biologici di fondo ai livelli multipli. Per esempio, nella biologia di sistemi vascolari, i ricercatori potrebbero estrarre i dati circa i diametri, le forme ed i percorsi dei vasi sanguigni connettenti per calcolare i fattori quale il movimento di liquido e delle celle tramite quelle imbarcazioni. Nell'esaminare il sistema vascolare intorno e dentro un tumore, tali simulazioni potrebbero rivelare le informazioni importanti circa come il tumore estrae le sostanze nutrienti dall'organismo, come si riproduce per metastasi o come consegnare meglio le droghe e le terapie dell'obiettivo.

L'una difficoltà con i tumori della rappresentazione ha stato quella che impiega un agente di contrasto necessario per un metodo della rappresentazione potrebbe precludere l'uso di un altro. Akanksha Bhargava, PhD, funziona nel laboratorio di Arvind Pathak, PhD, alla Johns Hopkins University (www.pathaklab.org) a Baltimora. Pathak ha avanzato a grandi passi nella combinazione dei dati dalle tecniche di rappresentazione multiple e dai disgaggi spaziali per sviluppare una rappresentazione più completa dell'ambiente del tumore. Bhargava spiega che “questa nuova combinazione di agente radio-opaco di CT,… agenti risonanza-visibili e fluorescenti magnetici non interferisce con altri meccanismi di contrasto di immagine.„

Il gruppo già ha usato la nuova combinazione di agenti per montare MRI, il CT ed i dati ottici della rappresentazione dei tessuti differenti 3D, tenendo conto la visualizzazione dal cellulare al livello del intero-tessuto con i meccanismi complementari di contrasto. Sperano di usarlo per sviluppare “un atlante per biologia di sistemi del cancro„ quella risultati digitalizzati vicari delle immagini che questo approccio permetterà. Una volta completato, il contenuto dell'atlante digitalizzato sarebbe libero e trasferibile per i ricercatori intorno al globo.

Crediamo che questo nuovo approccio incoraggi le applicazioni novelle e l'usciere in una nuova era alla della ricerca basata a immagine di biologia di sistemi.„

Arvind Pathak, PhD, Johns Hopkins University