Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La frequenza scolastica del cuore si è collegata per ridurre il rischio della mortalità nei pazienti di infarto miocardico

Pazienti che assistono “al banco del cuore„, poichè quasi ogni paziente in Svezia è invitato a fare dopo un primo attacco di cuore, pazienti più lungo non partecipanti in tensione. Ciò è indicata in un nuovo studio, dai ricercatori all'università di Upsala, pubblicata nel giornale europeo della cardiologia preventiva.

La formazione di paziente è un aspetto importante di ripristino dopo un attacco di cuore (infarto miocardico). Le componenti di memoria “del banco del cuore„ della Svezia sono persona che consiglia e raggruppano le sessioni messe a fuoco sui rischi collegati allo stile di vita e modificabili. Quindi, i pazienti sono insegnati all'importanza del mantenimento della dieta sana, dell'essere fisicamente attivi e di smettere il fumo. Quasi tutti i pazienti con un infarto miocardico principiante sono invitati a partecipare. Tuttavia, la frequenza scolastica del cuore è volontaria e meno che la metà dei pazienti sceglie di unirsi.

Questo studio rappresenta la prima valutazione scientifica del banco del cuore relativamente alla mortalità dopo infarto miocardico. Per studiare la relazione fra partecipazione del banco del cuore e quanto tempo i pazienti sopravvivono a dopo un primo attacco di cuore, i ricercatori hanno usato i dieci dati degli anni dalla registrazione svedese nazionale SWEDEHEART (Web-sistema svedese del cuore per il potenziamento e lo sviluppo adi cura basata a prova nella malattia di cuore valutata secondo le terapie raccomandate) e dal registro svedese di causa della morte. Le variabili socioeconomiche sono state ottenute dalle statistiche Svezia (SCB).

Il materiale dei ricercatori ha compreso 47.907 pazienti che hanno avuti loro primo attacco di cuore nel 2006-2015 e successivamente sono andato alla prima visita di seguito del CR. Fra loro, il tempo di ammontare alla morte (da tutte le cause) e la morte dalle cause cardiovascolari in due e cinque anni dopo l'attacco sono stati studiati. I dati hanno permesso agli scienziati di gestire per un intervallo di altre variabili importanti di confusione, quali i fattori demografici e socioeconomici e ad altri aspetti della salubrità cardiaca dei pazienti.

Dopo avere registrato per ottenere le variabili di confusione, i ricercatori hanno trovato che la partecipazione al banco del cuore è stata associata con contrassegnato un più a basso rischio (tempo a risultato) non solo per la mortalità totale, ma anche per la mortalità cardiovascolare. Con seguito di fino a due anni, il rischio del cuore dei partecipanti del banco di morte è stato ridotto di 47% (riduzione di rischio di 50% per la morte dalle cause cardiovascolari). Dopo fino a cinque anni, i risultati di seguito hanno mostrato ad un 38% il rischio più basso della mortalità (43% più in basso per la morte dalle cause cardiovascolari).

Possiamo dire che la frequenza scolastica del cuore è stata associata con la mortalità quasi divisa in due, sia totale che specificamente cardiovascolare, dopo un primo infarto miocardico.„

John Wallert, psicologo autorizzato e studente di laurea al ministero della sanità dei bambini e delle donne, università di Upsala

I risultati erano coerenti attraverso parecchie analisi di sensibilità, compreso le date varianti di frequenza scolastica del cuore e degli assegni supplementari per partecipazione ad altri programmi di riabilitazione cardiaci, fra i pazienti che egualmente sono riuscito a raggiungere il ripristino cardiaco completo, dopo la stratificazione ecc. dell'età e di genere.

“Eravamo poco sorpresi a quanto robusto i risultati erano. In questo studio, grazie ai dati di registrazione eccezionali della Svezia, abbiamo i mezzi di gestire per i fattori non solo clinici e demografici, ma egualmente scomponiamo relativo in fattori a scelta propria e variabili socioeconomiche, tale istruzione e reddito. I dati egualmente hanno fornito la potenza statistica raggiungere i preventivi precisi e tenere conto un intervallo delle analisi di sensibilità

“Ora vogliamo determinare se l'associazione di assistere al banco del cuore con la mortalità sia genuino una di causa - e - effetto. Nel migliore dei casi, troveremo questo fuori in un test clinico ripartito con scelta casuale abbastanza grande, preferibilmente basato a registrazione a,„ Wallert dice.

Source:
Journal reference:

Wallert, J. et al. (2019) Attending Heart School and long-term outcome after myocardial infarction: A decennial SWEDEHEART registry study. European Journal of Preventive Cardiology. doi.org/10.1177/2047487319871714.