Che cosa mangiate può cambiare il modo che gli antibiotici pregiudicano il vostro intestino

Un nuovo studio dai ricercatori alla Brown University nel Rhode Island ha trovato che la dieta può influenzare come il microbiome dell'intestino è influenzato dal trattamento con gli antibiotici. Gli scienziati esaminati come gli antibiotici cambiano i batteri dell'intestino in mouse ed allora esaminati come la dieta può esacerbare o attenuare questi cambiamenti.

Batteri nel microbiome dellOlgaReukova | Shutterstock

“A lungo, abbiamo conosciuto il quel antibiotici per urtare il microbiome,„ dice lo studio Peter Belenky autore. “Egualmente abbiamo saputo che la dieta urta il microbiome. Ciò è il primo documento che riunisce quei due fatti.„

Belenky dice che lo scopo del suo lavoro del laboratorio è di identificare i nuovi modi proteggere il microbiome, che può alleviare alcuni degli effetti secondari antibiotici peggiori.

Il microbiome dell'intestino

Il microbiome dell'intestino si compone dei trilioni dei batteri che avvantaggiano il host. Aiutano la ripartizione di fibra dietetica e mantengono la salubrità intestinale globale competendo ai batteri nocivi per le risorse che sarebbero essenziali per la loro sopravvivenza quali le sostanze nutrienti e lo spazio.

Sebbene gli antibiotici salvino le vite della gente innumerevole che è infettata con i batteri nocivi, queste droghe possono anche interrompere questa comunità dei batteri utili che vivono nell'intestino umano. Ciò, a sua volta, può piombo ad altre infezioni pericolose.

Belenky, che è un professore di microbiologia e dell'immunologia a Brown, sta studiando gli antibiotici delle FO di effetto sull'intestino e sta cercando i modi neutralizzare gli squilibri nel microbiome che può piombo alle infezioni potenzialmente pericolose quale il C. difficile.

“Sebbene gli antibiotici disturbino la struttura del microbiota dell'intestino, i fattori che modulano queste perturbazioni sono capiti male,„ scrive il gruppo.

Diminuzione degli effetti nocivi degli antibiotici con la dieta

Come recentemente riferito nel metabolismo delle cellule del giornale, Belenky ed i colleghi ora hanno dimostrato che sebbene gli antibiotici che hanno usato perturbi la composizione e la capacità metabolica del microbiome murino dell'intestino, questa rottura potrebbe anche essere esacerbata o minimizzato facendo i cambiamenti agli animali' sia a dieta.

Belenky ed i colleghi già hanno saputo che il metabolismo batterico è un regolatore importante di predisposizione antibiotica in vitro e probabilmente svolge un ruolo significativo all'interno del host. Hanno applicato un approccio metagenomic e metatranscriptomic per studiare le associazioni fra dalle le risposte tassonomiche e trascrizionali indotte da antibiotico all'interno del microbiome del mouse.

Per lo studio, l'autore principale Damien Cabral ed i colleghi hanno trattato tre gruppi di mouse con differenti antibiotici, vale a dire amoxicillina, ciprofloxacina o doxiciclina. Poi hanno tracciato una carta di come la composizione microbiomes dell'intestino degli animali' è cambiato e di come i batteri si sono adattati al livellato metabolico dopo il trattamento.

Amoxicillina, un antibiotico comunemente usato trattare la gola e le otiti di streptococco, livelli significativamente diminuiti di batteri nell'intestino ed anche variabili i geni che i batteri restanti usano. Ciprofloxacina (usata spesso trattare le infezioni di apparato urinario) e doxiciclina (comunemente usata trattare le infezioni del seno), anche alterata il microbiome dell'intestino, sebbene quei cambiamenti siano meno pronunciati.  

Il gruppo ha trovato che gli antibiotici hanno alterato significativamente l'espressione delle vie metaboliche chiave alla intero-comunità ed ai livelli di unico specie.

Considerevolmente, un tipo di batteri utili, thetaiotaomicron del batterioide, è fiorito in risposta al trattamento dell'amoxicillina. Questo batterio upregulated l'utilizzazione del polisaccaride per aiutare la digestione di fibra, un cambiamento che sembra permetterle di fiorire nell'ecosistema alterato e di proteggere in qualche modo dall'antibiotico, dice Belenky.

Generalmente, i batteri downregulated l'uso dei geni coinvolgere nei processi di crescita normali come produzione le proteine e del DNA nuovi. Egualmente upregulated il loro uso dei geni che sono essenziali nella resistenza di sforzo

Gli effetti di glucosio (zucchero) erano chiari

Interessante, i ricercatori hanno trovato che quello che aggiunge il glucosio animali ai semplici' sia a dieta - che è solitamente basso in zuccheri e su in fibra - predisposizione aumentata del thetaiotaomicron del B. ad amoxicillina.

In vitro, abbiamo trovato che la sensibilità di questo batterio ad amoxicillina è stata elevata da glucosio ed è stata diminuita dai polisaccaridi,„ scriviamo il gruppo.

Ciò suggerisce che la dieta possa fornire alcuni effetti benefici che possono proteggere i batteri dell'intestino dagli effetti contrari di uso antibiotico.

Secondo Belenky, i risultati rappresentano un punto verso gli esseri umani d'aiuto per tollerare meglio il trattamento antibiotico:

Medici ora sanno che ogni prescrizione antibiotica ha il potenziale di piombo ad alcuni risultati in relazione con microbiome molto nocivi di salubrità, ma non hanno strumenti affidabili per proteggere questa comunità critica mentre però trattando le infezioni micidiali.„

Nuove opportunità rivelanti

Tuttavia, “ora che sappiamo che la dieta è importante per predisposizione batterica agli antibiotici, possiamo fare le nuove domande circa cui le sostanze nutrienti stanno avendo un impatto e vedere se possiamo predire l'influenza delle diete differenti,„ dice.

Belenky ha avvertito che i roditori guardati e molto di studio soltanto resta imparare circa l'interazione fra la dieta ospite, il metabolismo del microbiome e la predisposizione agli antibiotici.  

Belenky ed il gruppo corrente stanno studiando come i tipi differenti di fibre dietetiche possono urtare come il microbiome cambia il seguente trattamento antibiotico come pure come il diabete può pregiudicare l'ambiente metabolico e la vulnerabilità dei microbiome agli antibiotici.

Journal reference:

Cabral, D. J., et al. (2019). Microbial Metabolism Modulates Antibiotic Susceptibility within the Murine Gut Microbiome. Cell Metabolism. doi.org/10.1016/j.cmet.2019.08.020.

Sally Robertson

Written by

Sally Robertson

Sally has a Bachelor's Degree in Biomedical Sciences (B.Sc.). She is a specialist in reviewing and summarising the latest findings across all areas of medicine covered in major, high-impact, world-leading international medical journals, international press conferences and bulletins from governmental agencies and regulatory bodies. At News-Medical, Sally generates daily news features, life science articles and interview coverage.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Robertson, Sally. (2019, September 16). Che cosa mangiate può cambiare il modo che gli antibiotici pregiudicano il vostro intestino. News-Medical. Retrieved on January 28, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20190916/What-you-eat-may-change-the-way-that-antibiotics-affect-your-gut.aspx.

  • MLA

    Robertson, Sally. "Che cosa mangiate può cambiare il modo che gli antibiotici pregiudicano il vostro intestino". News-Medical. 28 January 2020. <https://www.news-medical.net/news/20190916/What-you-eat-may-change-the-way-that-antibiotics-affect-your-gut.aspx>.

  • Chicago

    Robertson, Sally. "Che cosa mangiate può cambiare il modo che gli antibiotici pregiudicano il vostro intestino". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20190916/What-you-eat-may-change-the-way-that-antibiotics-affect-your-gut.aspx. (accessed January 28, 2020).

  • Harvard

    Robertson, Sally. 2019. Che cosa mangiate può cambiare il modo che gli antibiotici pregiudicano il vostro intestino. News-Medical, viewed 28 January 2020, https://www.news-medical.net/news/20190916/What-you-eat-may-change-the-way-that-antibiotics-affect-your-gut.aspx.