Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Uc San Diego ha assegnato la concessione di NIMH per creare l'archivio di dati di Neuroelectromagnetic e foggia la risorsa

L'università di California San Diego ha ricevuto $4,6 milioni dall'istituto della salute mentale nazionale (NIMH) per creare l'archivio di dati di Neuroelectromagnetic e foggia la risorsa (NEMAR). Il progetto è una parte dell'iniziativa del CERVELLO, un partenariato pubblico-privato costituito un fondo per attraverso gli istituti della sanità nazionali. NEMAR sarà una collaborazione fra il centro dello Swartz dell'università per la neuroscienza di calcolo all'istituto per il calcolo neurale ed il centro del supercomputer di San Diego (SDSC) ed il centro universitario dell'università di Stanford per la neuroscienza riproducibile.

Scott Makeig, Direttore del centro di Swartz per la neuroscienza di calcolo, è il ricercatore principale (PI) sulla concessione. Arnaud Delorme, scienziato del progetto al centro di Swartz e Amitava Majumdar, Direttore della divisione di calcolo scientifica Dato-Permessa a di SDSC, sono co--PIs accanto a Russell Poldrack, il professore di Lang della razza di Albert della psicologia alla Stanford University.

Questo livello di collaborazione pluridisciplinare di avanguardia della ricerca è cui Uc San Diego è conosciuto per. NEMAR ha il potenziale di approfondire la portata di scienza di dati, della ricerca clinica e della cura paziente. La combinazione la competenza e della comprensione dei neuroscenziati e degli informatici è un modo che stiamo avanzando le frontiere di conoscenza e che stiamo scoprendo i nuovi modi migliorare le vite dappertutto.„

Pradeep K. Khosla, cancelliere

NEMAR fungerà da un portale o gateway all'archivio di dati di OpenNeuro creato da Poldrack e dal suo gruppo. OpenNeuro è una piattaforma libera ed aperta che permette che i ricercatori carichino e dividano i dati neuroimaging. I gruppi di dati presentati possono poi essere analizzati da chiunque che apra la sessione. OpenNeuro è stato designato dal NIMH come repository per i dati raccolti dai progetti di iniziativa del CERVELLO come pure da altri tipi di dati neuroimaging umani; tuttavia, fin qui i flussi di lavoro esistono soltanto per i dati del fMRI. Ciò significa che anche se altri tipi di scansioni di cervello sono stati caricati a OpenNeuro, non c'è l'infrastruttura sul posto per l'analisi di dati.

NEMAR costruirà l'infrastruttura e gli strumenti necessari per aggiungere la rappresentazione di cervello neuroelectromagnetic umana all'archivio, compreso l'elettroencefalogramma (elettroencefalografia) e le sue controparti magnetiche, megaohm (magnetoencefalografia). Questi dati del cervello saranno caricati attraverso il portale di NEMAR a SDSC. Dopo che il software di NEMAR valuta la qualità dei dati e la totalità della sua documentazione, si aggiungerà all'archivio di OpenNeuro.

Il progetto egualmente fornirà gli strumenti di visualizzazione di dati per gli utenti di OpenNeuro. Per fare questo, NEMAR utilizzerà il gateway della neuroscienza (NSG), di gestione con l'ambiente estremo fondamenta Fondamenta di scoperta di scienza e di assistenza tecnica di scienza nazionale (XSEDE), una rete nazionale dei supercomputer e l'altri computer a alto rendimento e competenza. SDSC è domestico alla cometa, ad un supercomputer del petascale capace di circa operazioni di 2 quadrilioni al secondo ed alla parte del programma di XSEDE.

In futuro, gli utenti del NSG possono anche potere lavorare ai dati di OpenNeuro ported alle risorse del XSEDE di SDSC tramite alta conduttura di larghezza di banda fra SDSC ed i fornitori commerciali della nuvola quale Amazon, in cui i dati di OpenNeuro ora risiedono. Alternativamente, una copia dei dati neuroelectromagnetic archivata in OpenNeuro può essere memorizzata a SDSC per facilitare ulteriore trattamento.

I flussi di dati caricati tramite il gateway saranno formattati costante facendo uso delle DOMANDE (standard di dati di rappresentazione di cervello) e degli standard inclusi di HED (descrittore gerarchico di evento). Questa uniformità permetterà che i ricercatori applichino i nuovi approcci statistici di apprendimento automatico per scoprire i reticoli nascosti che possono essere trovati soltanto cercando attraverso un gran numero di dati, probabilmente piombo alle nuove comprensioni nella ricerca di base e clinica del cervello.

L'organizzazione dei dati della neuroscienza, conosciuta come neuroinformatica, è un campo di ricerca relativamente nuovo che tiene la grande cura del ricoverato di promessa. Con abbastanza dati analyzable, i ricercatori possono potere estrarre i biomarcatori robusti tenendo conto la diagnosi ed il trattamento precisi dei disordini neurologici.

Makeig è eccitato circa lo sbraccio potenziale di questo progetto, specificante, “NEMAR ci aiuterà ad imparare più circa come la dinamica del cervello supporta il pensiero e l'atto e può quindi essere un catalizzatore per scienza di cervello d'avanzamento e la ricerca clinica del cervello.„