Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati muovono un punto più vicino a scoprire le cause delle malattie immuni

Gli scienziati sono un punto più vicino a scoprire le cause delle malattie immuni quale asma, sclerosi a placche ed artrite. La ricerca dall'istituto di Wellcome Sanger, dal GSK e dal Biogen, nell'ambito dell'iniziativa aperta degli obiettivi, ha indicato che migliaia di differenze in DNA fra le persone, connesse con le malattie immuni, sono collegate con commutazione-di un sottotipo specifico delle celle immuni.

Pubblicato oggi (23 settembre) nella genetica della natura, questo studio contribuirà a restringere la ricerca delle vie molecolari in questione nelle malattie immuni e potrebbe piombo a trovare gli obiettivi della droga per sviluppare i nuovi trattamenti.

Il sistema immunitario ci tiene in buona salute combattendo le infezioni. Tuttavia, se qualcosa va male, le celle in nostro sistema immunitario possono causare erroneamente l'infiammazione, piombo alle malattie immuni come asma, la sclerosi a placche e la malattia di viscere infiammatoria (IBD). Queste malattie pregiudicano milioni di persone universalmente, con più di 5 milione pazienti di asma nel alone* BRITANNICO, eppure non è conosciuto che grilletti il sistema immunitario da rispondere in questo modo, o persino i tipi esatti delle cellule in questione.

La ricerca precedente ha trovato che ci sono migliaia di cambiamenti genetici - conosciuti come le varianti genetiche - che sia più comune in pazienti con le malattie immuni che in gente in buona salute. La comprensione dei questi cambiamenti genetici ha potuto fornire le bugne alle cause ed alle vie biologiche in questione nella malattia immune ed a tempo, piombo ad identificare i nuovi obiettivi della droga.

Molte di queste varianti genetiche sono nelle aree capite male del genoma e probabilmente sono comprese nelle funzioni di regolamentazione delle celle immuni. Aggiunga a questo, le citochine - le proteine di segnalazione rilasciate per permettere la comunicazione fra le celle immuni durante l'infiammazione - e la maschera diventa ancor più complessa, rendendola estremamente difficile segnare che cosa con esattezza sta causando la malattia.

I ricercatori all'istituto di Sanger ed ai loro collaboratori mirano a capire quali stati delle cellule immuni sono più importanti per le malattie immuni, in uno sforzo per smerigliatrice dentro sui nuovi obiettivi potenziali della droga per le malattie come asma e IBD.

In questo nuovo studio, il gruppo ha guardato quale parti del genoma erano attive in tre tipi di celle immuni dai volontari sani ed ha quadrato queste posizioni contro tutte le varianti genetiche implicate nelle malattie immuni differenti. Egualmente hanno aggiunto le citochine differenti, creanti complessivamente 55 stati differenti delle cellule, per imitare l'infiammazione immune di malattia e per capire gli effetti dei prodotti chimici di segnalazione in queste celle.

Lo studio ha rivelato che un'attivazione iniziale di stato particolare del tipo delle cellule e delle cellule delle celle di T di memoria - ha avuto il DNA più attivo attraverso le stesse regioni delle varianti genetiche implicate nelle malattie immuni. Ciò ha indicato verso l'attivazione iniziale di queste celle di T che sono importanti nello sviluppo di malattia. Sorprendente, la ricerca ha indicato che le citochine hanno avute generalmente soltanto effetti sottili sull'attività del DNA ed ha svolto un poco ruolo nella maggior parte delle malattie studiate.

Il Dott. Blagoje Soskic, un autore principale sul documento dall'istituto di Wellcome Sanger e dagli obiettivi aperti, ha detto: “Il nostro studio è la prima analisi approfondita delle celle immuni e dei segnali di citochina nel contesto delle differenze genetiche collegate alle malattie immuni. Abbiamo trovato i collegamenti fra le varianti di malattia e l'attivazione iniziale delle celle di T di memoria, suggerenti che i problemi con la regolamentazione della questa attivazione a cellula T iniziale potrebbero piombo alle malattie immuni.„

Dott. Rab Prinjha, presidenza del quadro di controllo degli obiettivi e della testa aperti di immunità adattabile e di Immuno-Epigenetics unità di ricerca, GSK ha detto:

A GSK, spieghiamo sia la genetica che la genomica per identificare quali parti del sistema immunitario sono centrali ad un intervallo delle malattie umane ed ai migliori obiettivi convalidati del rendimento che potrebbero trasformarsi in in medicine trasformazionali. Per studiare la scienza del sistema immunitario, la genomica funzionale ci aiuta meglio a capire il ruolo che i diversi geni possono o non possono svolgere nell'avviamento dei meccanismi immuni patogeni. Questo documento è ancora un altro risultato dalla nostra collaborazione di cinque anni con gli obiettivi aperti per avanzare il campo e mostra il nostro fuoco sulle tecnologie avanzate per determinare la nostra scienza.„

Per permettere a questa analisi complessa, i ricercatori hanno messo a punto un nuovo metodo di calcolo, chiamato CHEERS, che ha permesso loro di identificare gli stati delle cellule pertinenti per le malattie immuni. Apertamente disponibile, questa risorsa ha potuto anche essere usata per trovare i collegamenti fra la variazione ed i meccanismi genetici per altre malattie complesse.

Il Dott. Gosia Trynka, l'autore senior dall'istituto di Wellcome Sanger e dagli obiettivi aperti, ha detto:

Ci sono migliaia di tipi e di stati differenti delle cellule nell'organismo e trovare la causa delle malattie autoimmuni è come l'individuazione del ago di stampa in un mucchio di fieno. Abbiamo identificato l'attivazione iniziale delle celle di T di memoria come essendo particolarmente pertinenti alle malattie immuni ed ora potremo tuffarci più profondo nello studio come questo è regolamentato, per scoprire i geni e le vie che potrebbero essere usati come obiettivi della droga.„

Source:
Journal reference:

Soskic, B. et al. (2019) Chromatin activity at GWAS loci identifies T cell states driving complex immune diseases. Nature Genetics. doi.org/10.1038/s41588-019-0493-9.