Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La radioterapia non invadente offre la nuova speranza per i pazienti con le aritmia ad alto rischio del cuore

Curando i pazienti ad alto rischio del cuore con una singola, dose elevata della radioterapia può diminuire drammaticamente gli episodi di rapida, battiti cardiaci anormali per più di due anni, offrenti la speranza ai pazienti che hanno esaurito altre opzioni del trattamento. I risultati sono stati presentati alla riunione annualest 61 della società americana per l'oncologia di radiazione (ASTRO).

I risultati molto stanno promettendo. L'uso della radioterapia non invadente sta fornendo la nuova speranza per i pazienti le aritmia ventricolari pericolose e le opzioni limitate del trattamento.„

Clifford Robinson, MD, professore associato di oncologia di radiazione e cardiologia alla scuola di medicina dell'università di Washington a St. Louis ed all'autore principale sullo studio

La malattia di cuore è la causa della morte principale negli Stati Uniti. Col passare del tempo, la gente con la malattia cardiovascolare ha spesso il danneggiamento del cuore che quello piombo allo sviluppo delle aritmia, o battiti cardiaci anormali. Il più letale di queste aritmia è tachicardia ventricolare (VT). Il VT accade improvvisamente, forzando la parte inferiore del bordeggiare del cuore molto rapido. Alle velocità veloci, il cuore non può efficacemente pompare il sangue agli altri organi nell'organismo, che causa la morte rapida se non trattata urgentemente con la defibrillazione, o nel colpire il cuore nuovamente dentro un ritmo normale.

I pazienti che hanno sopravvissuto al VT o che sono a rischio del VT fanno solitamente un defibrillatore impiantabile del cardioverter (ICD) collocare. Mentre le scosse da un ICD possono essere salvataggio, le scosse sono dolorose e risultato nella qualità di vita difficile quando accadono ripetutamente col passare del tempo. I pazienti con il VT ripetuto ricevono spesso l'ablazione del catetere, in cui un catetere è inserito nel cuore alle cicatrici dell'ustione nell'area malata del cuore per renderlo elettricamente inattivo. Questo trattamento richiede l'anestesia generale, prende a nove ore ed è una procedura rischiosa, con una probabilità di 5% della morte entro 30 giorni del trattamento e una probabilità di 50% la procedura non fermerà le aritmia dal ricorso. Se l'ablazione del catetere non gestisce il VT, i pazienti sono lasciati con poche opzioni oltre un trapianto di cuore.

In collaborazione con Phillip Cuculich, MD, professore associato dell'oncologia di radiazione e della cardiologia alla scuola di medicina dell'università di Washington a St. Louis, il Dott. Robinson ed il suo gruppo ha sviluppato un non invadente, procedura del paziente esterno per il trattamento del radioablation cardiaco non invadente PE-guida chiamato VT (BIS). Questa terapia innovatrice fonde dati della rappresentazione e) ECGs (elettrici (CT, MRI, ANIMALE DOMESTICO) per segnare il tessuto con esattezza della cicatrice nel cuore del paziente responsabile delle aritmia, quindi gli mira con un d'una sola dose della radioterapia stereotactic dell'organismo (SBRT), un tipo di radiazione della alto-dose più comunemente usato per curare i pazienti con cancro. Il BIS non richiede l'anestesia generale e che permette che i pazienti vadano a casa subito dopo del trattamento.

In questa prova futura di fase I/II, il Dott. Robinson ed il Dott. Cuculich hanno curato 19 pazienti che hanno avuti aritmia cardiaca pericolosa con una singola frazione (25 GY) di SBRT. Precedentemente hanno riferito che il BIS piombo ad un rapporto di riproduzione di 94% degli episodi del VT nei primi sei mesi. I dati più a lungo termine di seguito ora indicano che l'effetto ha persistito in 78% dei pazienti per più di due anni dopo il trattamento radioattivo.

La sopravvivenza globale era 74% dopo il primo anno e 52% dopo il secondo anno. Nove pazienti sono morto - sei dalle morti cardiache (infarto e ricorrenza del VT) e tre dalle morti non cardiache (incidente, tossicità dell'amminodarone, cancro del pancreas). Gli eventi avversi seri recenti hanno incluso due casi di versamento pericardico, o di irritazione del rivestimento del cuore e di una fistola fra lo stomaco ed il cuore che hanno richiesto la riparazione chirurgica; tutti e tre gli eventi hanno accaduto più di due anni dopo il trattamento.

Il Dott. Robinson ha detto che questi eventi avversi non erano sorprendente stabiliti lo stato dei pazienti che stavano curando. Egualmente ha notato che il gruppo sta imparando come affrontare queste emissioni in futuro. “I pazienti vengono a noi come ultima linea di difesa,„ ha detto. “Non hanno pochi o altre opzioni. Spesso, il motivo principale che stiamo curandoli è perché erano troppo malati per avere più ablazione del catetere. È molto simile quando paragonate la chirurgia a SBRT per i pazienti al cancro polmonare. Un paziente cui è malato cominciare con e cui ha infarto continuerà ad avere ammissioni dell'infarto all'ospedale. Gli errori successivi non sembrano essere collegati chiaramente con la radiazione, ma ampio l'altra ricerca ha indicato che l'esposizione a radiazioni può provocare la lesione cardiaca a lungo termine. Dato la novità relativa di questo approccio del trattamento, stiamo seguendo molto attentamente i nostri pazienti, stiamo conducendo le prove per riunire più dati e stiamo stando attenti a non fare i presupposti a questo punto.„

Un assegno complementare per il trattamento, ha detto il Dott. Robinson, era una riduzione dei farmaci che i pazienti stavano catturando, che hanno provocato meno effetti secondari in relazione con il farmaco e un più di alta qualità di vita. “Questi pazienti erano sulle dosi pesanti dei farmaci, con gli effetti secondari quali danno di fegato, danno ai polmoni, la nausea ed i problemi della tiroide. Dopo che sono stati curati, potremmo diminuire drammaticamente i loro farmaci. Abbiamo veduto il VT diminuito, farmaco diminuito e qualità di vita migliore, almeno nell'a medio termine.„

Il Dott. Robinson ha detto che il BIS è corrente la cosa migliore usato per la gente che ha lesione cardiaca, sviluppa un'aritmia e già ha provato l'ablazione del catetere senza successo. In futuro, il BIS potrebbe potenzialmente avvantaggiare migliaia a decine di migliaia di pazienti, ha detto. Comunque le centinaia di migliaia di gente che muore dell'aritmia di esperienza della malattia cardiovascolare prima che muoiano, molti hanno morte improvvisa e non c'è opportunità di curarle.