I trattamenti umani di invecchiamento possono ostacolare lo sviluppo del cancro, ritrovamenti di studio

Un nuovo studio, pubblicato in cella di invecchiamento, ha trovato che i trattamenti umani di invecchiamento possono ostacolare lo sviluppo del cancro.

L'invecchiamento è uno di più grande fattore di rischio per cancro. Tuttavia, i meccanismi biologici dietro questo collegamento sono ancora poco chiari.

Ogni cella nel corpo umano è specializzata per assolvere determinate mansioni e soltanto dovrà esprimere determinati geni. L'espressione genica è il trattamento tramite cui i geni specifici sono attivati per produrre una proteina richiesta.

Le analisi di espressione genica sono state usate per studiare il cancro e l'invecchiamento, ma soltanto alcuni studi hanno studiato la relazione fra i cambiamenti di espressione genica in questi due trattamenti.

In uno sforzo per capire meglio i ricercatori biologici dei meccanismi dall'università di genomica integrante di Liverpool del gruppo d'età, piombo dal Dott. Joao Pedro De Magalhaes, ha paragonato come geni differenziale espressi all'età e geni differenziale espressi nel cancro fra nove tessuti umani.

Normalmente, una cella in buona salute può dividersi in un modo controllato. Al contrario, le celle senescenti o “addormentate„ hanno perso la loro capacità di dividersi. Mentre invecchiamo, il numero delle celle senescenti nei nostri organismi aumenta, che poi determinano molti trattamenti e malattie relativi all'età.

Le mutazioni genetiche avviate dalle cose quale l'esposizione UV possono a volte indurre le celle a ripiegare incontrollabile -- e la crescita incontrollata delle cellule è cancro. Le celle possono spesso individuare queste mutazioni e nella risposta per andare a dormire per fermarle che si dividono.

I ricercatori hanno trovato che nella maggior parte dei tessuti esaminati, invecchiare e l'espressione genica del cancro “sorprendente„ sono cambiato nella direzione opposta. Questi insiemi di sovrapposizione del gene sono stati collegati con parecchi trattamenti, pricipalmente il ciclo cellulare ed il sistema immunitario. Inoltre, la senescenza cellulare è cambiato nella stessa direzione dell'invecchiamento e nella direzione opposta delle impronte del cancro.

I ricercatori ritengono che i cambiamenti nell'invecchiamento e nella senescenza cellulare potrebbero riferirsi ad una diminuzione nella proliferazione delle cellule, mentre i cambiamenti del cancro si spostano verso un aumento nella divisione cellulare.

Il Dott. De Magalhaes, ha detto:

Una delle ragioni che i nostri organismi si sono evoluti per avere celle senescenti è di sopprimere i cancri. Ma d'altra parte sembra che le celle senescenti si accumulino in tessuti umani invecchiati e possano contribuire invecchiare ed a degenerazione. D'importanza, il nostro lavoro sfida la visualizzazione tradizionale riguardo alla relazione fra cancro ed invecchiamento e suggerisce che i trattamenti invecchianti possano ostacolare lo sviluppo del cancro. Mentre le mutazioni si accumulano con l'età e sono il driver principale di cancro, i tessuti invecchianti possono ostacolare la proliferazione e conseguentemente il cancro delle cellule. Così avete queste due forze opposte, mutazioni che determinano il cancro e la degenerazione del tessuto che lo ostacolano. Ciò può spiegare perché alle età molto avanzate l'incidenza del cancro stabilizza e può anche diminuire.„

Tuttavia, una spiegazione alternativa viene da biologia evolutiva. Primo Kasit Chatsirisupachai autore, spiega: “Ed il tessuto invecchiato potrebbe realmente essere un migliore ambiente affinchè una cellula tumorale appartata e pericolosa proliferi perché la cellula tumorale presenterà un vantaggio evolutivo.„

Dott. De Magalhaes:

I nostri risultati evidenziano la relazione complessa fra invecchiamento, cancro e la senescenza cellulare e suggeriscono che nella maggior parte dei tessuti umani che invecchiano i trattamenti e la senescenza agisca in tandem mentre siano nocivo a cancro. Ma gli studi più meccanicistici ora sono necessari.„

Source:
Journal reference:

Chatsirisupachai, K. et al. (2019) A human tissue‐specific transcriptomic analysis reveals a complex relationship between aging, cancer, and cellular senescence. Aging Cell. doi.org/10.1111/acel.13041.