Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Manipolazione delle reazioni di dolore nella gioventù traumatico privata dopo 9/11

Le reazioni di dolore nella gioventù traumatico privata, specialmente relativamente ad un trauma comune, costituiscono un aspetto unico di emergenza psicologica. Un nuovo studio nel giornale dell'accademia americana del bambino e della psichiatria adolescente (JAACAP), pubblicata da Elsevier, riferisce che questo disordine autorizza l'attenzione clinica separata.

Come conseguenza dell'attacco del World Trade Center l'11 settembre 2001 (9/11), i ricercatori dal centro medico di Columbia University (CUMC), New York hanno definito “traumatico privato„ come coloro che ha avvertito la perdita di madre, di padre, di sorella, di fratello, di nonna, di nonno, di zia, di zio, di altro membro della famiglia, di amico e/o di qualcun altro dopo 9/11 accaduto.

“I risultati di studio supportano la pertinenza clinica potenziale di nuovo disordine di decessso durante i periodi inerenti allo sviluppo sensibili che misurano dall'infanzia media con tardi-adolescenza,„ ha detto l'autore principale Lupo Geronazzo-Alman, il PhD, l'assistente universitario della psicologia medica clinica, la divisione del bambino e la psichiatria adolescente all'istituto psichiatrico dello stato di New York, CUMC. “Le reazioni di dolore hanno aggiunto il valore clinico e l'attenzione clinica di merito, perché descrivono le reazioni maladaptive dopo 9/11 quello non è attirata adeguatamente da altri disordini quali lo sforzo post - traumatico e la depressione principale.„

I risultati, in base allo studio (WTC) della direzione didattica del World Trade Center (WTC-BOE), sono compresi le risposte catturate da un campione della gioventù 8.236 nei gradi 4 - 12, che hanno risposto ad un questionario sei mesi dopo 9/11. È un rappresentante di 715.966 studenti (NYC) della " public school " di New York ai tempi della valutazione.

277 la gioventù (3,36 per cento del campione) ha avvertito la morte di un membro della famiglia; (la gioventù 576 (6,99 per cento) e 1.003 di 12,18 per cento) ha avvertito la morte di un amico e di qualcun altro hanno saputo, rispettivamente. Nel totale, la gioventù 1.696 traumatico è stata privata su 9/11, rappresentando 133.446 (18,71 per cento) quarti con 12th-graders che assiste alle " public school " di NYC 6 mesi dopo 9/11.

I seguenti cinque punti scelti dal disgaggio della selezione di dolore del UCLA interrogato hanno privato la gioventù circa l'intensità delle reazioni di dolore durante il mese precedente: mancanza della persona deceduta; continuazione ritenere connesso a loro; prevenzione delle conversazioni; prevenzione delle attività; e ruminazione inutile circa la persona deceduta.

I sintomi di disordine post - traumatico di sforzo (PTSD) e di disordine depressivo principale (MDD) sono stati valutati con il programma diagnostico per i disgaggi premonitori dei bambini (DISC-IV) (DPS), una misura di schermatura di intervista derivata dal DISC-IV.

Per stabilire se un nuovo disordine di decessso meritasse un posto in nosologia psichiatrica, i ricercatori hanno fornito quattro tipi di prove convergenti che mostrano quel (1) preannunciatori (cioè, trauma in relazione con non contro il decessso traumatico); (2) componenti cliniche (nuovi problemi sanitari da 9/11, danno funzionale); (3) struttura fattoriale; e (4) la fenomenologia delle reazioni di dolore è indipendente da e distinta, da altri tipi comuni di bambini di post-disastro e psicopatologia adolescente e cattura un aspetto unico di emergenza in relazione con il decessso.

Le reazioni di dolore, PTSD e MDD tutti hanno preannunciatori differenti; il decessso traumatico è stato associato con il dolore indipendentemente da PTSD e da MDD ma non è stato associato con PTSD e MDD dopo avere registrato per ottenere le reazioni di dolore.

Dopo avere gestito per PTSD e MDD, le reazioni di dolore sono state associate significativamente con danno funzionale. Ancora, un'analisi fattoriale ha indicato che le reazioni di dolore hanno caricato su un fattore, che era distinto dai fattori che sono alla base dei sintomi di MDD e di PTSD. Per concludere, la gioventù con le reazioni severe di dolore ha potuto essere raggruppata in due classi caratterizzate (i) da trascurabile e (ii) soltanto probabilità moderata dei sintomi d'avvenimento di MDD e di PTSD, rispettivamente.

Un vantaggio primario di inclusione della definizione nuova di disordine di decessso nel testo principale del DSM-V colmerà dentro una lacuna corrente in come i clinici possono descrivere e spiegare le reazioni al decessso traumatico, permettendo che noi prediciamo meglio e prescrivere i la maggior parte si appropriano il trattamento.„

Dott. Lupo Geronazzo-Alman, autore principale

Source:
Journal reference:

Geronazzo-Alman, L. et al. (2019) The Distinctiveness of Grief, Depression, and Posttraumatic Stress: Lessons From Children After 9/11. Journal of the American Academy of Child and Adolescent Psychiatry. doi.org/10.1016/j.jaac.2018.12.012.