Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli esperti nel UC esplorano se la dieta ketogenic potesse contribuire a fare i trattamenti per il glioblastoma

I ricercatori all'università di Cincinnati stanno studiando indipendentemente da fatto che una dieta ketogenic Atkins tipa modificata potrebbe contribuire a fare i trattamenti per un terreno comunale, ma pericoloso, tipo di glioblastoma chiamato tumore al cervello più efficace.

Questo test clinico unico, soltanto essendo offrendo al UC, permetterà che gli esperti seguano i pazienti con il glioblastoma per vedere se una dieta ketogenic accoppiata con il trattamento standard (chemioterapia e radiazione) migliora i risultati e la qualità di vita.

I gliomi sono fra i tumori più dilaganti e più letali e ci non sono molti efficaci trattamenti. Il multiforme di Glioblastoma, comunemente chiamato GBM, è il tumore cerebrale primario più aggressivo -- i tassi di sopravvivenza quinquennali per questo tipo di cancro sono miseri. Fin qui, il livello di cura è radioterapia e della chemioterapia che aumenta i tassi di sopravvivenza biennali vicino intorno 10%. Ma ancora, appena 3% dei pazienti stanno sopravvivendo a al segno quinquennale.

Sappiamo che le celle cancerogene del glioma contano su glucosio, o lo zucchero, per la loro divisione e sopravvivenza. La dieta ketogenic è bassa in zucchero ed a causa del quel, l'organismo produce i chetoni per energia. Glial normale o le cellule cerebrali può sopravvivere a sui chetoni da solo, ma è pensato che le celle cancerogene del glioma non possano usare i chetoni per energia.„

Rekha Chaudhary, professore associato all'istituto universitario del UC di medicina, oncologo di salubrità del UC, ricercatore co-principale dell'aggiunta sullo studio

I chetoni sono prodotti chimici fatti nel fegato e una persona li produce quando non hanno abbastanza insulina per trasformare lo zucchero in energia. Poiché l'organismo ha bisogno di un'altra sorgente, usa il grasso invece ed il fegato trasforma questo grasso nei chetoni, un tipo di acido e li invia nella circolazione sanguigna.

Chaudhary dice che un metabolismo del chetone è stato usato per gestire per molti anni l'epilessia di infanzia ma non molto è conosciuto circa cui i chetoni fanno nel cervello -- soltanto che sembrano aiutare i disordini del cervello. È egualmente fra i più nuovi metodi di perdita di peso che rivelano sulle notizie e su Internet nell'ultima decade.

“I risultati per una dieta modificata del cheto nei modelli animali erano realmente promettenti,„ aggiunge. “I ricercatori negli studi precedenti hanno impiantato i cervelli di modello animali con le celle cancerogene del glioma per studiare l'effetto della chetosi sulla loro sopravvivenza e per riflettere che cosa è accaduto alle celle del glioma; i modelli hanno avuti un aumento modesto nella sopravvivenza con la dieta ketogenic rispetto ai comandi non sulla dieta ketogenic. Tuttavia, quando la radiazione si è aggiunta al trattamento della dieta ketogenic c'era un importante crescita nella sopravvivenza, così tanto in modo che 9 sul 11 modello animale fossero essiccati dei loro tumori.„

“Ecco perché pensiamo che i chetoni possano fungere da agente di sensibilizzazione di radiazione e questo spiegherebbe la sopravvivenza significativamente aumentata nei modelli animali sulla dieta ketogenic con radiazione rispetto ai modelli sulla dieta ketogenic da solo,„ Chaudhary aggiunge. “Inizialmente, questo è stato pensato per lavorare a causa dello stato a bassa percentuale di zucchero; tuttavia, altri studi di modello animali hanno indicato che non solo fanno i tumori cerebrali impiantati in animali per prendere i chetoni, ma egualmente li usano per energia. Ciò piombo noi all'ipotesi che forse i chetoni stanno prendendi nei tumori e stanno rendendo i tumori più sensibile a radiazione. Ci sono dati limitati in esseri umani con le diete ed il cancro ketogenic ma a causa dei dati preliminari nei modelli animali e dei dati retrospettivi in esseri umani con il glioblastoma, le prove stanno cominciando al pop-up.

“Ora, stiamo aggiungendo la radiazione alla miscela per vedere se i risultati possono migliorare ancora di più.„

Uno studio retrospettivo, presentato via il manifesto all'associazione di 2019 americani della riunione annuale clinica dell'oncologia all'inizio di giugno, ha rivelato i risultati di promessa. I ricercatori hanno esaminato i diagrammi pazienti per esaminare i risultati di MRI come pure i livelli del β-hydroxybutyrate (BHB), un chetone predominante ed hanno esaminato i loro risultati. C'erano 30 pazienti inclusi nello studio e tutti hanno raggiunto la chetosi che è lo scopo della dieta.

“È troppo in anticipo per valutare la sopravvivenza,„ dice Chaudhary. “Tuttavia, abbiamo veduto un importante crescita nella quantità di pseudoprogression sul MRI. Pseudoprogression è un segno della sensibilizzazione di radiazione, significante che i tumori possono diventare più sensibili alla radiazione a causa della dieta. C'era un aumento nella sensibilizzazione di radiazione che mostra sulle scansioni di MRI presso i pazienti sulla dieta ketogenic rispetto alle popolazioni storiche di controllo. Pseudoprogression o la sensibilizzazione di radiazione è stato associato tradizionalmente con la sopravvivenza aumentata.„

L'ultima prova funzionerà in modo simile, con 30 pazienti che è valutata oltre 11 settimana. Incontrerà il reparto di Tamara, il dietista registrato e co-PI una - quattro sulle settimane di studio, prima della loro prima radiazione ed i trattamenti di chemioterapia da istruire circa la dieta e che cosa è necessario per. La dieta comincerà i circa sette giorni prima del trattamento ed il paziente continuerà la dieta di studio fino alla prima post-radiazione MRI, un periodo di tempo di circa 10 settimane.

“Otterremo il sangue per valutare il siero BHB, insulina e glucosio a digiuno e le altri chimiche come pure peso corporeo settimanali, secondo il livello di cura, mentre sulla radioterapia e di chemioterapia,„ Chaudhary dice. “I partecipanti riceveranno le telefonate settimanali da un dietista registrato per indirizzare tutte le domande o preoccupazioni per quanto riguarda la dieta e un diario dell'alimento sarà usato per valutare l'aderenza durante il periodo di dieci settimane. Tutto l'Info dai diari dell'alimento sarà inserito nel software di analisi nutriente e sarà usato per identificare l'assunzione problematica potenziale che può impedire ai pazienti di raggiungere la chetosi.

“Egualmente stiamo facendo le scansioni speciali di MRI chiamate il SIG. la spettroscopia per misurare la quantità di chetoni nei cervelli dei pazienti. Ciò ci dirà se i chetoni realmente stanno entrando nei cervelli di questi pazienti contribuire a verificare la nostra teoria.„

“Credo dentro nella potenza di medicina ed in me credo nella potenza di alimento come medicina,„ aggiunge. “Combinare i due è un punto emozionante perché qualche cosa che possiamo fare per migliorare le vite di un gruppo di pazienti con le opzioni minime è un punto nella giusta direzione. Pensiamo spesso alla dieta mentre uno strumento di prevenzione per contrastare le malattie, ma qui, noi sta usando la dieta e la medicina moderna per trattare una delle malattie più devastanti di tutti.„