Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Facendo uso di tecnologia della clonazione per impedire cancro esofageo

Un gruppo dei ricercatori all'università di Houston sta ripiegando il meccanismo genetico che è alla base della trasformazione delle celle esofagee benigne in un tumore maligno. Lo scopo è di scoprire i punti vulnerabili nella via che può essere colpita presto dalle nuove droghe nel corso di formazione del tumore.

esofageo-CancroBlurryMe | Shutterstock

Il cancro esofageo è responsabile di migliaia di morti e l'istituto nazionale contro il cancro stima che uccida 16,000 persone negli Stati Uniti nel 2019. Di conseguenza, la ricerca sui meccanismi molecolari che determinano lo sviluppo delle malignità esofagee è in corso nelle numerose posizioni.

La nostra clonazione fornisce la risoluzione senza precedenti ai cambiamenti genomica che accompagnano questa evoluzione e fornisce i vantaggi multipli per la scoperta della droga.„

McKeon franco

Un pioniere nel campo delle cellule staminali, McKeon ha fiducia che il trattamento della clonazione accelererà lo sviluppo delle droghe per dare a pazienti con le fasi iniziali di questa malignità ad una probabilità molto migliore ad una maturazione.

Come il cancro esofageo comincia

Nella maggior parte dei casi, il cancro esofageo reclama la vita del paziente in un anno. Gli eventi che culminano in questa malattia temuta cominciano con uno stato premaligno delle celle esofagee chiamate l'esofago di Barrett, o il metaplasia intestinale. Qui, l'epitelio squamoso normale dell'esofago è convertito in epitelio colonnare con le celle di calice producenti muco, caratteristiche dell'intestino. Ciò si trasforma tipicamente le celle con le caratteristiche anormali (chiamate displasia del `') e più circa due decadi, il metaplasia contiene una o più aree che hanno trasformato in un tumore maligno - adenocarcinoma esofageo. L'intera serie di eventi è chiamata la sequenza di Correa.

La ricerca corrente comprime la scala cronologica facendo uso dei metodi della clonazione che in primo luogo sono stati prodotti per modellare l'intestino umano. Queste tecniche sono usate per produrre i cloni delle cellule staminali dagli esemplari endoscopico ottenuti di biopsia dell'esofago di Barrett, della displasia esofagea e dell'adenocarcinoma esofageo. L'uso di questi cloni con i metodi genetici molecolari ha permesso al gruppo di ricostruire l'intera sequenza di trasformazione maligna con precisione ineguagliabile.

Le celle clonate permettono che i ricercatori capiscano i cambiamenti genetici che si presentano in ogni fase di questo trattamento, che espone i nuovi obiettivi per lo sviluppo della droga. Hanno dimostrato che queste celle anormali risultano da una linea cellulare distinta, piuttosto che dall'epitelio esofageo locale. Ciò significa che se queste cellule staminali sono mirate a, il cancro stesso può essere impedito ad una fase iniziale. Ciò è la base di selezione per i prodotti chimici che possono uccidere selettivamente queste popolazioni delle cellule senza nuocere alle celle in buona salute normali.

D'importanza, il trattamento della ricerca egualmente usa i cloni delle cellule derivati dai tessuti dell'intestino e del fegato per eliminare le droghe in modo inaccettabile tossiche prima che progrediscano troppo lontano nella via dello sviluppo della droga. Questi sono gli organi il più severamente commoventi dalla maggior parte dei agenti chemioterapeutici. L'accesso unico del gruppo di ricerca alla cella clona le elasticità loro la barriera nelle prove delle droghe nuove presto nel trattamento e nell'eliminazione dei quelli che sono troppo duri sulle celle normali. Quindi, quei che siano catturati di andata saranno quei che siano più probabili da dare i buoni risultati, che drasticamente diminuiranno il calendario per il nuovo sviluppo della droga.

L'importanza della ricerca

Nessuno può realmente gestire il cancro esofageo; è collegato il più spesso con i cattivi risultati. Dobbiamo ottenere in queste fasi precedenti di vedere se possiamo indirizzarlo in un modo preventivo. Le cellule staminali clonate di Barrett, di displasia e dell'adenocarcinoma hanno permesso ai moduli potenti degli schermi della droga come pure in vivo modelli della sequenza di Correa di convalidare le combinazioni del cavo che specificamente e simultaneamente miri all'intero stirpe di sequenza di Correa.„

Spedisca in franchigia McKeon

Cioè le celle clonate sono usate per provare le varie droghe del candidato e per scoprire che di loro sono attive contro uno o più di queste celle, sia in vitro che nei modelli delle cellule viventi. Possono poi combinarsi per trovare la schiera ideale che distruggerà le celle attraverso l'intera sequenza allo stesso tempo, diminuente le probabilità della ricorrenza.

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2019, October 02). Facendo uso di tecnologia della clonazione per impedire cancro esofageo. News-Medical. Retrieved on December 04, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20191002/Using-cloning-technology-to-prevent-esophageal-cancer.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Facendo uso di tecnologia della clonazione per impedire cancro esofageo". News-Medical. 04 December 2020. <https://www.news-medical.net/news/20191002/Using-cloning-technology-to-prevent-esophageal-cancer.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Facendo uso di tecnologia della clonazione per impedire cancro esofageo". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20191002/Using-cloning-technology-to-prevent-esophageal-cancer.aspx. (accessed December 04, 2020).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2019. Facendo uso di tecnologia della clonazione per impedire cancro esofageo. News-Medical, viewed 04 December 2020, https://www.news-medical.net/news/20191002/Using-cloning-technology-to-prevent-esophageal-cancer.aspx.