UIC riceve $2,8 milioni NIH che costituiscono un fondo per affrontare l'uso dell'opioide fra la gente con la malattia renale

L'università dell'Illinois a Chicago ha ricevuto $2,8 milioni in finanziamento dagli istituti della sanità nazionali per studiare le strategie di gestione di dolore dell'non opioide per la gente con la malattia renale, che pregiudica circa 15% degli adulti negli Stati Uniti.

Con il finanziamento, UIC sarà uno di otto centri clinici che studiano le soluzioni alternative della gestione di dolore per gli adulti su dialisi di manutenzione -; un trattamento che può aiutare i pazienti in tensione per anni, anche se non c'è maturazione per la malattia renale di stadio finale.

Che cosa imparano potrebbe avere un effetto di ondulazione su altre popolazioni influenzate dall'epidemia dell'opioide.

Molti pazienti della malattia renale di stadio finale che contano su dialisi cronica soffrono da dolore e dagli opioidi spesso si sono trasformati in in una strategia di avanzamento per gestire i loro sintomi.„

Il Dott. Michael Fischer, ricercatore co-principale di UIC

Ha detto che altrettanto come un terzo dei pazienti sottoposti a dialisi usa gli opioidi, una tariffa che è circa tre volte più superiore alla popolazione in genere.

“Questi pazienti hanno bisogno disperatamente del sollievo da dolore ed è vitale che troviamo nuovo, migliore, trattamenti meno rischiosi,„ ha detto Fischer, professore di medicina all'istituto universitario di medicina.

il ricercatore Co-principale Ardith Doorenbos ha detto che l'uso dell'opioide può diminuire la qualità e perfino accelerare la conclusione della vita di un paziente. Gli opioidi sono stati associati con un rischio aumentato di cadute, cognizione, ospedalizzazione e morte alterate, ha detto.

“Vogliamo essere più consci ed interessati circa gli opioidi prescritti ai pazienti di emodialisi in modo da possiamo dare loro la migliore qualità di vita,„ ha detto Doorenbos, curante professore collegiale di scienza comportamentistica di salubrità all'istituto universitario di UIC di professione d'infermiera. “Se efficaci, siamo promettenti queste strategie non farmacologiche potremmo essere applicabili oltre i pazienti della malattia renale ad altre popolazioni influenzate dall'epidemia dell'opioide.„

Nel 2017, il ministero degli Stati Uniti dei servizi sanitari e sociali ha dichiarato l'epidemia dell'opioide un'emergenza di salute pubblica, citando le tariffe d'ascesa della morte direttamente attribuibili all'overdose dell'opioide.

Fischer e Doorenbos piombo un gruppo pluridisciplinare degli esperti a UIC e coordineranno con gli altri centri clinici ed il centro di coordinazione di dati che lavorano al progetto, formante lo sforzo di prescrizione dell'opioide di emodialisi, o la SPERANZA, consorzio. Nel corso di cinque anni, il consorzio identificherà gli interventi di promessa e li verificherà nei test clinici. Gli interventi, che saranno identificati durante il primo anno del progetto, potenzialmente includono la terapia comportamentistica conoscitiva ed altri farmaci dell'non opioide.

“Il dolore cronico nei pazienti sottoposti a dialisi ha generalmente diverse cause, in modo dalle strategie multi-fronti probabilmente saranno necessarie migliorare la situazione,„ ha detto Fischer, che è un nefrologo a salubrità di UI, ad impresa clinica della salubrità di UIC ed al capo di sezione renale al centro medico di Jesse Brown VA.

“Il nostro scopo è di trovare un efficace, approccio integrato alla gestione di dolore,„ ha detto Doorenbos, un infermiere diplomato e Direttore di cura palliativa al centro del Cancro dell'università dell'Illinois.

Il consorzio di SPERANZA, che è un programma dell'istituto nazionale del diabete e digestivo e delle malattie renali, speranze di iscrivere i pazienti dall'altro lato della nazione nei test clinici del multi-sito.

Il finanziamento per questo progetto è fornito dal NIH come componente del suo aiuto ad iniziativa a lungo termine di dipendenza di conclusione, o NIH GUARISCONO. Gli obiettivi di iniziativa per migliorare le strategie di trattamento e di prevenzione per uso improprio e dipendenza dell'opioide e per migliorare la gestione di dolore. Il premio di UIC è uno di 375 premi di concessione attraverso 41 stato annunciato la settimana scorsa dal NIH nel 2019.

“È chiaro che un approccio scientifico multipronged è necessario diminuire i rischi di opioidi, accelerare sviluppo di efficaci terapie dell'non opioide per dolore e fornire le opzioni più flessibili e più efficaci per il trattamento della dipendenza agli opioidi,„ ha detto Direttore il Dott. Francis S. Collins di NIH, che ha lanciato NIH GUARISCE all'inizio del 2018. “Questo investimento senza precedenti nel NIH GUARISCE l'iniziativa dimostra l'impegno ad invertire questa crisi devastante.„