Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La nuova unità può accelerare la rigenerazione dell'osso nei casi difficili

In pochi minuti di rottura dell'osso, l'organismo comincia a ripararsi.

Il sistema immunitario introduce le celle che fungono da governanti, spazzare fuori i piccoli pezzi dell'osso e mortali i germi. L'organismo forma un callo protettivo molle per gettare un ponte sulla frattura ed i vasi sanguigni si sviluppano nell'area per aiutare la guarigione.

Ma quando quel trattamento è alterato dall'età, dal diabete o dal trattamento radioattivo per cancro, i chirurghi alla medicina del Michigan stanno aprendo la strada ad un'unità indicata per accelerare la rigenerazione dell'osso.

È ben noto che la radiazione uccide il trattamento di angiogenesi, la fase di sviluppo del vaso sanguigno critico per disossare la guarigione.

“Stiamo sviluppando i modi permettere che le ossa guariscano quando non non altrimenti esaminando presentanti i vasi sanguigni,„ diciamo Alexis Donneys, M.D., un ricercatore della chirurgia al U-M e autore principale di un documento circa la strategia pubblicata nella medicina a ricupero del giornale del partner della natura.

L'approccio è basato sulla consegna della combinazione di stimolanti -- acido ialuronico e deferoxamine -- in una frattura per coltivare osso. La piccola sperimentazione animale ha indicato che la terapia accelera drammaticamente l'osso che guarisce dopo la lesione.

Con una relazione con l'università di Kansas, un metodo unico è stato creato che, se efficace provato in esseri umani, potrebbe cambiare i risultati per milioni di adulti che soffrono ogni anno le ossa rotte che non guariscono.

La resistenza di U-M. nella scoperta di collaborazione ha determinato l'innovazione.

Tracci Cohen, M.D., un ambulatorio di U-M e professore della farmacia, stava lavorando con Laird Forrest, il Ph.D., un professore della farmacia a KU, su un delivery system impiantabile della droga dell'acido ialuronico per aiutare le droghe di cancro per raggiungere il loro obiettivo.

I colleghi di U-M hanno veduto un'opportunità di combinare la tecnologia con la loro comprensione nella guarigione dell'osso.

Questo metodo modificato per l'amministrazione l'acido ialuronico e del deferoxamine con un'unità impiantabile elimina l'esigenza delle iniezioni di ripetizione. Ciò è utile per i pazienti poiché elimina il dolore e disagio, potenziale per l'infezione ed il tempo connesso con le iniezioni multiple.„

Alexis Donneys, M.D., ricercatore della chirurgia, U-M

L'unità Ferroximend, che utile il dipartimento della U-M. del premio chirurgico 2018 dell'innovazione del Michigan della chirurgia, è capace di consegna degli stimolanti gradualmente al sito di frattura durante il periodo critico di angiogenesi.

La ricerca suggerisce un ruolo per il deferoxamine nella riparazione dell'osso inducendo la crescita dell'imbarcazione dell'osso, ma il suo uso corrente è nel trattamento del sovraccarico del ferro.

“I dati finora dimostrano che la combinazione dell'acido ialuronico e di deferoxamine di HA-DFO migliora sopra l'uso di qualsiasi composto usato separatamente al sito di frattura,„ Donneys dicono.

Complicazioni di guarigione dell'osso

Per i capretti e gli adulti, recuperando a partire dalle settimane di mezzi di un osso o dai mesi rotti del ripristino. Ma per gli anziani e coloro che ha avvertito il trattamento radioattivo per cancro, i pali sono più alti.

Il critico cinematografico recente Roger Ebert è un esempio notevole. Ebert ha perso la parte inferiore di sua mascella dalle complicazioni di trattamento del cancro della ghiandola salivare e della tiroide.

Questi generi di grandi, ferite complesse dell'osso richiedono spesso gli innesti e gli ambulatori multipli, ma appena 20% delle fratture irradiate guariscono, secondo i chirurghi di U-M.

Sono egualmente duri per medici ed i pazienti contendersi con.

“Vogliamo fare molto migliore affinchè i pazienti contribuiamo ad evitare debilitare e guastare le complicazioni e miglioriamo la loro qualità di vita in un modo che non abbiamo veduto ancora,„ dice Donneys.

Per lo studio, i ricercatori di U-M hanno applicato il metodo della consegna di deferoxamine e dell'acido ialuronico alle fratture in animali che avevano subito la radiazione, uno dei trattamenti curativi più provocatori.

Gli animali con le fratture trattati con acido ialuronico e il deferoxamine hanno avuti una tariffa del sindacato dell'osso di 91%, che era tre animali più superiore non trattati di volte, secondo lo studio.

“Se potete coltivare l'osso nell'inverno nucleare, potete coltivare l'osso dovunque,„ dice Steven R. Buchman, M.D., chirurgo plastico craniofacial alla medicina del Michigan e co-author di studio.

Sguardo in avanti

Poichè i chirurghi di U-M hanno cercato le idee luminose per la commercializzazione, l'unità sperimentale ha avuta la maggior parte della promessa per il miglioramento della cura paziente.

Dopo il gruppo della chirurgia userà il finanziamento, le indicazioni ed il feedback dal suo premio dell'innovazione per mettere a fuoco sugli studi preclinici e sulle strategie regolarici.

L'un giorno, il gruppo spera di vedere Ferroximend utilizzato nelle sale operatorie.

“Mentre la maggior parte di noi erano chirurgicamente e scientifico esperto, realmente ritenuto come eravamo indietro nell'aula che impariamo qualcosa completamente nuovo,„ Donneys, dice del corso dell'acceleratore dello sviluppo del Surgical Innovation di U-M. e della concorrenza del premio.

“La differenza era, questo volta, le lezioni che abbiamo imparato potrebbero fare una grande differenza nel miglioramento delle vite chirurgiche dei pazienti e di pratica su vasta scala.„

Source:
Journal reference:

Donneys, A. et al. (2019) Implantable hyaluronic acid-deferoxamine conjugate prevents nonunions through stimulation of neovascularization. npj Regenerative Medicine. doi.org/10.1038/s41536-019-0072-9.