Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La variante genetica comune spiega perché l'immunoterapia viene a mancare spesso nel morbo di Crohn

La ragione per la quale un intervallo comunemente usato delle droghe non è efficace in alcuni pazienti che vivono con il morbo di Crohn finora non è stata identificata. Tuttavia, una collaborazione fra l'università di Exeter, Devon reale & la fiducia delle fondamenta di Exeter NHS e l'istituto di Wellcome Sanger ha scoperto un marcatore genetico che potrebbe piombo ai trattamenti personali per le casse di Crohn.

Intestino dellChristoph Burgstedt | Shutterstock

Il morbo di Crohn è un'infiammazione malattia-causante delle viscere infiammatorie delle aree differenti dell'apparato digerente in gente differente. Nel dolore addominale di causa della latta, la diarrea, la perdita di peso, la malnutrizione e la fatica severe ed è tutta la vita una circostanza.

Lo studio è il più grande del suo genere e misura il tutto del Regno Unito ed ha trovato che 40 per cento della popolazione europea portano una variante che genetica specifica quella piombo ad alcuni pazienti che sviluppano gli anticorpi contro le droghe antitumorali di fattore (TNF) di necrosi, il infliximab e il adalimumab, inducente li a perdere l'efficacia.

Infliximab e il adalimumab sono droghe ampiamente usate nel trattamento del moderato al morbo di Crohn severo ed alla colite ulcerosa quando altri trattamenti non hanno provato efficace, ma molti pazienti trovano queste droghe egualmente per perdere col passare del tempo l'efficacia. Funzionano bloccando TNF, una proteina di cella-segnalazione che è responsabile del causare e della coordinazione del trattamento di infiammazione nell'intestino.

Il sistema immunitario spesso rende queste droghe inefficaci

Le droghe Anti--TNF si compongono delle celle viventi del grande ed interno complesso delle molecole. Dopo avere usando la droga per un periodo esteso, l'organismo può sviluppare l'immunizzazione, un trattamento in cui l'organismo riconosce una droga come minaccia piuttosto che una medicina. Ciò induce l'organismo a produrre gli anticorpi che eliminano rapidamente la droga dall'organismo e possono causare gli effetti collaterali negativi quando è amministrato.

La terapia Anti--TNF personale nello studio del morbo di Crohn (PANTALONI), pubblicato in gastroenterologia, era fondata a parzirice da Wellcome, da Crohn & da colite Regno Unito, le budella Regno Unito, la colite di Crohn della maturazione e di supporto dal NIHR ed è una parte del programma di lavoro messo a fuoco sulla scoperta della droga giusta per la prima volta del paziente giusto intorno.

Tariq Ahmad, testa del gruppo di ricerca infiammatorio di malattia di viscere e di farmacogenetica all'università di Exeter e gastroenterologo del consulente a Devon ed all'ospedale reali di Exeter, Regno Unito, ha detto che gli scienziati “ritengono forte che questo tipo di ricerca fosse essenziale a sviluppare le strategie redditizie del trattamento per i pazienti con la malattia di viscere infiammatoria.„

Lo studio ha ricercato i dati e la genetica clinici di 1.240 pazienti con il trattamento anti--TNF d'inizio della droga del morbo di Crohn a 120 ospedali BRITANNICI ed ha scoperto che il marcatore genetico HLA-DQA*05 raddoppia le probabilità dei pazienti che sviluppano gli anticorpi e l'immunità finale contro le droghe anti--TNF.

Le opzioni più terapeutiche per i pazienti di Crohn sono necessarie

Con 160.000 pazienti che vivono con il morbo di Crohn nel Regno Unito, l'esigenza del trattamento veloce ed efficace è chiara e la scoperta di un marcatore genetico è particolarmente significativa nel movimento verso il trattamento che elude le risposte immunitarie.

Il futuro del trattamento di colite e di Crohn è medicina personale, così l'identificazione di un marcatore genetico che spiega perché le droghe anti--TNF non funzionano per qualche gente con Crohn è altamente significative. Questi risultati estremamente stanno promettendo e con ulteriore ricerca potrebbe piombo al trattamento individualizzato ed ai migliori risultati per la gente vivere con queste circostanze debilitanti.„

Helen Terry, direttore di ricerca, Crohn e colite Regno Unito

Un documento ha pubblicato in gastroenterologia & l'epatologia nel 2015 specifica che “le opzioni terapeutiche future probabilmente includeranno gli agenti biologici che usano altri meccanismi di atto e che sono corrente sul servizio per altre circostanze infiammatorie […] così come altri approcci novelli che lavorano il loro modo con i test clinici.„

Aggiunge che la disponibilità di altri gruppi di efficaci terapie immuni vuole “tiene conto più opzioni nella cura dei pazienti quando gli agenti biologici vengono a mancare.„

Siamo deliziati per supportare questo studio dirottura. Ciò è un punto importante verso lo scopo di medicina personale per la gente, intorno 1 per 200, con il morbo di Crohn o la colite ulcerosa. Avremo bisogno di una prova ulteriore di confermare che il test genetico prima del trattamento aiuterà la gente con Crohn e colite a migliorare ed i trattamenti personali più efficaci.„

Manuela Volta, gestore di ricerca alle budella BRITANNICHE

Source:
Journal reference:

HLA-DQA1*05 Carriage Associated With Development of Anti-Drug Antibodies to Infliximab and Adalimumab in Patients With Crohn's Disease. Gastroenterology.

Lois Zoppi

Written by

Lois Zoppi

Lois is a freelance copywriter based in the UK. She graduated from the University of Sussex with a BA in Media Practice, having specialized in screenwriting. She maintains a focus on anxiety disorders and depression and aims to explore other areas of mental health including dissociative disorders such as maladaptive daydreaming.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Zoppi, Lois. (2019, October 07). La variante genetica comune spiega perché l'immunoterapia viene a mancare spesso nel morbo di Crohn. News-Medical. Retrieved on June 05, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20191007/Common-genetic-variant-explains-why-immunotherapy-often-fails-in-Crohns-disease.aspx.

  • MLA

    Zoppi, Lois. "La variante genetica comune spiega perché l'immunoterapia viene a mancare spesso nel morbo di Crohn". News-Medical. 05 June 2020. <https://www.news-medical.net/news/20191007/Common-genetic-variant-explains-why-immunotherapy-often-fails-in-Crohns-disease.aspx>.

  • Chicago

    Zoppi, Lois. "La variante genetica comune spiega perché l'immunoterapia viene a mancare spesso nel morbo di Crohn". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20191007/Common-genetic-variant-explains-why-immunotherapy-often-fails-in-Crohns-disease.aspx. (accessed June 05, 2020).

  • Harvard

    Zoppi, Lois. 2019. La variante genetica comune spiega perché l'immunoterapia viene a mancare spesso nel morbo di Crohn. News-Medical, viewed 05 June 2020, https://www.news-medical.net/news/20191007/Common-genetic-variant-explains-why-immunotherapy-often-fails-in-Crohns-disease.aspx.