Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Studio: L'effetto delle terapie elettriche di stimolo su fusione spinale

I ricercatori dalla scuola di medicina di Johns Hopkins University hanno eseguito un esame e una meta-analisi sistematici dei dati pubblicati sull'effetto delle terapie elettriche di stimolo su fusione spinale. Hanno trovato il miglioramento significativo globale nelle tariffe di fusione dell'osso che seguono un corso di stimolo elettrico sia negli studi (umani) preclinici (animale) che clinici.

I risultati dettagliati di questo studio possono essere trovati in un nuovo articolo, “l'effetto delle terapie elettriche di stimolo su fusione spinale: una rassegna e una meta-analisi sistematiche inter-disciplinari dei dati preclinici e clinici,„ di Ethan Cottrill e colleghi, pubblicati oggi nel giornale di neurochirurgia: Spina dorsale (https://thejns.org/doi/full/10.3171/2019.5.SPINE19465).

Sfondo: Ogni anno negli Stati Uniti circa 400.000 persone subiscono la chirurgia di fusione spinale per instabilità, dolore e/o perdita spinali di funzione. Per alcuna di questa gente, l'ambulatorio da solo non produce la fusione spinale completa. In quei casi, le terapie ausiliarie devono essere istituite per aiutare nel corso della guarigione dell'osso.

Una di queste terapie è stimolo elettrico. Ci sono oggi tre tipi di terapie elettriche di stimolo in uso: stimolo a corrente continua, stimolo dell'accoppiamento capacitivo e stimolo dell'accoppiamento induttivo (anche conosciuto come il campo elettromagnetico pulsato).

Lo stimolo a corrente continua richiede l'impianto di un'unità di stimolo, che è fatta solitamente ai tempi della chirurgia di fusione spinale. L'unità è piccola ed è collocata sotto l'interfaccia sul paziente indietro. Tramite elettrodi, l'unità consegna una piccola corrente continua dell'elettricità all'area dove la fusione deve accadere. La batteria che alimenta l'unità è buona per 6 - 12 mesi; dopo tale termine, può essere eliminata o rimanere sul posto mentre il paziente o il medico reputa appropriato.

Le terapie di stimolo dell'accoppiamento capacitivo ed induttivo sono non invadenti. Con stimolo dell'accoppiamento capacitivo, due piccoli cuscinetti dell'elettrodo sono collocati sull'interfaccia sopra la regione di fusione desiderata dell'osso. Questi cuscinetti producono un campo elettrico che circonda quella regione una volta alimentati da un generatore esterno di corrente alternata. Questa unità è indossata dal paziente per 6 - 9 mesi e gestisce circa 24 ore al giorno. Lo stimolo dell'accoppiamento induttivo comprende l'uso delle spirali elettromagnetiche collocate sull'interfaccia sopra il sito di fusione preveduta dell'osso. La corrente alternata produce un campo elettromagnetico per indurre la fusione dell'osso. Questa unità deve soltanto essere utilizzata per 30 minuti - 2 ore al giorno fino a confermare la fusione.

Ogni terapia ha un meccanismo particolare di atto e porta i vantaggi e gli svantaggi. Questi tutti sono descritti e confrontati nell'articolo da Cottrill e dai colleghi.

Studio presente: L'applicazione della corrente elettrica continua o alternante è stata indicata per indurre ed accelerare il trattamento dell'osso che guarisce dopo la chirurgia di fusione della spina dorsale. La prova per questa è venuto dai piccoli studi. Cottrill e colleghi precisati per riunire i dati dai piccoli studi sugli effetti delle terapie elettriche di stimolo e per valutare completamente questi effetti globalmente e nei sottogruppi specifici.

Gli autori hanno eseguito un esame sistematico di tutti gli articoli della lingua inglese che descrivono gli effetti delle terapie elettriche di stimolo su fusione spinale dell'osso. Applicando i criteri specifici dell'inclusione, hanno limitato gli studi giù a 17 studi preclinici e 16 clinici. Meta-analisi dei dati da tutti studi che incluso un gruppo di controllo egualmente sono stati eseguiti (11 studio preclinico [257 animali] e 13 studi clinici [2.144 pazienti]).

Gli autori hanno trovato, camice, che lo stimolo elettrico era efficace ad aumentare la fusione spinale. Hanno trovato quasi un aumento quintuplo nelle probabilità di riuscita fusione dell'osso in animali e più maggior due volte tanto un aumento in pazienti curati con la terapia elettrica di stimolo.

Riguardo ai vari tipi di terapie di stimolo, gli autori hanno trovato che in animali gli effetti di stimolo a corrente continua su fusione spinale erano molto utili, mentre gli effetti di stimolo dell'accoppiamento induttivo erano poco differenti da nessuno stimolo elettrico affatto. (Nessuno studio preclinico ha compreso l'uso di stimolo dell'accoppiamento capacitivo.) In esseri umani, sia lo stimolo a corrente continua che lo stimolo dell'accoppiamento induttivo erano altamente efficaci nell'aiuto della fusione spinale. Gli autori non potevano trovare una differenza nell'efficacia fra questi due tipi di terapie elettriche di stimolo. Soltanto uno studio sulla terapia di stimolo dell'accoppiamento capacitivo in esseri umani misura i criteri dell'inclusione dell'esame sistematico e quel documento non ha evidenziato differenza statisticamente significativa fra le tariffe di fusione in pazienti che hanno ricevuto lo stimolo elettrico e coloro che non ha fatto (gruppo di controllo).

In un'analisi del sottogruppo degli studi clinici, gli autori hanno trovato che il numero dei livelli spinali che sono stati fusi e di se la strumentazione è stata usata non ha cambiato l'efficacia delle unità elettriche di stimolo. Egualmente hanno trovato che queste unità hanno migliorato le tariffe del ricoverato che di fusione i gruppi inclini incontrano difficoltà nel raggiungimento della fusione spinale totale, quali i pazienti con le spine dorsali dell'difficile--ossequio ed i fumatori.

Una volta chiesto notizie sull'importanza dello studio, l'autore senior, Daniel Sciubba, MD, ha detto,

Siamo stati sorpresi da quanto grande un effetto queste terapie ha su fusione spinale. Egualmente stava incoraggiando per vedere che i dati preclinici hanno allineato con la prova clinica, che supporta gli sforzi di ricerca di traduzione futuri in chirurgia della spina dorsale. Infine, speriamo che i nostri risultati contribuiscano ad informare i pazienti ed i fornitori per migliorare i risultati che seguono la fusione spinale.„

Source:
Journal reference:

Cottrill, E., et al. (2019) The effect of electrical stimulation therapies on spinal fusion: a cross-disciplinary systematic review and meta-analysis of the preclinical and clinical data. Journal of Neurosurgery: Spine. doi.org/10.3171/2019.5.SPINE19465.