La nuova droga Aliskiren mostra la promessa per i pazienti dell'infarto

Uno studio pubblicato nel giornale internazionale delle scienze molecolari, come componente infarto di numero speciale “: Dalla base molecolare alla terapia„, nell'agosto 2019, le manifestazioni che aliskiren, una droga approvata dagli Stati Uniti Food and Drug Administration (FDA), possono migliorare la sopravvivenza per oltre 5 anni, in media e migliorano la qualità di vita in pazienti che sono stati diagnosticati correttamente con infarto.

L'infarto congestivo, mentre è chiamata correttamente, influenze oltre 5 milione Americani ed è causato tramite un'omissione del muscolo di cuore di pompare il sangue abbastanza forte per fornire all'organismo abbastanza sangue ossigenato.

Il problema

L'infarto peggiora col passare del tempo, a causa dell'input dalle diverse vie come il sistema comprensivo, il sistema dell'renina-angiotensina-aldosterone (RAAS) ed altri.

L'attivazione dei RAAS è collegata alla conservazione dell'acqua e del sodio, alla dilatazione del cuore, alla disfunzione del ventricolo sinistro ed alla cachessia cardiaca connessa con lo spreco del muscolo. Ciò piombo a disagio, la difficoltà con la respirazione, gonfiare o edema e stanchezza. L'edema compare non solo come capitalizzazione fluida intorno al tessuto polmonare (edema polmonare e pleurico), ma anche nelle intercapedini di organismo e nei tessuti molli (ascite ed edema periferico, quale gonfiamento della caviglia).

L
Le manifestazioni trattate di immagine hanno migliorato la contrattilità del cuore, di meno ventricolo/della dilatazione e del miglioramento della camera nello spessore della parete confrontato al cuore non trattato. Credito di immagine: Istituto universitario di uA di medicina Phoenix

Tuttavia, non è facile da misurare fino a che punto questi cambiamenti stanno accadendo perché né il gonfiamento dell'organismo o lo spreco del muscolo è visibile dall'esterno in molti pazienti, piombo ad una mancanza di consapevolezza della severità dell'infarto. In particolare, la conservazione extracellulare dell'acqua non è misurata ordinariamente nella pratica clinica in vigore, in un modo non invadente, anche se questa accade prima che tutti i sintomi clinici accadano e prima dell'edema è rilevabile. Lo studio presente ha indicato che questa singola funzionalità era adeguata predire la mortalità oltre un determinato limite.

Senza modi indipendenti e riproducibili misurare queste funzionalità cliniche, è difficile da misurare esattamente la risposta agli interventi medici differenti per i sintomi come dispnea, il gonfiamento, la congestione del polmone ed altre funzionalità di errore cardiaco, o per cachessia cardiaca, l'involontario sprecando quello si presenta in questi pazienti.

Le migliori tecniche per misurare questi effetti sono male necessarie contribuire a mettere a punto i metodi preventivi e terapeutici migliori. L'esigenza della medicina di precisione sempre più sta riconoscenda nell'infarto, perché i pazienti differenti hanno vari livelli di guasto della pompa ventricolare sinistro e nei tassi d'espansione differenti, malgrado essere messo nella stessa categoria diagnostica.

La soluzione

I ricercatori dal gruppo di ricerca della malattia cardiovascolare dall'istituto universitario di uA di medicina - il dipartimento di Phoenix di medicina interna ha esaminato l'uso della tecnologia non invadente sotto forma di QMR (a risonanza magnetica quantitativo) in un modello del mouse con infarto dovuto cardiomiopatia dilatata, che imita la progressione di infarto da parte a parte mette in scena A - la D in esseri umani. Hanno trattato i mouse femminili con l'infarto della fase B in avanti con aliskiren in un modo accecato ripartito con scelta casuale. Tutti i mouse hanno avuti alta renina del plasma all'inizio dello studio.

In questo studio, aliskiren è stato usato oralmente piuttosto che sottocute, migliorare gli stati reali mimici di trattamento ed assicurarsi che la distribuzione della droga dell'organismo potrebbe essere seguita, conformemente a che cosa è conosciuto già circa la somministrazione per via orale.

L'uso di QMR indicato come Aliskiren era del vantaggio in infarto congestivo. Aliskiren è un inibitore diretto della renina (DRI), una droga che inibisce la renina, uno degli enzimi in questione nel regolamento di pressione sanguigna via i RAAS. L'uso di questa droga ha soppresso selettivamente la renina del plasma ed ha diminuito altri indicatori di infarto come la neprilisina, senza impatto rilevabile su angiotensina II e l'aldosterone, due componenti essenziali dei RAAS normali funziona.

Hanno esaminato la composizione corporea nei mouse ogni dieci giorni per scoprire come la conservazione fluida aumenta progressivamente con infarto, facendo uso di QMR. Infatti, questo è il primo studio per esaminare l'uso di QMR come modo valutare l'edema sistematico. Ciò ha fornito una misura obiettiva di questo sintomo in termini di peso dell'acqua extracellulare, piuttosto che soltanto contando sui risultati della rappresentazione. Inoltre, hanno misurato longitudinalmente il grasso corporeo e la massa magra del muscolo per valutare col passare del tempo i cambiamenti in questi parametri. Lo spreco del grasso corporeo e della perdita di massa del muscolo prevede un risultato difficile in pazienti con infarto. In questo studio, i livelli normalizzati della renina sono stati collegati per migliorare la contrazione di cuore, sollievo della conservazione ed il gonfiamento fluidi e meno cachessia e muscolo che sprecano, con meno morti.

Implicazioni

Potere valutare attendibilmente tali cambiamenti può contribuire notevolmente a migliorare la cura per tali pazienti fornendo mezzi di video e procedendo agli adeguamenti richiesti ai tipi di terapia, così finalmente piombo alla medicina di precisione in questi casi. QMR offre i vantaggi quali facilità dell'applicazione, la velocità della registrazione, la riproducibilità dei risultati e l'accuratezza di misura che previene l'esigenza dell'interpretazione dello specialista delle immagini.

Il ricercatore Ryan Sullivan dice, “che è i 5,6 anni extra con i cari che non sarebbero altrimenti possibili. Ovviamente, ulteriori studi sono necessari, con i test clinici umani, ma siamo eccitati circa la nostra direzione della ricerca e che cosa quei risultati potrebbero significare per l'istituto universitario e la gente dell'Arizona ed oltre. Questi risultati emozionanti dimostrano i nuovi approcci che possono guidare la cura futura per i pazienti dell'infarto.„

Source:
Journal reference:

Normalizing plasma renin activity in experimental dilated cardiomyopathy: effects on edema, cachexia, and survival. Ryan D. Sullivan, Radhika M. Mehta, Ranjana Tripathi, Inna P. Gladysheva, and Guy L. Reed. International Journal of Molecular Science 2019, 20 (16), 3886.  https://www.mdpi.com/1422-0067/20/16/3886/htm

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2019, October 09). La nuova droga Aliskiren mostra la promessa per i pazienti dell'infarto. News-Medical. Retrieved on April 10, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20191009/New-drug-Aliskiren-shows-promise-for-heart-failure-patients.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "La nuova droga Aliskiren mostra la promessa per i pazienti dell'infarto". News-Medical. 10 April 2020. <https://www.news-medical.net/news/20191009/New-drug-Aliskiren-shows-promise-for-heart-failure-patients.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "La nuova droga Aliskiren mostra la promessa per i pazienti dell'infarto". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20191009/New-drug-Aliskiren-shows-promise-for-heart-failure-patients.aspx. (accessed April 10, 2020).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2019. La nuova droga Aliskiren mostra la promessa per i pazienti dell'infarto. News-Medical, viewed 10 April 2020, https://www.news-medical.net/news/20191009/New-drug-Aliskiren-shows-promise-for-heart-failure-patients.aspx.