Lo stato TSC1 può predire la risposta agli inibitori Hsp90 nei malati di cancro della vescica

Il coperchio per l'emissione 56 di Oncotarget caratterizza figura 5, “inibizione di HDAC potenzia con inibizione Hsp90 per indurre il apoptosis nel cancro di vescica.,„ Woodford, et al.

I ricercatori recentemente hanno identificato il complesso tuberoso 1 della sclerosi del soppressore del tumore come nuovo co-chaperon di Hsp90 che pregiudica Hsp90 che lega ai sui inibitori.

I loro risultati suggeriscono che lo stato TSC1 possa predire la risposta agli inibitori Hsp90 in pazienti con il cancro di vescica e co-mirare a HDACs può sensibilizzare i tumori con le mutazioni Tsc1 agli inibitori Hsp90.

Il Dott. Mehdi Mollapour ed il Dott. Dimitra Bourboulia hanno detto:

Sopra 80,000 persone sarà diagnosticato con il cancro di vescica e circa 18.000 pazienti moriranno da questa malattia negli Stati Uniti nel 2019

Tsc1 assiste nella decelerazione di attività dell'atpasi Hsp90 e del ciclo del chaperon Hsp90 e l'espressione Tsc1 aumenta Hsp90 che lega ai sui inibitori.

La mutazione e l'inattivazione del soppressore TSC1 del tumore è stata trovata in circa 15% dei cancri di vescica e la perdita di eterozigosi di una regione che misura il luogo TSC1 a 9q34 è stata veduta in approssimativamente 54% dei cancri di vescica.

Gli autori quindi hanno supposto che la mutazione e l'inattivazione di TSC1 in cellule tumorali della vescica piombo alla sensibilità in diminuzione agli inibitori Hsp90.

I loro dati hanno supportato questa ipotesi e meccanicistico abbiamo dimostrato che la mutazione e la perdita di TSC1 in cellule tumorali della vescica causa il hypoacetylation di Hsp90-K407/K419 e l'associazione in diminuzione successiva di Hsp90 al suo ganetespib dell'inibitore.

I loro risultati indicano che lo stato Tsc1 può predire la risposta ad inibizione Hsp90 nei malati di cancro della vescica e più ulteriormente fornire una strategia all'co-obiettivo HDACs e Hsp90 nei cancri di vescica la mutazione in TSC1.

Il gruppo di ricerca di Mallapour/Bourboulia conclusivo:

Ciò egualmente riduce la sensibilità delle cellule tumorali della vescica agli inibitori Hsp90. Ulteriormente, in quei pazienti con il cancro di vescica mutato TSC1, l'inibizione di HDACs può potenzialmente riparare l'acetilazione Hsp90 e la sensibilità agli inibitori Hsp90.

Source:
Journal reference:

Woodford, M. R. et al. (2019) Mutation of the co-chaperone Tsc1 in bladder cancer diminishes Hsp90 acetylation and reduces drug sensitivity and selectivity. Oncotarget. doi.org/10.18632/oncotarget.27217