Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'imballaggio del popcorn contiene gli alti livelli dei prodotti chimici tossici

Molti prodotti chimici utilizzati a casa e nel vario uso di industrie per e nelle sostanze di polyfluoroalkyl (PFAS). Parecchi studi hanno rintracciato queste sostanze in materiali utilizzati per l'imballaggio degli alimenti, quali i sacchi ed i contenitori di alimento microwavable. Un nuovo studio mostra che quello che mangia esterno piuttosto che a casa è associato significativamente con le più alte concentrazioni nel sangue di tutti e cinque le dei questi PFASs, particolarmente in donne.

I più grandi aumenti nelle concentrazioni (a fino a 63%) sono stati trovati con l'alto consumo del popcorn e provengono probabilmente dai sacchi del popcorn di microonda. Modesti aumenti sono veduti con i pasti che comprendono gli alimenti a rapida preparazione, le pizze ed altri posti di cibo. Mangiando l'alimento riscaldato sul posto è stato associato con il più a basso livello di PFASs nel sangue probabilmente dovuto il contatto limitato con i materiali del alimento-contatto che contengono questi prodotti chimici.

Credito di immagine: Dima Sikorsky/Shutterstock
Credito di immagine: Dima Sikorsky/Shutterstock

Che cosa sono PFASs?

PFASs è prodotti chimici sintetici, che sia attiri che respinga l'acqua come pure essere molto durevole dovuto la presenza di carbonio-fluoro salda. Sono approfittati di nella fabbricazione dei prodotti antiaderanti e mani macchia-resistenti come pure schiume ignifughe e vernici ed egualmente sono compresi in molti processi di fabbricazione. C'è bene oltre 4500 di loro sul servizio e sono stati trovati nell'acqua di superficie, dell'acqua potabile ed in animali selvatici.

PFASs a catena lunga è associato con le conseguenze di salubrità come la malattia, i cancri, la disfunzione della tiroide ed il danneggiamento immuni delle funzioni dello sviluppo e riproduttive. Questi prodotti chimici, che persistono nell'ambiente per che cosa sembra come il forever (realmente fino a 7 anni nel corpo umano), sono stati eliminati da produzione in America settentrionale ed Europa, ma da non altre parti del mondo. Non possono essere introdotti negli Stati Uniti senza subire la valutazione secondo le nuove norme significative di uso in primo luogo. Nel frattempo, PFASs a catena corta continua ad essere usato, sebbene siano conforme a molte delle stesse limitazioni, cioè, lunga vita, migrazione dall'imballaggio per alimenti nell'alimento stesso (particolarmente ad più alto calore e con il contatto più lungo, o con gli alimenti emulsionati) ed effetti tossici sull'organismo vivente.

Lo studio

I ricercatori hanno recuperato i dati sulle concentrazioni di PFASs nel sangue oltre da 10 000 adulti e quasi 700 bambini hanno invecchiato 3-11 anni dal database di biomonitoring di NHANES, i periodi 2003 - 2014. Hanno esaminato i dati da dieci PFASs.

Egualmente hanno fatto un'indagine sui reticoli dell'ingestione dietetica per 24 ore, i 7 giorni, i 30 giorni e 12 mesi sotto forma di questionari di frequenza dell'alimento. Per il primo, i partecipanti hanno quotato tutti gli alimenti e bevande rilevati le 24 ore precedenti e questi sono stati classificati come i ristoranti pizza/degli alimenti a rapida preparazione, altri ristoranti, altre sorgenti ma sono stati mangiati a casa ed altre sorgenti alimentari fuori casa. Le calorie totali sono state aggiunte ed esclusivamente sono state calcolate per il popcorn di microonda e pesce o crostacei.

Per il richiamo di sette giorni, hanno chiesto notizie sulla frequenza dei pasti alimentari dall'esterno della casa all'infuori delle refezioni e dei programmi della comunità ed esclusivamente dai ristoranti pizza/degli alimenti a rapida preparazione. Il richiamo dei 30 giorni ha chiesto notizie sui servizi del pesce o dei crostacei. Il richiamo di 12 mesi è stato basato soltanto sui tipi dell'alimento ed è stato usato per generare una misura quotidiana di frequenza.

I risultati

Lo studio ha mostrato la presenza di PFASs in 70% dei campioni di sangue. I livelli di sangue di questi prodotti chimici sono restato costanti durante il periodo di studio eccezione fatta per due, PFOS e PFOA, che hanno ridotto rispettivamente di 75% e di 50%. Il consumo alimentare veloce è stato riferito da 35% e da 70% degli adulti in 24 ore precedenti e 7 giorni e da 41% e da 84% degli adolescenti durante gli stessi periodi, rispettivamente. L'ingestione di cibo del ristorante pizza/degli alimenti a rapida preparazione è stata collegata significativamente ai livelli elevati di un PFAS.

86% della gente nello studio avevano mangiato il popcorn negli ultimi 12 mesi, ma soltanto 5% e 7% degli adulti e degli adolescenti rispettivamente durante le ultime 24 ore. Per il pesce ed i crostacei, le cifre per 24 ore erano rispettivamente 10% e 5%, ma oltre 12 mesi, il consumo di 89% di frutti di mare è stato riferito.

Quasi 85% del consumo del popcorn è venuto dal popcorn di microonda ed i 24 richiami di ora nel gruppo posteriore hanno indicato che ha rappresentato circa 165 kcal al giorno. Il consumo del popcorn è stato associato con gli aumenti in PFASs e quando la misura quotidiana di frequenza è stata usata, ha rappresentato un aumento di 63% e di 39% in due categorie differenti di PFASs.

L'alimento non dai ristoranti ed alimentare a casa è stato associato inversamente con i livelli di PFAS, mentre l'alimento alimentare dall'esterno positivamente è stato associato o non è stato collegato affatto ai livelli del siero PFAS. Lo studio egualmente ha indicato che 50% - 80% dei materiali del alimento-contatto erano senza PFAS. Ciò indica che l'opzione alle opzioni più sicure affinchè lo spostamento di alimento impedisca la dispersione del grasso è già disponibile negli Stati Uniti.

Le implicazioni

L'esposizione a PFASs - del ` i prodotti chimici per sempre' poichè sono chiamate - attraverso alimento è in corso e comunque, con il PFASs a catena lunga che è eliminato negli Stati Uniti, i più nuovi moduli ora stanno usandi, gli effetti dell'esposizione a questi devono ancora essere studiati. Questa esposizione si presenta non appena da alimento ma anche dalle numerose sorgenti della famiglia, malgrado il fatto che nessuno abbastanza conosca che livello di esposizione è sicuro e la che tossicità può accadere alle esposizioni basse. Le difficoltà nello studio dei questi effetti sulla salute risultano dal fatto che alcuni di loro danno di causa soltanto a determinati periodi di sviluppo, che non possono essere indicati studiando gli adulti. Un altro fattore di confusione è la presenza di questi prodotti chimici dappertutto, portante alle numerose sorgenti dell'esposizione e rendente all'esposizione dell'alimento quel molto più difficile studiare in isolamento. Un terzo problema è che i grandi studi sono necessari, con migliaia di gente, studiare che malattie sono collegate agli agenti inquinanti specifici, quali i molti degli studi livelli della popolazione svolti per trovare gli effetti devastatori di esposizione al piombo presto nell'infanzia.

E gli effetti sull'ambiente con tali prodotti chimici nondegradable sono ancora più terribili contemplare, con la loro capacità di contaminare l'acqua di superficie.

I ricercatori riassumono: “Preoccupazioni circa persistenza, mobilità ed il supporto potenziale di tossicità un approccio preventivo a pubblico proteggente e salute ambientale evitando l'uso dei prodotti chimici fluorati in FCMs [materiali del alimento-contatto] interamente.„

Source:

Nationalgeographic.com. (2019). Fast food increases exposure to a 'forever chemical' called PFAS. https://www.nationalgeographic.com/science/2019/10/fast-food-increases-exposure-forever-chemical-pfas/

Journal reference:

Dietary habits related to food packaging and population exposure to PFASs. Herbert P. Susmann, Laurel A. Schaider, Kathryn M. Rodgers, and Ruthann A. Rudel. 9 October 2019. Environmental Health Perspectives Vol. 127, No. 10. https://doi.org/10.1289/EHP4092. https://ehp.niehs.nih.gov/doi/full/10.1289/EHP4092

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2019, October 13). L'imballaggio del popcorn contiene gli alti livelli dei prodotti chimici tossici. News-Medical. Retrieved on November 28, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20191013/Popcorn-packaging-contains-high-levels-of-toxic-chemicals.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "L'imballaggio del popcorn contiene gli alti livelli dei prodotti chimici tossici". News-Medical. 28 November 2021. <https://www.news-medical.net/news/20191013/Popcorn-packaging-contains-high-levels-of-toxic-chemicals.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "L'imballaggio del popcorn contiene gli alti livelli dei prodotti chimici tossici". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20191013/Popcorn-packaging-contains-high-levels-of-toxic-chemicals.aspx. (accessed November 28, 2021).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2019. L'imballaggio del popcorn contiene gli alti livelli dei prodotti chimici tossici. News-Medical, viewed 28 November 2021, https://www.news-medical.net/news/20191013/Popcorn-packaging-contains-high-levels-of-toxic-chemicals.aspx.