Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Nuovo approccio terapeutico per i bambini sopportati alle madri che hanno usato la cannabis durante la gravidanza

Poichè un numero crescente degli stati di Stati Uniti legalizza l'uso medicinale e ricreativo di marijuana, un numero aumentante di donne americane stanno usando la cannabis prima di diventare incinte e durante la gravidanza iniziale spesso per trattare le nausee mattutine, l'ansia ed il dolore lombo-sacrale. Sebbene la prova emergente indichi che questa può avere conseguenze a lungo termine per lo sviluppo del cervello dei loro bambini, come questa accade rimane poco chiaro.

Uno studio della scuola di medicina dell'università del Maryland facendo uso di un modello animale preclinico suggerisce che l'esposizione prenatale a THC, la componente psicoattiva della cannabis, renda i neuroni della dopamina del cervello (una componente integrale del sistema della ricompensa) iperattivi ed aumenta la sensibilità agli effetti comportamentistici di THC durante la preadolescenza. Ciò può contribuire più successivamente al rischio aumentato di disordini psichiatrici come la schizofrenia e ad altri moduli di psicosi nell'adolescenza che la ricerca precedente ha collegato ad uso prenatale della cannabis, secondo lo studio pubblicato oggi in neuroscienza della natura del giornale.

Il gruppo dei ricercatori, da UMSOM, l'università di Cagliari (Italia) e l'accademia delle scienze ungherese (Ungheria), trovata che l'esposizione a THC nell'utero ha aumentato la predisposizione a THC in prole su parecchie mansioni comportamentistiche che rispecchia gli effetti ha osservato in molte malattie psichiatriche. Questi effetti comportamentistici sono stati causati, almeno in parte, dall'iperattività dei neuroni della dopamina in una regione del cervello chiamata l'area tegmental ventrale (VTA), che regolamenta i comportamenti motivati.

Più d'importanza, i ricercatori potevano correggere questi problemi comportamentistici e le anomalie del cervello trattando gli animali da laboratorio con il pregnenolone, una droga approvata dalla FDA corrente in esame nei test clinici per le cannabis usano il disordine, la schizofrenia, l'autismo ed il disordine bipolare.

Ciò è eccitare trovando quello suggerisce un approccio terapeutico per i bambini sopportati alle madri che hanno usato la cannabis durante la gravidanza. Egualmente solleva le questioni importanti che devono essere indirizzate come come fa il pregnenolone esercitano i sui effetti e come possiamo migliorare la sua efficacia? Faccia questi effetti nocivi persistono nell'età adulta ed in caso affermativo, potrebbero essi anche essere trattato in un simile modo?„

Acclamazione di Joseph, PhD, il professor di anatomia & neurobiologia e psichiatria alla scuola di medicina dell'università del Maryland

I ricercatori hanno concluso che come i medici avvertono le donne incinte contro l'assunzione della cocaina e dell'alcool a causa dei loro effetti nocivi al feto, essi dovrebbero egualmente, in base a questi nuovi risultati, consigliarli sulle conseguenze negative potenziali di usando la cannabis specificamente durante la gravidanza.