Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Una proteina potrebbe svolgere il ruolo chiave nelle malattie neurodegenerative, la ricerca suggerisce

La ricerca piombo dall'università di Londra di Queen Mary e dall'università di Siviglia intorno all'un ruolo della proteina nell'infiammazione di regolamentazione del cervello ha potuto migliorare la nostra comprensione delle malattie neurodegenerative.

I risultati di uno studio che comprende i mouse sono pubblicati oggi (martedì 15 ottobre) nei rapporti delle cellule del giornale scientifico.

Gli autori principali, il Dott. Miguel Burguillos dall'università di Siviglia ed il Dott. Miguel Branco da Queen Mary, trovata che quando il cervello è nelle circostanze infiammatorie una proteina chiamata TET2 regolamenta la risposta immunitaria hanno generato nelle celle immuni del cervello (o nel microglia).

Sebbene il neuroinflammation abbia un ruolo utile importante nell'infezione di combattimento e risposta al trauma cranico, l'infiammazione in eccesso o cronica può uccidere i neuroni circostanti. La morte di tali neuroni può piombo ai termini neurodegenerative quali il morbo di Alzheimer e la malattia del Parkinson.

Gli autori hanno trovato che quello eliminare TET2 in mouse ha ostacolato la risposta neuroinflammatory.

Il Dott. Burguillos ha detto:

Già abbiamo saputo che TET2 elimina “i flag chimici particolari da DNA che contribuiscono a determinare se un gene è attivo oppure no. Tuttavia, abbiamo trovato che TET2 è realmente necessario completamente attivare le celle immuni chiave del cervello. Sembra agire diversamente in cellule cerebrali infiammate confrontate a quelle in altre parti del corpo.„

Il Dott. Branco ha detto:

Sebbene questo sia uno studio esplorativo, i risultati aprono un nuovo percorso per quelli che ricercano le malattie neurodegenerative dove il neuroinflammation guidato da microglia contribuisce alla loro patologia. A lungo termine potrebbe modellare la ricerca di nuovi trattamenti per quelle circostanze.„

Source:
Journal reference:

Carrillo-Jimenez, A., et al. (2019) TET2 Regulates the Neuroinflammatory Response in Microglia. Cell Reports. doi.org/10.1016/j.celrep.2019.09.013.