La ricerca rivela l'attività infiammatoria aumentata in pazienti con demenza frontotemporal

La ricerca recente dall'università di Finlandia orientale ha rivelato l'attività infiammatoria aumentata in un sottogruppo di pazienti con demenza frontotemporal (FTD). L'infiammazione aumentata è stata associata con i sintomi di parkinsonismo e la progressione più rapida di malattia. Inoltre, i risultati hanno indicato che il cancro è raro in FTD, mentre alcune malattie autoimmuni possono essere più comuni fra i pazienti di FTD. Questi risultati possono indicare un sistema immunitario iperattivo in FTD.

FTD è la seconda causa comune per demenza iniziale di inizio. Corrente, i meccanismi precisi che causano la malattia sono sconosciuti e c'è nessun modificazione di malattia o trattamenti curativi. Gli studi recenti hanno indicato che l'infiammazione e l'autoimmunità nel sistema nervoso centrale e nel sangue periferico possono essere collegate a FTD. Ulteriormente, la causa genetica più comune di FTD, la mutazione di espansione di ripetizione C9orf72, è stata associata con il regolamento del sistema immunitario.

L'infiammazione è associata con la progressione più rapida di malattia

L'associazione fra infiammazione sistematica e le funzionalità cliniche di FTD è stata valutata analizzando parecchi indicatori infiammatori quali le citochine e la proteina C-reattiva (CRP) campioni di sangue dai pazienti di FTD'. Lo scopo era di analizzare se i cambiamenti infiammatori sistematici potenziali si associano con le funzionalità specifiche nell'ambito dello spettro eterogeneo di FTD, compreso la progressione psicotica di sintomi, di parkinsonismo e di malattia. L'infiammazione aumentata nel sangue, che è stato indicato dai livelli elevati di citochine che promuovono l'infiammazione (MCP-1 e RANTES) ed ha fatto diminuire i livelli di citochina che diminuisce l'infiammazione (IL-10), è stata associata con i sintomi di parkinsonismo e più declino conoscitivo e funzionale rapido. Questi risultati recentemente sono stati pubblicati in giornale della neurologia.

Il Cancro è raro fra i pazienti di FTD

L'attività di sistema immunitario in FTD egualmente è stata studiata valutando i comorbidities di malattia nel gruppo di FTD. Estremamente - la prevalenza bassa di cancro è stata osservata nei pazienti di FTD. Ciò supporta una teoria recente circa un'associazione inversa fra le malattie ed il cancro degeneranti. Gli studi genetici ed immunologici precedenti hanno indicato che questa associazione inversa può essere spiegata dalle attività genetiche opposte di cancro e di degenerazione ed ulteriormente dalle vie immunologiche opposte. Sulla base dei risultati attuali, la prevalenza bassa di cancro in FTD può essere associata così con il sistema immunitario iperattivo.

La prevalenza delle malattie autoimmuni in generale non era significativamente più alta in FTD confrontato ai gruppi di controllo. D'altra parte, particolarmente i pazienti di FTD con la mutazione di espansione di ripetizione C9orf72 hanno avuti associazione potenziale con un pemphigoid bolloso della malattia della pelle autoimmune, che è stato indicato dai livelli elevati degli autoanticorpo in 12,5% dei pazienti. Gli studi precedenti hanno indicato che le malattie autoimmuni sono generalmente più comuni in FTD ma basato su questi risultati, l'associazione probabilmente differisce fra le malattie autoimmuni differenti ed i genotipi di FTD.

In tutto, questa ricerca fornisce le comprensioni novelle nel contributo potenziale delle alterazioni del sistema immunitario alla patogenesi ed alle funzionalità cliniche di FTD. Questi nuove informazioni possono essere utilizzate nella progettazione di studi ulteriori e per l'identificazione i biomarcatori prognostici novelli o delle strategie terapeutiche in FTD.„

Kasper Katisko, B.M., università di Finlandia orientale

Kasper Katisko ha presentato i risultati in una messa a fuoco di tesi di dottorato sul ruolo della funzione di sistema immunitario e di infiammazione nella demenza frontotemporal.

Source:
Journal reference:

Katisko, K., et al. (2019) Peripheral inflammatory markers and clinical correlations in patients with frontotemporal lobar degeneration with and without the C9orf72 repeat expansion. Journal of Neurology. doi.org/10.1007/s00415-019-09552-1.