Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Studio: Socioeconomics influenza il rischio trasmesso dalle zanzare di malattia a Baltimora

Le vicinanze urbane a basso reddito non solo hanno più zanzare, ma sono gran-bodied, indicando che potrebbero essere più efficienti alle malattie di trasmissione. Così riferisce un istituto di Cary dallo dello studio guidato da studi di ecosistema, pubblicato nel giornale dell'entomologia medica, studiante come il socioeconomics influenza il rischio trasmesso dalle zanzare di malattia a Baltimora, Maryland.

Come componente dello studio di ecosistema di Baltimora, gli scienziati dell'istituto di Cary stanno studiando come le circostanze ambientali e sociali regolamentano i numeri della zanzara. Le zanzare della tigre (albopictus dell'Aedes) erano il fuoco di questo studio. Questo specie dilaganti domina nelle aree urbane, dove è un giorno-biter aggressivo che mira alla gente e può trasmettere una schiera dei virus compreso dengue, Zika, il chikungunya, l'encefalite equina orientale ed il virus del Nilo occidentale.

L'ecologo Shannon Town LaDeau, autore senior di malattia dell'istituto di Cary sullo studio, spiega:

Più gente sta vivendo nelle città. Allo stesso tempo, molte altre specie egualmente stanno adattando alla vita della città. Le specie dilaganti come la zanzara della tigre sempre più prosperano nelle aree urbane temperate, viventi fra noi ed alteranti fondamentalmente il rischio di emergenza locale di malattia.

Gli studi precedenti hanno trovato che la lunghezza di ala è un proxy accurato per la dimensione corporea in zanzare e dimensione corporea influenza i tratti che sono importanti alla trasmissione di malattia. LaDeau ed i colleghi hanno misurato la lunghezza di ala delle zanzare della tigre bloccate attraverso un continuum delle vicinanze a Baltimora, Maryland. Risultati dove chiaro: le zanzare dai blocchi meno ricchi erano più grandi delle zanzare dai blocchi più ricchi.

differenze del Blocco--blocco in edilizie abbandonate, lotti liberi e popolazioni della zanzara di influenza di rimozione dei rifiuti, reticoli mordaci e rischio di malattia. LaDeau spiega:

La gente che vive nelle vicinanze con l'infrastruttura abbandonata è più al rischio, perché le zanzare della tigre fioriscono in meno paesaggi gestiti. Possono crescere nell'acqua che riempie un tappo di bottiglia o schiacciato possa. L'habitat giovanile abbondante colloca la fase per le zanzare adulte sane.

Le zanzare della tigre della femmina adulta sono state raccolte da 13 blocchi residenziali a Baltimora nel corso delle tre estati. L'intrappolamento ha avuto luogo a giugno e luglio 2015 - 2017. I blocchi si sono distribuiti fra cinque vicinanze che variano nello stato socioeconomico - con i livelli di variazione di gestione e di occupazione.

Per ogni blocco, il gruppo ha misurato la percentuale delle strutture abbandonate e degli habitat eliminati contati del contenitore - definiti come tutto l'oggetto che potrebbe potenzialmente giudicare acqua per determinare se le differenze in queste funzionalità attraverso i blocchi hanno influenzato i numeri della dimensione corporea delle zanzare giovanili della tigre e della femmina adulta.

Nel corso dei tre anni dello studio, 1097 zanzare sono state raccolte e misurato state. Il gruppo ha trovato che le zanzare dai blocchi con più alto abbandono hanno avute più grandi ali che quelli raccolti sui blocchi più ricchi con meno abbandono. Le differenze di lunghezza di ala di meno di un millimetro possono pregiudicare i tratti come la fecondità, la longevità e la capacità spargere la malattia.

Egualmente hanno contato le zanzare giovanili della tigre ed hanno collegato questi numeri all'abbondanza di habitat non gestiti del contenitore in un blocco. I blocchi meno ricchi hanno stato in media 400 habitat per chilometro quadrato con le larve contenenti della zanzara di 80%. I blocchi più ricchi hanno fatto la media soltanto 50 contenitori per chilometro quadrato con le larve contenenti della zanzara meno di di 5%.

La tolleranza Katz dell'autore principale ha lavorato al progetto come interno della High School ed era responsabile della misurazione delle centinaia di ali. Spiega:

Come le funzionalità del paesaggio influenzano la dimensione della zanzara e la loro capacità farci il malato di comprensione è importante se vogliamo gestire meglio le zanzare in città.

LaDeau conclude:

Le tendenze che stiamo vedendo nella mappa di numeri della zanzara e di dimensione corporea sui reticoli socioeconomici al livello del blocco. Ci sono le implicazioni ambientali di azione ordinaria e della giustizia a gioco. I residenti delle vicinanze meno ricche sono esposti a più zanzare. Se quelle zanzare hanno la maggior longevità o forma fisica, come studi precedenti sulla dimensione corporea suggerisca, quindi i residenti possono essere ad un maggior rischio di contratto delle malattie trasmesse dalle zanzare. C'è una necessità urgente parlare all'abbandono dell'infrastruttura ed alla gestione dei rifiuti per proteggere tutti i residenti.

Source:
Journal reference:

Katz, G. et al. (2019) Aedes albopictus Body Size Differs Across Neighborhoods With Varying Infrastructural Abandonment. Journal of Medical Entomology. doi.org/10.1093/jme/tjz170