Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'ossigenoterapia iperbarica può alleviare i sintomi e gli effetti collaterali della radioterapia

L'ossigenoterapia iperbarica (HBOT) può alleviare auto-ha riferito i sintomi e gli effetti collaterali della radioterapia contro cancro nella regione pelvica, manifestazioni di uno studio. Dopo 30-40 sessioni in una camera iperbarica, molti pazienti hanno avvertito le riduzioni dello spurgo, incontinenza urinaria e fanno soffrire egualmente.

Questo trattamento è altamente efficace per la maggior parte dei pazienti.„

Nicklas Oscarsson, primo autore dell'articolo, dello studente di laurea nell'anestesiologia e nella terapia intensiva all'accademia di Sahlgrenska, dell'università di Gothenburg e del consulente senior all'ospedale Angered

La radioterapia fa parte di molti tipi di terapia di cancro negli organi quali la prostata, la cervice, le ovaie ed il colon. Un effetto collaterale della radioterapia nell'addome più basso è danno del tessuto vicino e sano quale l'apparato urinario, della vescica, della vagina, o del retto.

Sintomi quali un frequente stimolo ad urinare, l'incontinenza, lo spurgo e le difficoltà fisiche che sociali di causa addominale severa di dolore sia. Questi possono sorgere parecchi anni dopo la radioterapia e causare il disagio cronico e spesso aumentante. Spesso, tutti questi pazienti possono essere offerti è sollievo temporaneo dei sintomi o chirurgia della mutilazione.

Nello studio corrente, lo studio controllato in primo luogo ripartito con scelta casuale per paragonare l'ossigeno iperbarico a cura standard, pubblicata in oncologia di The Lancet, 223 pazienti è stato schermato e 79 sono stati inclusi nell'analisi. I pazienti hanno riferito i sintomi relativamente severi e le limitazioni di stile di vita, pricipalmente dovuto la capacità diminuita, lo spurgo, l'incontinenza ed il dolore della vescica urinaria.

I pazienti sono stati curati agli ospedali universitari in cinque città nordiche: Bergen a in Norvegia, Gothenburg e Stoccolma in Svezia, Copenhaghen a in Danimarca e Turku in Finlandia. 38 pazienti, il gruppo di controllo, sono stati dati la cura standard, che comprende normalmente il farmaco e la terapia fisica, mentre gli altri 41 sono stati trattati giornalmente con ossigeno iperbarico per il minuto 90, 30-40 cronometra.

Durante le loro sessioni ciascuna dei pazienti posteriori, indossando una maschera di ossigeno o una cappa dell'comodo-installazione, si è seduto in una camera iperbarica per una o più persone. La pressione dell'ossigeno, 240 kilopascals (kPa), corrispondenti a pressione di acqua ad una profondità di 14 metri.

Nel gruppo della camera iperbarica, due su tre pazienti hanno ritenuto che migliorassero ed in alcuni casi, tutti i sintomi spariti. L'altri, compreso il gruppo di controllo, non hanno avvertito cambi principali. Il fuoco specifico dello studio auto-è riferito i sintomi qualitativi e quantitativi e l'emissione importante della qualità di vita per i superstiti del cancro.

Lo studio egualmente è collegato alle scoperte dietro il premio Nobel nella fisiologia o nella medicina 2019, circa come le celle percepiscono e si adattano a disponibilità dell'ossigeno. Già è stato conosciuto che l'ossigenoterapia iperbarica amplifica la crescita vascolare, ma c'è stato poca prospezione dei sui effetti specifici.

Nei pazienti nello studio, la salubrità generale notevolmente è stata alterata prima del trattamento, a volte dopo i lungi periodi di disagio. Quindi, se un paziente più non avesse bisogno della morfina per dolore o potesse andare una volta alla toilette una notte invece di cinque volte, era un chiaro miglioramento.

“È un grande piacere sentire che pazienti dirci come ritengono stanno ritornando ad una vita umana normale. Ciò egualmente si applica a coloro che migliora interamente bene ma forse non è, che„ Oscarsson conclude.

Source:
Journal reference:

Oscarsson, N., et al. (2019) Radiation-induced cystitis treated with hyperbaric oxygen therapy (RICH-ART): a randomised, controlled, phase 2–3 trial. The Lancet Oncology. doi.org/10.1016/S1470-2045(19)30494-2.