Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'analisi del sangue semplice può identificare meglio i pazienti a rischio della ricaduta per linfoma del linfocita B

Il grande linfoma diffuso delle cellule (DLBCL) è il tipo più comune di linfoma non Hodgkin, un cancro che comincia in celle di sistema immunitario sicure e può accadere quasi dovunque nell'organismo. Più di 28,000 persone sono diagnosticati ogni anno con DLBCL.

Gli avanzamenti come immunoterapia hanno migliorato il trattamento, ma 20% - 40% dei pazienti avvertiranno una ricaduta dopo il loro primo giro del trattamento. I processi attuali per il video della risposta del trattamento dalla rappresentazione non hanno migliorato la sopravvivenza ed altri approcci di decisione quanto il più bene trattare i pazienti comprendono le biopsie dilaganti. Ma ora uno studio recente piombo da Brian Chiu, il PhD, un epidemiologo clinico del cancro alla medicina dell'università di Chicago, mostra come un'analisi del sangue semplice può identificare meglio quali pazienti sono a rischio della ricaduta.

La nuova prova analizza le impronte epigenetiche nel fare circolare il DNA senza cellula, frammenti genetici scaricati dalle celle del tumore nel sangue. Chiu ed i suoi colleghi hanno veduto che determinati indicatori epigenetici, o modifiche del DNA che possono cambiare come i geni sono espressi, sono associate con l'elevato rischio della ricaduta o della morte da DLBCL dopo la ricezione del trattamento. Quello significa un'analisi del sangue semplice, catturata ai tempi della diagnosi, potrebbe contribuire a predire quali pazienti possono avere bisogno del trattamento più intensivo.

Il prototipo di questa nuova tecnologia è stato sviluppato dall'autore co-senior dello studio, Chuan lui, il PhD, un biologo chimico a UChicago. Chiu, lui e Wei Zhang, PhD, un epidemiologo del cancro alla Northwestern University e un altro autore co-senior di nuovo studio, lavorato insieme per sviluppare l'analisi del sangue sensibile per la predizione dei risultati clinici di linfoma.

I nostri risultati, se convalidato in una più grande popolazione paziente indipendente, hanno potuto urtare la tariffa della maturazione per DLBCL. Identificando quei pazienti che sono ad ad alto rischio dell'errore del trattamento, possiamo vedere chi può trarre giovamento dalla gestione clinica individualizzata o dal trattamento precedente con il romanzo o le terapie mirate a.„

Brian Chiu, PhD, epidemiologo clinico del cancro alla medicina dell'università di Chicago

Source:
Journal reference:

Chiu, B., et al. (2019) Prognostic implications of 5-hydroxymethylcytosines from circulating cell-free DNA in diffuse large B-cell lymphoma. Blood Advances. doi.org/10.1182/bloodadvances.2019000175.