Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati studiano come il rumore di fondo pregiudica l'attività di cervello

Mai lo avete trovato difficile mettere a fuoco su un compito dovuto rumore di fondo? Gli scienziati all'università di alberta stanno studiando appena come questi suoni urtano la nostra attività di cervello--e che cosa quell'impatto significa per la progettazione del neurotechnology.

“Perché preferiamo fare alcune mansioni nei posti calmi ed altre con disturbo ambientale? Che cosa è il nostro cervello che fa per tenerci dalla perdita del nostro fuoco ogni volta lasciamo la pace e le quiete delle nostre case?„ Joanna detto Scanlon, autore principale dello studio che ha condotto il lavoro come dottorando nel dipartimento della psicologia. “È importante capire come il cervello elabora le mansioni negli ambienti differenti.„

Per cominciare ad esplorare queste domande, gli scienziati stanno stabilendo un riferimento per come i nostri cervelli rispondono come noi completano le mansioni negli ambienti differenti cambiando i rumori di fondo. Il risultato? Qualunque momento c'è rumore di fondo, il nostro cervello attivamente funziona per filtrarlo fuori--con il più grande effetto per fluido, all'aperto sonda come traffico di veicolo.

“Potevamo cambiare l'attività di cervello durante il compito conoscitivo in un notevole e modo riproducibile, semplicemente giocando i suoni all'aperto nei precedenti,„ ha detto Scanlon, che ha intrapreso gli studi sotto la supervisione di Kyle Mathewson, assistente universitario nella facoltà di scienza. “Questi risultati indicano che le nostre influenze dell'ambiente come percepiamo il mondo intorno noi--e significa che molto di cui conosciamo circa il cervello è semplificato eccessivamente poiché soprattutto è stato ricercato in una regolazione del laboratorio.„

I risultati supportano una tendenza aumentata di cattura della psicologia fuori del laboratorio, usante la nuova, tecnologia portabile mobile (EEG) dell'elettroencefalogramma per misurare l'attività di cervello--qualcosa il laboratorio di Mathewson sta mettendo a fuoco la loro ricerca sopra.

Lo scopo della ricerca del cervello è infine di aiutare la gente nelle loro vite quotidiane e di predire ed impedire e trattare la malattia. Quasi tutto il cui corrente conosciamo circa il cervello proviene dagli studi fatti nelle impostazioni molto noiose e non realistiche in laboratorio. Forse la gente vuole un video avvisare loro quando la loro attenzione non sta funzionando ottimamente o un'unità per aiutarle a ricordare le cose che vedono meglio. Queste unità dovranno funzionare fuori nel mondo reale, in nostri siti di processo, veicoli e durante le tutte le nostre attività quotidiane.„

Kyle Mathewson, assistente universitario nella facoltà di scienza, università di alberta

Source:
Journal reference:

Scanlon, J.E.M., et al. (2019) The ecological cocktail party: Measuring brain activity during an auditory oddball task with background noise. Psychophysiology. doi.org/10.1111/psyp.13435.