Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La buona salubrità del cuore può uguagliare la buona salubrità del cervello, manifestazioni di studio

I ricercatori di Emory University stanno dandoci le doppie ragioni di prestare attenzione alla nostra salubrità cardiovascolare - mostrando in uno studio recentemente pubblicato nel giornale del morbo di Alzheimer che la buona salubrità del cuore può uguagliare la buona salubrità del cervello.

L'associazione americana del cuore definisce la salubrità cardiovascolare ideale (CVH) attraverso sette fattori di rischio modificabili (zucchero di sangue, colesterolo nel siero, pressione sanguigna, indice di massa corporea, attività fisica, dieta e tabagismo). Più alto CVH segna il punto per migliorare la salubrità del cuore e più a basso rischio per la malattia cardiovascolare (CVD).

Gli studi priori hanno indicato che quel CVH ideale egualmente avvantaggia la salubrità del cervello e l'invecchiamento conoscitivo. Tuttavia, era poco chiaro come i geni e/o l'ambiente hanno giocato nella relazione fra i fattori di rischio cardiovascolari ed il declino conoscitivo.

Studiando le coppie i fratelli gemelli dalla registrazione del gemello di era (VET) del Vietnam, i ricercatori potevano osservare la relazione fra CVH e la prestazione conoscitiva attraverso tutti i partecipanti che possono essere spiegati dalla genetica e/o le esposizioni o comportamenti che sono divisi dai membri della stessa famiglia.

Gli studi del gemello sono un tipo speciale di studio epidemiologico che permettono che i ricercatori esaminino il ruolo globale dei geni e dell'ambiente in un tratto o in un disordine comportamentistico. I gemelli monozigoti dividono 100 per cento del loro materiale genetico, mentre azione dei gemelli fraterni in media 50 per cento di materiale genetico. Per un tratto o una condizione medica dato, tutta la similarità in eccesso fra i gemelli monozigoti rispetto ai gemelli fraterni, è probabilmente indicativa dei geni piuttosto che l'ambiente. Gli studi del gemello possono servire a differenziarsi fra “la natura contro consolidano.„

Il nostro studio attraverso l'intero campione dei gemelli ha confermato che migliore CVH è associato con migliore salubrità conoscitiva in parecchi domini. Le analisi ancora suggerito che i fattori familiari compartecipi dai gemelli spieghino una grande parte dell'associazione e così potrebbero essere importanti per sia salubrità del cervello che cardiovascolare.„

Viola Vaccarino, MD, PhD, professore Looney di Wilton di ricerca cardiovascolare, banco di Rollins della salute pubblica e professore, divisione di cardiologia, scuola di medicina di Emory University ed autore senior

Per determinare se questi fattori familiari geneticamente o in condizioni ambientali sono stati determinati, i ricercatori più ulteriormente hanno stratificato l'analisi di entro-paia per determinare se la relazione fra CVH e la funzione conoscitiva era differente fra i gemelli identici e fraterni.

L'associazione di entro-paia era simile in gemelli identici e fraterni. I fattori di conseguenza familiari, quale l'ambiente in anticipo della famiglia, stato socioeconomico e formazione iniziale e parenting - piuttosto che la genetica - possono essere precursori importanti sia di salubrità del cervello che cardiovascolare - così spiegando alcuna dell'associazione fra CVH e cognizione.

“Migliorando dei i punteggi livelli della popolazione di CVH, che sono estremamente - bassi negli Stati Uniti, ha il potenziale di diminuire il carico di demenza con la malattia di cuore,„ dice il co-author Ambar Kulshreshtha di studio, il MD, il PhD, l'assistente universitario della famiglia e la medicina preventiva, scuola di medicina di Emory University. “Poiché i fattori di CVH sono modificabili, la prevenzione dei fattori di rischio cardiovascolari e la promozione di uno stile di vita sano che comincia presto nella vita dovrebbero raggiungere i migliori risultati per la promozione non solo della salubrità cardiovascolare, ma anche la salubrità conoscitiva.„

Source:
Journal reference:

Kulshreshtha, A., et al. (2019) Association Between Cardiovascular Health and Cognitive Performance: A Twins Study. Journal of Alzheimer's Disease. doi.org/10.3233/JAD-190217.