Il sistema immunitario del cervello di manifestazioni della ricerca ottiene attivato dallo sforzo durante la gravidanza

Lo sforzo cronico durante la gravidanza avvia una risposta immunitaria nel cervello che ha potenziale di alterare le funzioni del cervello nei modi che potrebbero contribuire alla depressione successiva al parto, la nuova ricerca in animali suggerisce.

Lo studio è il primo per mostrare la prova di questa risposta gestazionale di sforzo nel cervello, che è inatteso perché il sistema immunitario sia nell'organismo che nel cervello è soppresso durante la gravidanza normale.

I ricercatori di Ohio State University che hanno fatto la scoperta studiare la biologia del cervello dietro la depressione successiva al parto per parecchi anni, creanti i sintomi depressivi nei ratti incinti esponendoli allo sforzo cronico. Lo sforzo cronico durante la gravidanza è un preannunciatore comune della depressione successiva al parto, che è caratterizzata da tristezza estrema, ansia ed esaurimento che possono interferire con la capacità di una madre di occuparsi di se stessa o il suo bambino.

Lo sforzo è conosciuto per piombo ad infiammazione, che spinge una risposta immunitaria per proteggere dagli effetti nocivi dell'infiammazione. Sulla base di cui già conoscono circa la segnalazione compromessa del cervello nei ratti sollecitati durante la gravidanza, gli scienziati sospettano che le celle immuni nel cervello che risponde allo sforzo possono essere implicate. Se quello è il caso, i cambiamenti immuni possono creare le circostanze nel cervello che aumentano la predisposizione alla depressione.

In ratti incinti unstressed, la soppressione normale del sistema immunitario nell'organismo ed il cervello sono rimanere intatti in tutto la gravidanza. Al contrario, i ratti sollecitati hanno mostrato la prova del neuroinflammation. Lo studio egualmente ha indicato che la risposta immunitaria dei ratti sollecitati nel resto dei loro organismi non era attiva.

“Che suggerisce c'è questa sconnessione fra che cosa sta accadendo nell'organismo e che cosa sta accadendo nel cervello,„ ha detto Benedetta Leuner, professore associato della psicologia allo stato dell'Ohio ed all'autore principale dello studio. Ha speculato che la segnalazione cambia il suo laboratorio ha veduto prima nel cervello e questa risposta immunitaria sta accadendo parallelamente e può direttamente essere riferita.

Leuner ha presentato i risultati sabato (19 ottobre 2019) alla società per la riunione della neuroscienza in Chicago.

In questo lavoro, i ratti sono esposti agli eventi stressanti imprevedibili e vari in tutto le loro gravidanze, una pratica che aggiunge una componente dello stress psicologico ma non nuoce alla salubrità della madre o della sua prole.

Negli animali sollecitati, i ricercatori hanno trovato che i numerosi composti pro-infiammatori che hanno indicato là erano un aumento nel numero ed i livelli di radioattività delle celle immuni primarie nel cervello hanno chiamato il microglia. I loro risultati egualmente hanno suggerito che il microglia stesse pregiudicando le cellule cerebrali nel trattamento.

Il laboratorio di Leuner precedentemente determinato in ratti che lo sforzo cronico durante la gravidanza ha impedito gli aumenti in relazione con la maternità in spine dorsali dentritiche, che sono le crescite del tipo di capelli sulle cellule cerebrali che sono usate per scambiare le informazioni con altri neuroni. Questi stessi ratti si sono comportati nei modi simili a che cosa è veduto in mamme umane con la depressione successiva al parto: Hanno avuti meno interazione fisica con i loro bambini e sintomi del tipo di depressiva indicati.

Leuner ed i colleghi ora pianificazione vedere se le celle immuni del cervello attivate durante lo sforzo gestazionale sono responsabili dell'eliminazione dentritica della spina dorsale. Sospettano che il microglia potrebbe rimuovere via il materiale sinaptico sui dendrites.

Leuner partnered su questa ricerca con Kathryn Lenz, assistente universitario della psicologia allo stato dell'Ohio, di cui il lavoro esplora il ruolo del sistema immunitario nello sviluppo del cervello.

Sebbene la gravidanza sia conosciuta per sopprimere il sistema immunitario dell'organismo, Lenz e Leuner hanno indicato in uno studio precedente che la stessa soppressione del sistema immunitario accade nel cervello durante la gravidanza - il numero di microglia nelle diminuzioni del cervello.

Mettendo a strati lo sforzo gestazionale su una gravidanza normale, stiamo trovando che questa immunosoppressione normale che dovrebbe accadere durante la gravidanza non accade ed in effetti c'è prova della segnalazione infiammatoria nel cervello che potrebbe essere cattivo per le spine dorsali dentritiche e le sinapsi. Ma egualmente abbiamo trovato i cambiamenti nell'appetito del microglia. Ogni caratteristica che abbiamo esaminato in queste celle è cambiato come conseguenza di questo sforzo.

Kathryn Lenz, assistente universitario di psicologia allo stato dell'Ohio

I ricercatori ora stanno provando a prevedere il microglia mentre stanno eseguendo il loro cleanup per vedere se stanno mangiando il materiale sinaptico. Egualmente stanno manipolando i cambiamenti infiammatori nel cervello per vedere se quello inverte il comportamento del tipo di depressione successivo al parto in ratti.

Abbiamo veduto i sintomi del tipo di depressiva ed i cambiamenti neurali in termini di spine dorsali dentritiche e sinapsi ed ora abbiamo cambiamenti del neuroimmune che suggeriamo che quel il microglia potrebbe contribuire ai cambiamenti neurali - che pensiamo infine siamo alla base dei comportamenti.

Benedetta Leuner, professore associato di psicologia allo stato dell'Ohio

La ricerca è stata supportata dagli istituti della sanità nazionali.

Gli ex studenti correnti e Caitlin Goodpaster, Nicholas dello stato dell'Ohio reputa e Rachel Gilfarb anche lavorato allo studio.