I robot di SARA hanno potuto contribuire a migliorare la cura anziana nelle case di cura e negli ospedali

La popolazione di invecchiamento sta portando rapido le nuove sfide per la società europea. Le istituzioni e gli ospedali di cura stanno affrontando le scarsità di assunzione di personale serie, come meno e meno gente scelga di trasformarsi in in professionisti di sanità, mentre allo stesso tempo il numero (e malato) della gente anziana è costantemente sull'aumento. La pressione del grosso lavoro è risultato essere collegata con qualità dell'assistenza difficile ed agli incidenti quali gli errori del farmaco, quali 13,8% degli infermieri si occupano del settimanale.

Può la risposta a questa bugia difficile di situazione in infermieri di fiancheggiamento con i colleghi del robot?

“Crediamo che i robot potrebbero dare un grande contributo alla sanità, per non sostituire gli infermieri, ma per collaborare con loro e per diminuire il loro carico di lavoro, in modo da hanno più tempo di spendere con i loro pazienti. Potrebbero anche contribuire a diminuire gli errori dovuto pressione di alto-tempo,„ dice Emmy Rintjema, che del capo luminoso funge da guida di attività dell'assistente robot sociale & autonomo di salubrità (SARA), un'attività dell'innovazione di supporto da EIT Digital come componente della sua area del fuoco di benessere di Digital.

Il consorzio dei partner dietro Sara, che, oltre a capo luminoso include il forum Virium Helsinki, robotica di GIM, Curamatik ed il TU Berlino sta lavorando per presentare i robot come entità sociali nelle case di cura e negli ospedali per migliorare la qualità dell'assistenza. Ciò significa che i robot assisteranno gli esseri umani nell'interazione con i pazienti, colmanti la lacuna provocata tramite i programmi e la riduzione in modo schiacciante del personale.

In sé, il concetto dei colleghi del robot del `' nella sanità non è assolutamente nuovo. Parecchi robot che funzionano parallelamente con gli infermieri e medici sono già sul servizio. La maggior parte di loro, tuttavia, non possono funzionare autonomamente: contengono le attività che devono essere installate e un operatore umano deve sempre essere presente piombo l'attività. I robot di SARA, al contrario, saranno destinati per essere in gran parte autonomi.

Grazie ad un sistema hanno chiamato la casa di SARA, accessibile da un computer o la compressa, infermieri potrà elaborare un profilo personale e una pianificazione personale di salubrità per ogni cliente, destinati per supportare il badante. Due impianti pilota sono corrente in corso, nelle case di cura in Finlandia e nei Paesi Bassi.

Stiamo lavorando in particolare con la gente che è nei dipartimenti psichiatrici chiusi (PDs chiuso), soffrente dalla demenza in una prima fase.„

Emmy Rintjema, guida di attività di SARA

Con gli esercizi specifici da effettuare parecchie volte un la settimana, questi pazienti potrebbero migliorare la loro idoneità fisica mentale ed ed evitare entrare nel seconda, fase più acuta della malattia; il problema è quello dovuto i vincoli delle risorse evidenziati sopra, infermieri non può passare tan tempo con ogni paziente come dovrebbe essere desiderabile.

In quel caso, i robot di SARA hanno potuto assisterli, interagendo con gli utenti e presentandoli con gli esercizi semplici destinati per migliorare il loro stato. Per esempio, i robot potrebbero chiedere al paziente di associare una parola al giusto colore, o di scegliere fra le storie differenti quale di più misura ad un determinato contesto.

“Dal momento che il prodotto è ancora nella versione del prototipo, siamo regolanteci e ripetendo il suo lavoro di sviluppo insieme alle case di cura in un approccio di collaborazione, imitante il lavoro di un infermiere con un robot e verificante le prime funzionalità con loro,„ il project manager del capo luminoso dice. A luglio un avvio, anche nominato SARA, nasceva dall'attività dell'innovazione ed è stato incorporato a Eindhoven.

L'anno prossimo un algoritmo di percorso egualmente sarà applicato per permettere che i robot si muovano liberamente nelle aree specifiche della funzione di professione d'infermiera ed il prodotto di SARA sarà commercializzato in tutto Europa, con la Germania, la Finlandia ed i Paesi Bassi che sono identificati come i servizi principali.