la droga di Anti-artrite può fermare il bacillo della tubercolosi dall'infezione delle cellule staminali di sangue

Immunologist Johan Van Weyenbergh (KU Lovanio) ed i suoi colleghi Belga-Brasiliani ha indicato che una droga usata per combattere l'artrite egualmente ferma il trattamento che permette che il bacillo della tubercolosi infetti e dirotti le cellule staminali di sangue.

La tubercolosi (TB) può pregiudicare qualsiasi parte del corpo, ma la diffusione della malattia potrebbe cominciare nel midollo osseo. Gli immunologi da KU Lovanio e Brasile hanno indicato che il bacillo di TB dirotta le cellule staminali di sangue dal midollo osseo per trasformarli nelle cellule ospiti ideali per moltiplicazione. Egualmente hanno trovato che questo meccanismo può essere interrotto amministrando una droga di anti-artrite.

Nascondendosi nel midollo osseo

Circa un quarto della popolazione mondiale sono i portafili del bacillo di Koch, che possono causare la tubercolosi (TB). La maggior parte della gente che è infettata ha tubercolosi latente, significante che non si trasformano in in Illinois. Tuttavia, questa TB latente può trasformarsi nella tubercolosi attiva quando il sistema immunitario diventa più debole, per esempio negli anziani o nei pazienti di HIV. Universalmente, la TB reclama ogni anno più di 1,5 milione vite.

La TB principalmente è conosciuta come affezione polmonare - la tubercolosi polmonare è egualmente il modulo contagioso - ma la tubercolosi può pregiudicare tutti i tessuti ed organi. È ancora sconosciuta come la malattia si sparge attraverso l'organismo, sebbene i ricercatori già abbiano sospettato che il bacillo si nasconde nel midollo osseo. Comunque, il bacillo di TB ha bisogno di un host. Ed è precisamente le cellule staminali di sangue che “sono ingannate„ nel diventare i host perfetti, come studio dagli immunologi da KU Lovanio ed il Brasile ora ha indicato.

Dirottamento dei globuli bianchi

Il gruppo di ricerca Belga-Brasiliano ha usato le cellule staminali di sangue da sangue del midollo osseo e di cordone ombelicale dei donatori in buona salute. “Abbiamo messo queste cellule staminali di sangue in una provetta e le abbiamo esposte al bacillo di TB,„ dice Johan Van Weyenbergh dall'istituto di Rega a KU Lovanio, che è l'autore del co-cavo di questo studio. “Di conseguenza, due trattamenti hanno avuto luogo: il bacillo ha infettato e cominciato moltiplicarsi nelle cellule staminali di sangue. Allo stesso tempo, le cellule staminali di sangue si sono trasformate in un tipo molto specifico di globuli bianchi. In circostanze normali, i globuli bianchi difendono il nostro organismo contro le infezioni, ma in questo caso, sono stati dirottati dal bacillo e sono diventato cellule ospiti ideali.„

Dall'artrite alla tubercolosi?

Le buone notizie sono che c'è un modo fermare questo trattamento. Van Weyenbergh:

Abbiamo fatto un'analisi computerizzata su grande scala dei database con i geni che sono importanti per sia le cellule staminali di sangue che di TB. Con la nostra sorpresa, questa analisi piombo noi ad una medicina contro l'artrite: Tocilizumab. Se amministrate quella droga nella provetta, voi prendere due piccioni con una fava: la trasformazione delle cellule staminali di sangue nelle cellule ospiti si ferma e la moltiplicazione dei bacilli di TB rallenta.

Le prove correnti in laboratorio non è le stesse realmente del curando i pazienti, naturalmente. Il nostro documento presenta i risultati della ricerca fondamentale. Ulteriore ricerca e la prova saranno necessarie esplorare il potenziale dei nostri risultati.

Source:
Journal reference:

Delgobo, M. et al. (2019) An evolutionary recent IFN-IL-6-CEBP axis is linked to monocyte expansion and tuberculosis severity in humans. eLIFE. doi.org/10.7554/eLife.47013