Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

a biosensore basato a tettarella ha potuto contribuire a diagnosticare, trattare il diabete in infanti

I biosensori portabili che non invadente riflettono la salubrità e la forma fisica stanno sviluppando nella popolarità fra gli adulti. Ma adattare questa tecnologia per uso con i bambini è difficile perché le unità sono spesso ingombranti o hanno superfici rigide che potrebbero nuocere all'interfaccia delicata degli infanti. Ora i ricercatori che riferiscono in chimica analitica del giornale di ACS dicono che hanno sviluppato ad un biosensore basato a tettarella livelli in tempo reale di quel glucosio dei cingoli in saliva. Potrebbe infine contribuire a diagnosticare e trattare il diabete nel più piccolo dei pazienti.

Gli scienziati precedentemente hanno sviluppato i biosensori portabili che sono incorporati in abbigliamento o sono attaccati all'interfaccia. Tuttavia, l'uso a lungo termine di queste unità potrebbe causare il disagio che gli infanti non possono comunicare facilmente, tra altri svantaggi. Finora, tutte unità portabili fatte per i bambini misurano soltanto le caratteristiche fisiche come cuore o ritmo respiratorio e non biomarcatori, quale glucosio. Il video continuo del glucosio nei neonati, che è disponibile soltanto in ospedali importanti, richiede solitamente la perforazione dell'interfaccia dell'infante per raggiungere il liquido interstiziale. Joseph Wang, Alberto Escarpa ed i colleghi hanno voluto sviluppare ad un biosensore adatto a bambino sotto forma di tettarella che potrebbe raccogliere la saliva ed analizzarla per i biomarcatori.

Come proof of concept, i ricercatori hanno fatto una tettarella con un capezzolo che ha contenuto un canale stretto. È stato progettato in modo che quando un infante succhiato sulla tettarella, piccole quantità di saliva sarebbe trasferito attraverso il canale ad una camera di rilevazione. Là, un enzima fissato ad un nastro dell'elettrodo convertirebbe il glucosio nel liquido in segnale elettrico debole, che potrebbe essere individuato senza fili da un telefono cellulare app. La resistenza della corrente ha correlato con la quantità di glucosio nei campioni della saliva. I ricercatori ancora non hanno collaudato l'unità con i bambini, ma hanno condotto un'analisi preliminare con i pazienti adulti del diabete di tipo 1. Facendo uso della tettarella, il gruppo ha individuato i cambiamenti nelle concentrazioni nel glucosio nella saliva dei pazienti prima e dopo un pasto. L'unità potrebbe qualche giorno essere configurata per riflettere altri biomarcatori di malattia, i ricercatori dicono.

Source:
Journal reference:

García-Carmona, L. et al. (2019) Pacifier Biosensor: Toward Noninvasive Saliva Biomarker Monitoring. Analytical Chemistry. doi.org/10.1021/acs.analchem.9b03379