Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

la dieta del Alto-sale può avviare la demenza

Tutti abbiamo sentito che catturare troppo sale può danneggiare i vostri vasi sanguigni ed ora un nuovo studio pubblicato nella natura del giornale il 23 ottobre 2019, diciamo che è vero - i ricchi di una dieta in sale diminuisce i livelli di ossido di azoto, che a sua volta altera il proteina tau all'interno del neurone, avvianti una caduta nel processo conoscitivo dal cervello. Lo studio, svolto sui mouse, alla medicina di Weill Cornell, ha indicato che l'assunzione gestente del sale è importante nell'impedire la demenza.

Lo studio è unico in quanto mostra come il sale in eccesso nell'organismo realmente determina una riduzione delle funzioni conoscitive del cervello come pure mostra come che cosa mangiate le influenze come pensate e come i vostri impianti di cervello, secondo.

Credito di immagine: Evan Lorne/Shutterstock
Credito di immagine: Evan Lorne/Shutterstock

Ricerca priore

Uno studio più iniziale dai ricercatori Giuseppe Faraco e Costantino Iadecola, pubblicato in neuroscienza della natura nel 2018, ha indicato che i mouse hanno sviluppato la demenza una volta messi sopra una dieta del alto-sale. Sono diventato incapaci delle mansioni nido costruzione normali come pure delle prove tipiche della memoria. Gli scienziati hanno scoperto il meccanismo di fondo - il sale in eccesso ha promosso la versione del prodotto chimico pro-infiammatorio interleukin-17 (IL-17) dalle celle nell'intestino tenue. Questo prodotto chimico ha circolato al cervello ed ha inibito la sintesi di ossido di azoto nel cervello dalle celle endoteliali.

L'ossido di azoto è un prodotto chimico importante per la salubrità dei vasi sanguigni dappertutto. Questo vasodilatatore produce l'allargamento dei vasi sanguigni e così aumenta il flusso sanguigno all'organo fornito da quelle arterie. Ovviamente, quindi, una carenza di ossido di azoto può causare il flusso sanguigno carente.

Gli scienziati quindi hanno fornito l'ipotesi che sale-ha collegato la demenza in mouse era dovuto l'abbassamento della sintesi dell'ossido di azoto nei vasi sanguigni del cervello, che hanno ridotto il flusso sanguigno al cervello, privandolo delle sostanze nutrienti e dell'ossigeno essenziali. Tuttavia, la sperimentazione continuata li ha portati alla conclusione che questa teoria non era sufficiente per spiegare i risultati, perché la restrizione in flusso sanguigno non è stata tracciata abbastanza per causare una perdita significativa di funzione del cervello. Nelle parole di Iadecola, “abbiamo pensato che forse c'fosse qualcos'altro che accende qui.„

Ossido di azoto ed il proteina tau

Il nuovo studio riferisce i risultati di loro ulteriore studio. Che cosa hanno trovato era che la produzione in diminuzione di ossido di azoto nei vasi sanguigni pregiudica la stabilità dei proteina tau all'interno delle cellule nervose nel cervello. Queste proteine sono associate con la demenza di Alzheimer una volta depositate anormalmente. Tuttavia, hanno un ruolo importante in cellule cerebrali normali - sono associate con il sistema del microtubulo e così serviscono da supporto meccanico della cella, o citoscheletro. La struttura del proteina tau servisce così da sistema dei materiali di traffico attraverso la cella, come richiesto compiere le varie funzioni delle cellule e tenere il neurone sano.

Quando il proteina tau hyperphosphorylated, come accade con i livelli troppo bassi di ossido di azoto, diventa instabile ed è sparso dalla struttura citoscheletrica. La tau libera compita la difficoltà all'interno del neurone, perché si accumula per interferire con il funzionamento neurale.

Nei livelli brevi e normali di ossido di azoto sia necessaria da impedire l'accumulazione anormale della tau libera all'interno del neurone. Iadecola dice, “mette i freni su attività causata da una serie di enzimi che quello piombo a patologia di malattia di tau.„

Il punto seguente era di mettere un altro insieme dei mouse su una dieta del eccesso-sale, con conseguente flusso sanguigno carente nel cervello. Tuttavia, questi mouse poi sono stati messi su un anticorpo anti-tau. L'effetto era soddisfacente - malgrado la circolazione limitata, questi mouse indicati la funzione conoscitiva normale. Il danno conoscitivo inoltre non è stato veduto in mouse che avevano perso la capacità di produrre il proteina tau. La conclusione gli scienziati raggiunti era che il colpevole dietro la demenza in questi mouse non era realmente il flusso sanguigno carente ma l'accumulazione di tau.

Implicazioni

L'importanza reale dello studio sta rinforzando l'importanza immensa della salubrità dei vasi sanguigni al funzionamento del cervello. E questo non è appena fornendo l'ossigeno e le sostanze nutrienti, ma anche promuovendo una serie di reazioni vitali delle cellule che tengono il neurone funzionale e sano.

I ricercatori sottolineano che le manifestazioni di studio anche quanto importante è di tenere una redine ben fissata sul consumo del sale per conservare la buona funzione neurale per un periodo più lungo. Il commento definitivo di Iadecola: “La roba che è cattiva per noi non viene da una saliera, viene da alimento trasformato e dall'alimento del ristorante. Dobbiamo tenere il sale nell'assegno. Può alterare i vasi sanguigni del cervello ed agire in tal modo nel modo vizioso.„

Source:
Journal reference:

Dietary salt promotes cognitive impairment through tau phosphorylation. Giuseppe Faraco, Karin Hochrainer, Steven G. Segarra, Samantha Schaeffer, Monica M. Santisteban, Ajay Menon, Hong Jiang, David M. Holtzman, Josef Anrather & Costantino Iadecola. Nature (2019). https://doi.org/10.1038/s41586-019-1688-z. https://www.nature.com/articles/s41586-019-1688-z#article-info

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2019, October 24). la dieta del Alto-sale può avviare la demenza. News-Medical. Retrieved on April 23, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20191024/High-salt-diet-may-trigger-dementia.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "la dieta del Alto-sale può avviare la demenza". News-Medical. 23 April 2021. <https://www.news-medical.net/news/20191024/High-salt-diet-may-trigger-dementia.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "la dieta del Alto-sale può avviare la demenza". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20191024/High-salt-diet-may-trigger-dementia.aspx. (accessed April 23, 2021).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2019. la dieta del Alto-sale può avviare la demenza. News-Medical, viewed 23 April 2021, https://www.news-medical.net/news/20191024/High-salt-diet-may-trigger-dementia.aspx.