Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Grande spazio fra le norme e la qualità reale di pronto intervento nei pazienti canadesi del rene

La malattia renale cronica (CKD) è una circostanza incontrata comunemente nella sanità primaria dappertutto. Tuttavia, un nuovo studio pubblicato nella rete di JAMA il 4 settembre 2019, indica che il livello di pronto intervento è abbastanza variabile.

Malgrado le linee guida pubblicate per tutta una serie delle organizzazioni compreso la società canadese della nefrologia, soltanto 75% dei pazienti nell'ambito del trattamento ha incontrato almeno 4 di 12 indicatori di qualità per il trattamento e neanche uno per la diagnosi o il video. Una prova semplice dell'albumina dell'urina che è libera e - facile fare è effettuata in soltanto più di meno di un quinto dei pazienti. Lo studio suggerisce che ci sia abbondanza di stanza per miglioramento nell'assicurazione della cura di qualità nel CKD, che può contribuire a diminuire il carico di sanità dovuto ESKD.

Trasfusione di sangue - credito di immagine: Airdone/Shutterstock
Credito di immagine: Airdone/Shutterstock

L'insufficienza renale richiede la dialisi o un trapianto e pregiudica circa 39.000 canadesi ogni anno. Il costo di dialisi per un paziente è circa $100.000 ed il costo complessivo di cura per ESKD è circa 2-3% di intera allocazione di sanità. Ciò rappresenta questo studio. Il ricercatore Aminu Bello dice, “vogliamo assicurarci che i canadesi con la malattia renale delicata o moderata ottengano la cura realmente di alta qualità nella fase iniziale, in modo da possiamo impedire loro che finiscono sulla dialisi o che ottengono alla fase in cui richiedono un trapianto del rene di vivere.„

CKD nella popolazione

Il CKD si presenta in circa 10% della popolazione. La maggior parte di questi pazienti continueranno con danneggiamento del rene per tutta la vita ma senza progredire della malattia renale di stadio finale (ESKD) che i mezzi essi possono continuare per essere trattato in tali impianti. Tuttavia, malgrado la disponibilità delle linee guida sul pronto intervento di questi pazienti, la grande variabilità esiste fra i pazienti.

Per correggere questa, le valutazioni della qualità in primo luogo sono richieste a tutti i livelli e queste stesse devono essere conforme ai benchmark per assicurare le valutazioni costanti e standardizzate. Questo studio era esame puntato su come la gestione canadese del CKD ha incontrato gli indicatori di qualità. Ciò potrebbe contribuire ad identificare le limitazioni nel pronto intervento come pure a mostrare il potenziale per uso dei dati dalla rete canadese di sorveglianza della sentinella di pronto intervento (CPCSSN), un sistema di sorveglianza nazionale per le malattie croniche, ai programmi di progettazione che migliorano la gestione delle circostanze croniche specifiche.

Lo studio

Nello studio corrente, i ricercatori hanno esaminato oltre 46.000 pazienti, di in media 70 anni, con la fase 3-5 CKD. Tutti i pazienti hanno avuti almeno 2 esami provare a misure glomerulari di grado di filtrazione (eGFR) meno di 60 mL/min/1.73 m2 durante un periodo di 3-18 mesi.

I pazienti sono stati classificati in quattro gruppi:

  • Pazienti senza ipertensione o diabete (circa 17%)
  • Pazienti con ipertensione soltanto (37%)
  • Pazienti con diabete soltanto (15%)
  • Pazienti con sia ipertensione che diabete (32%)

Hanno esaminato gli indicatori di qualità nella cura del CKD nelle seguenti aree:

  • Standard di trattamento
  • Diagnosi del CKD
  • Prova e video della funzione del rene
  • Uso delle droghe raccomandate
  • Trattamento di video con gli inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina (ACEIs) e gli stampi del ricevitore dell'angiotensina II (ARBs)
  • Pressione sanguigna di gestione
  • Video per il controllo del glucosio di sangue

Se 75% degli indicatori di qualità incontrati pazienti in qualsiasi area la qualità dell'assistenza mirata a fosse presunto per essere raggiunto.

I risultati

In generale, hanno trovato che soltanto l'obiettivo è stato raggiunto per soltanto 4 di 12 indicatori, vale a dire:

  • Prova della creatinina del siero entro 18 mesi della diagnosi (prova e video)
  • Misura di pressione sanguigna ad un punto qualunque di seguito (gestione di pressione sanguigna)
  • Pressione sanguigna di mantenimento a 140/90 o di meno (idem)
  • HbA1C (emoglobina glycated) per riflettere diabete durante il periodo di seguito (gestione del glucosio di sangue)

Gli obiettivi di qualità dell'assistenza non sono stati raggiunti per gli indicatori in altre aree.

Analisi del sottogruppo

Riguardo alla prova ed al video della funzione del rene, il sistema monetario aureo è l'albumina dell'urina: rapporto della creatinina (UACR). Ciò è stata fatta in meno di 1 in 5 pazienti durante i 6 mesi dopo la diagnosi del CKD e 27% entro 18 mesi. Meno di 40% dei pazienti con una prima prova anormale dell'albumina dell'urina ha avuto una prova di UACR entro i 6 mesi prossimi. Ciò è una questione critica dall'più alto il livello dell'albumina in urina, peggiore il danno del rene e più alto il rischio di risultato difficile quali ESKD o la malattia di cuore.

Dopo la diagnostica con il CKD, la prova dell'albumina dell'urina era il più minimo probabile in pazienti di 18-49 anni ed i pazienti hanno invecchiato 75 o sopra. Le cifre sono rispettivamente circa 19% e 12%, confrontato a 61% nel gruppo d'età 75-84 anni.

Bello dice, “è un aspetto dell'impegno e pronto intervento informare che questa prova è ugualmente importante come controllo della pressione sanguigna. È un'opportunità di avere un dialogo perché possiamo fare meglio.„

Le tariffe di rilevazione del CKD più basse erano fra i pazienti che hanno avuti nè l'ipertensione nè diabete (<7%) ed il più alto fra quelli con entrambi (>35%). Fra i pazienti offerti una prova della creatinina del siero sulla base del paziente esterno, 91% di quelli con entrambe le circostanze sono stati provati hanno confrontato a 77% di quelle senza qualsiasi circostanza.

I pazienti di circa 31% hanno ricevuto ACEIs o ARBs nel primo anno di diagnosi. All'interno della categoria di pazienti con l'albumina dell'urina o il diabete o entrambi, 31% ha ricevuto questi farmaci. Il più grande numero delle prescrizioni era per quelli con ipertensione ed il CKD ed i minimo per i pazienti del CKD-diabete.

Meno di 8% dei pazienti nel gruppo d'età di anno 18-49 sono stati curati con i farmaci raccomandati confrontati a 44% dei pazienti di 75-84 anni, che erano su ACEIs o su ARBs. Soltanto 27% dei pazienti su queste droghe ha avuto prova della creatinina del siero fatta entro un mese della prescrizione.

Più uomini che le donne erano probabili ricevere la cura qualità-concorde riguardo a 5 di 7 indicatori.

Fattori di rischio per cura difficile

Generalmente avanzato il termine, eccetto con la fase 5, più probabile la cura era di rispettare gli standard di qualità almeno in 75% dei casi. Pazienti più anziani di 85 anni e sopra e pazienti con severo (fase 5) CKD era il più minimo il probabile incontrare gli indicatori di qualità in tutti i campi esaminati.

Ciò può essere perché questi pazienti sono più malati, è su più farmaci, non ritiene che questo trattamento sia utile o desiderabile, o può avere una durata della vita limitata. Così questo non può riflettere la cura difficile ma piuttosto paziente-modificato ed appropriarsi la cura.

le differenze in relazione con il sesso sono più dure da spiegare e possono avere bisogno di più studio. In generale, i ricercatori egualmente precisano una difficoltà pratica affrontata dai professionisti di pronto intervento: “Il volume di raccomandazioni della linea guida per pronto intervento sta aumentando ad una tariffa che non è sostenibile per l'entrata in vigore. Per un medico di pronto intervento, richiederebbe 7 ore al giorno per seguire tutte le raccomandazioni preventive e 10 ore al giorno seguire le raccomandazioni per 10 malattie croniche.„

Tuttavia, lo studio corrente permette che attualmente una valutazione attenta dei reticoli di pratica e di cura, selezioni le aree che possono essere migliorate in un modo che è significativo ai pazienti.

Journal reference:

Aminu K. Bello, Paul E. Ronksley, Navdeep Tangri, Julia Kurzawa, Mohamed A. Osman,Alexander Singer, Allan K. Grill, Dorothea Nitsch, John A. Queenan, James Wick,Cliff Lindeman, Boglarka Soos, Delphine S. Tuot, Soroush Shojai, K. Scott Brimble, Dee Mangin, and Neil Drummond. Quality of chronic kidney disease management in Canadian primary care. JAMA Network Open 2019;2(9):e1910704. doi:10.1001/jamanetworkopen.2019.10704. https://jamanetwork.com/journals/jamanetworkopen/fullarticle/2749238

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2019, October 26). Grande spazio fra le norme e la qualità reale di pronto intervento nei pazienti canadesi del rene. News-Medical. Retrieved on August 09, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20191026/Large-gap-between-norms-and-actual-quality-of-primary-care-in-Canadian-kidney-patients.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Grande spazio fra le norme e la qualità reale di pronto intervento nei pazienti canadesi del rene". News-Medical. 09 August 2020. <https://www.news-medical.net/news/20191026/Large-gap-between-norms-and-actual-quality-of-primary-care-in-Canadian-kidney-patients.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Grande spazio fra le norme e la qualità reale di pronto intervento nei pazienti canadesi del rene". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20191026/Large-gap-between-norms-and-actual-quality-of-primary-care-in-Canadian-kidney-patients.aspx. (accessed August 09, 2020).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2019. Grande spazio fra le norme e la qualità reale di pronto intervento nei pazienti canadesi del rene. News-Medical, viewed 09 August 2020, https://www.news-medical.net/news/20191026/Large-gap-between-norms-and-actual-quality-of-primary-care-in-Canadian-kidney-patients.aspx.