La droga di Cancro può ritardare la progressione dell'osso e dell'altro danno in relazione con mieloma dell'organo

La più grande prova ripartita con scelta casuale in pazienti asintomatici con il mieloma multiplo di fuoco senza fiamma suggerisce che il lenalidomide, una droga di cancro, possa ritardare l'inizio dell'osso e dell'altro danno in relazione con mieloma dell'organo. I risultati degli studi, che sono stati intrapresi dal gruppo cooperativo orientale dell'oncologia e sono stati costituiti un fondo per dall'istituto nazionale contro il cancro, sono stati pubblicati venerdì 25 ottobre, nel giornale dell'oncologia clinica.

I nostri risultati sono in conformità con una più piccola prova nel 2015 dai ricercatori in Spagna. Insieme con i dati spagnoli, i nostri risultati supportano la terapia iniziale per i pazienti con il mieloma multiplo di fuoco senza fiamma ad alto rischio.

Vincent Rajkumar, M.D., un ematologo della clinica di Mayo ed autore senior del documento

Il livello di cura corrente per il mieloma multiplo di fuoco senza fiamma è osservazione senza terapia. “Il trattamento iniziale con la progressione di more di lenalidomide al mieloma sintomatico e può prevenire danni to gli organi che si presenta in mieloma multiplo,„ dice il Dott. Rajkumar.

Lo studio ha incluso 182 pazienti, 92 di chi ha ricevuto il lenalidomide. Gli altri 90 pazienti non hanno ricevuto la droga ma sono stati osservati, come pratica in comune.

Quasi la metà dei pazienti che ricevono la droga ha risposto alla terapia, mentre nessun cambiamento è stato riferito fra i pazienti che sono stati osservati senza trattamento. Il tempo alla progressione di malattia dal mieloma sintomatico era significativamente più lungo in pazienti che ricevono il lenalidomide, confrontato ai pazienti che non hanno ricevuto la terapia. “Sei pazienti nello studio sono morto -- due nel gruppo che riceve lenalidomide e

quattro nel gruppo di osservazione,„ dice il Dott. Rajkumar. “È troppo in anticipo per determinare l'impatto del trattamento sulla sopravvivenza globale.„

Il Dott. Rajkumar dice gli eventi avversi seri si sono presentati in 28% dei pazienti sul lenalidomide, ma dice che quegli eventi sono stati considerati trattabili con riduzione della dose.

“Questi risultati, congiuntamente ai risultati nei 2015 Spagnoli studiano, supporti un cambiamento nel livello di cura per intermedio e pazienti ad alto rischio di mieloma di fuoco senza fiamma,„ dice il Dott. Rajkumar. “Indichiamo che è possibile ritardare la progressione al mieloma multiplo, un cancro serio con la morbosità significativa, tramite la terapia iniziale amministrata quando la malattia è ancora asintomatica.„

Lo studio spagnolo ha compreso due droghe -- lenalidomide e dexamethasone, uno steroide -- e che la terapia iniziale ha ritardato la progressione trovata ed egualmente ha migliorato la sopravvivenza globale. Ma i risultati non non piombo ad un cambiamento in pratica, parzialmente perché non era chiaro se l'effetto benefico era indipendente dovuto l'effetto terapeutico delle droghe o nel Dott. Rajkumar dice lo studio, facendo partecipare i ricercatori dall'altro lato degli Stati Uniti, indica che il lenalidomide da solo ha un simile effetto di ritardo della progressione di malattia.

Source:
Journal reference:

Lonial, S. et al. (2019) Randomized Trial of Lenalidomide Versus Observation in Smoldering Multiple Myeloma. Journal of Clinical Oncology. doi.org/10.1200/JCO.19.01740