I giovani pazienti della chirurgia di riduzione di petto riferiscono a vantaggi di lungo termine le decadi dopo la procedura

Donne che hanno subito la chirurgia di riduzione di petto prima che l'età 25 continui a riferire i vantaggi durevoli 10 - 30 anni che seguono la procedura, secondo uno studio nell'emissione di novembre di plastica e di chirurgia ricostruttiva®, il giornale medico ufficiale della società americana dei chirurghi plastici (ASP).

I pazienti mammaplasty di giovane riduzione avvertono la qualità di vita in relazione con il petto eccellente decadi dopo chirurgia.„

Kate B. Krucoff, MD e co-author

Lo studio trova che alcuni risultati a lungo termine dopo che chirurgia di riduzione di petto - compreso benessere e soddisfazione sessuali con i petti - sia ancora superiore a in donne che non hanno avute mai chirurgia del petto.

Secondo la società di 2018 americani delle statistiche annuali dei chirurghi plastici riferisca l'anno scorso, là erano 43.591 procedura di riduzione di petto -; un numero che è giudicato costante poiché la società ha cominciato a tenere la carreggiata l'operazione nel 2011.

Lo studio ha incluso le donne che erano più giovani di 25 quando hanno subito la chirurgia di riduzione di petto fra 1980 e 2003. I risultati (QoL) di qualità di vita sono stati valutati facendo uso di un questionario convalidato, il ‑ Q© del PETTO. Trentasette donne hanno compilato il questionario. Tutte le donne nello studio sono state continuate per almeno 10 anni; seguito mediano era di 21 anno, con un massimo di 32 anni.

“In generale, i partecipanti hanno dimostrato l'alti soddisfazione e benessere,„ Kate B. Krucoff, MD ed i co-author scrivono. Lo studio messo a fuoco su quattro risultati del ‑ Q del PETTO, interamente segnati su un 0 (peggio) al disgaggio 100 (di meglio). Per due risultati, i punteggi erano significativamente più alti per le donne che hanno subito la riduzione di petto ad una giovane età, confrontato ad un gruppo normativo di donne che non hanno avute mai chirurgia del petto. Il punteggio medio per la soddisfazione con i petti era 67 per le donne che hanno subito la riduzione di petto, confrontato a 57 nel gruppo normativo. Le donne che hanno subito la riduzione di petto egualmente hanno dato le più alte classificazioni per benessere sessuale: 72 contro 55.

Le donne che hanno subito la riduzione di petto egualmente hanno avute buoni punteggi per benessere psicosociale (76 su 100) e benessere fisico (81 su 100). Questi punteggi erano simili al gruppo normativo.

La riduzione di petto ha dimostrato i vantaggi nella diminuzione dei sintomi (quale dolore al collo e della parte posteriore) e nel miglioramento del benessere psicologico (quali l'immagine difficile dell'organismo e l'autostima bassa) in donne con i petti overlarge. “Sebbene i giovani pazienti sperimentino molti degli stessi sintomi degli adulti, la controversia esiste intorno a realizzare la riduzione mammaplasty di giovane popolazione paziente,„ il Dott. Krucoff ed i colleghi scrivono. Il nuovo rapporto è uno degli studi di approfondimento più lunghi dei pazienti mammaplasty di giovane riduzione ed il primo usare il questionario convalidato del ‑ Q del PETTO.

I risultati mostrano resistere ai vantaggi in un gruppo di donne che hanno subito la riduzione di petto prima dell'età 25. I vantaggi hanno persistito anche se le donne probabilmente hanno subito i cambiamenti ormonali che pregiudicano il petto, compreso la gravidanza, allattamento al seno e menopausa. “Così, evitare o ritardare la riduzione mammaplasty di giovani pazienti può impedire loro di raggiungere i miglioramenti durevoli nella soddisfazione e benessere,„ i ricercatori aggiungono.

Lo studio egualmente ha le implicazioni per copertura di assicurazione ed altri ostacoli a subire la chirurgia di riduzione di petto, particolarmente in più giovani donne. Il Dott. Krucoff e co-author conclude, “i chirurghi ed i debitori di terzi dovrebbero essere informati di questi dati e dell'avvocato affinchè i giovani pazienti accedano per preoccuparsi.„

Source:
Journal reference:

Krucoff, K., et al. (2019) Breast-Related Quality of Life in Young Reduction Mammaplasty Patients: A Long-Term Follow-Up Using the BREAST-Q. Plastic and Reconstructive Surgery. doi.org/10.1097/PRS.0000000000006117.