Il ricercatore dell'università di Creighton estrae la concessione di NIH per studiare l'osteoporosi in donne diabetiche

Da un ufficio d'angolo alto in cima a salubrità Immanuel di "CHI", un ricercatore da molto tempo dell'università di Creighton sta tracciando un altro punto lungo una strada che spera finalmente libererà le donne diabetiche da osteoporosi, una di molte malattie che direzione i diabetici più validamente della popolazione in genere.

Hanno un'incidenza molto più alta delle fratture di basso trauma che le donne nondiabetic della stessa età. Questo studio è importante per i diabetici che già hanno un mazzo di malattie extra a causa del loro diabete -; malattia di cuore, colpo, malattia dell'occhio, malattia del muscolo, malattia del nervo.„

Robert Recker, MD, ricercatore principale con il centro di ricerca dell'osteoporosi di Creighton

Lo studio quinquennale, che farà partecipare 40 donne diabetiche e 40 donne nondiabetic, si pensa che costi $2,7 milioni, $1,5 milioni di cui stanno coprendi da una concessione dall'istituto nazionale del diabete e digestivo e delle malattie renali, che è una componente degli istituti della sanità nazionali federali.

La ricerca per tutta la vita di Recker su osteoporosi utile lui un posto fra gli specialisti più importanti di biologia dell'osso della nazione. Il suo approccio riflette la conoscenza derivata da uno studio più iniziale in cui 60 persone che soffrono dalle fratture di basso trauma sono state trovate per avere anomalie nella qualità meccanica della loro struttura dell'osso una volta rispetto ad una popolazione uguale della gente al Massachusetts identico dell'osso Recker confrontano la differenza a ferro ed all'acciaio.

“L'acciaio è molto più potente di ferro perché ha composto degli elementi multipli che sono eterogenei,„ Recker dice. “Il ferro, se mettete abbastanza caricamento su, si rompe. L'acciaio, se mettete lo stesso caricamento, piegherà un po'e piega un po'più con più caricamento ed un po'più ed un po'più, ma non viene a mancare quasi facilmente quanto il ferro.

“Così, la nostra idea tutta avanti è stata che ci sono difetti meccanici nel tessuto dell'osso che sono responsabili almeno di un certo rischio. Infatti, la causa della frattura è stata notata per essere, negli studi molto grandi, solo circa 50% si è riferito alla massa bassa dell'osso ed il resto è collegato con le cose sconosciute.„

Recker dice che studierà esclusivamente le donne caucasiche in questo studio iniziale, che avvertono l'osteoporosi ai livelli elevati molto che altre corse.

“Altre corse e gli uomini, avranno risultati differenti, che confonderanno i dati e se stiamo andando includere tutti i quelli, dovessimo ampliare significativamente la dimensione del campione,„ dice. “Se concludiamo uno studio sulle donne bianche, quindi possiamo fare uno studio sulle donne di colore. Un passo alla volta.„

L'assunzione comincerà presto, Recker dice. Le donne diabetiche interessate alla partecipazione dovrebbero chiamare 402-280-2663.