Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Strategie comportamentistiche, sociali e biomediche essenziali per cessare epidemia del HIV negli Stati Uniti

per cessare l'epidemia del HIV negli Stati Uniti, l'uso di ricerca di scienza sociale e comportamentistica; combinato con le strategie biomediche; è essenziale, secondo una serie di nuovi documenti nel giornale delle sindromi da immunodeficienza acquisita (JAIDS).

Il supplemento di 15 articoli co-è stato modificato da due docenti nella scuola di medicina di Perelman all'università della Pennsylvania, a Michael B. Blank, al PhD, al co-direttore del centro di Penn per la ricerca dell'AIDS (CFAR) e del centro di ricerca dell'AIDS di salute mentale di Penn ed a David S. Metzger, il PhD, Direttore della divisione di ricerca di prevenzione del HIV nel dipartimento della psichiatria ed in co-direttore del centro di ricerca dell'AIDS di salute mentale di Penn.

I 15 articoli sono alla base dell'importanza delle strategie comportamentistiche per migliorare la cura del HIV e gli atti richiesti per cessare l'epidemia del HIV. Il supplemento è basato nel 2017 sugli atti della riunione annuale del sociale e della rete della ricerca di scienza comportamentistica (SBSRM) e del 2018 e sarà pubblicato in stampa il 1° dicembre 2019 per la Giornata mondiale contro l'AIDS.

Il HIV si è mosso da una pena di morte ad una malattia più trattabile e più cronica, ma le strategie per occuparsi di queste malattie croniche sono sempre più interamente circa salubrità comportamentistica. Per cessare il HIV nella nostra vita, dobbiamo mettere a fuoco sulla salute mentale ad ogni punto del modo verso lo sradicamento della malattia.„

Michael B. Blank

Gli articoli nel supplemento hanno descritto parecchi risultati importanti. Per esempio, uno studio piombo dal José A. Bauermeister, il PhD, il MPH, professore presidenziale della professione d'infermiera di Penn di professione d'infermiera, ha usato da una metodologia guidata da gioventù del cliente di mistero per valutare le esperienze di prova per i giovani che fanno sesso con gli uomini (YMSM) in tre città metropolitane altamente incastrate dall'epidemia del HIV.

I risultati hanno mostrato la prestazione variabile attraverso le città e le aree campione, sottolineanti l'importanza del miglioramento dei servizi di prova del HIV per questo demografico altamente HIV-commovente.

Un secondo cavo di studio da Cécile M. Denis, il PhD, un socio di ricerca nel dipartimento della psichiatria a Penn, ha valutato l'associazione fra dolore cronico del non Cancro, disordine di uso della sostanza e risultati HIV in relazione con nella gente che vive con il HIV. I risultati hanno indicato che gli opioidi ancora sono prescritti comunemente per la gente che vive con il HIV.

Una diagnosi di disordine cronico di uso della sostanza o di dolore ha peggiorato i risultati HIV in relazione con, sottolineanti il rischio potenziale per l'epidemia del HIV. I risultati richiedono un migliore programma coordinato di cura nelle cliniche del HIV.

Due documenti supplementari nel supplemento mettono a fuoco sul programma medio-atlantico inaugurale degli studiosi (MACC) del consorzio di CFAR, che Penn ha creato con il CFARs a Johns Hopkins ed al distretto di Columbia.

I primi di questi profili di due documenti le intenzioni e la progettazione degli studiosi programmano dal punto di vista dei rivelatori di programma, che comprende lo spazio in bianco e Metzger in società con la Johns Hopkins University ed altri mentori degli studiosi di MACC.

Il documento descrive un modello affinchè altre collaborazioni inter-CFAR supporti la generazione seguente di scienziati. I secondi studiosi di MACC incartano, creato dal giglio Brown, PhD, un assistente universitario della psicologia nel dipartimento della psichiatria, fornisce le raccomandazioni dagli studiosi di MACC stesse.

Entrambi i documenti sottolineano l'importanza delle opportunità continuate di promuovere lo sviluppo di diversi scienziati minori nella ricerca del HIV.

Uno studio supplementare, che ha compreso il lavoro da Metzger in società con l'università di George Washington, il dipartimento di salubrità della città di Baltimora ed altri, impatto misurato del cambio politico che tiene conto lo scambio di siringa programma sul HIV che le diagnosi fra la gente dentro iniettano le droghe in due città; Filadelfia e Baltimora.

I programmi di scambio di siringa diminuiscono l'incidenza del HIV connessa con uso della droga dell'iniezione, ma la legislazione proibisce spesso l'entrata in vigore. I risultati del punto di analisi a cambio politico come efficace intervento strutturale, con la salute pubblica sostanziale ed i vantaggi sociali, compreso le diagnosi diminuite del HIV fra la gente che inietta le droghe e le riduzioni dei costi significative a cura pubblicamente costituita un fondo per del HIV.

I modelli studiati stimano un ritorno su investimento di un anno nei programmi di scambio di siringa di $243,4 milioni in Filadelfia e di $62,4 milioni a Baltimora.

Source:
Journal reference:

Blank, M. B. et al. (2019) The Social and Behavioral Sciences Research Network. Journal of Acquired Immune Deficiency Syndromes. doi.org/10.1097/QAI.0000000000002178.