Il interruttore di comando immune recentemente scoperto ha potuto proteggere i cervelli dei bambini prematuri

I ricercatori hanno scoperto un interruttore di comando immune che potrebbe proteggere i cervelli dei bambini prematuri, che subiscono spesso i traumi cranici quando la loro risposta immunitaria entra in overdrive.

Con una serie di studi clinici e preclinici, un gruppo di ricerca internazionale per la prima volta ha risolto come calmare il microglia iperattivo, le celle immuni del cervello.

La ricerca indica un trattamento potenziale per la diminuzione del trauma cranico in bambini prematuri, mostrante che il microglia potrebbe essere mirato a con successo con le droghe per gestire il loro comportamento iperattivo nocivo.

La ricerca, condotta in sette anni dagli scienziati e dai clinici dall'Australia, la Francia, il Regno Unito, la Germania, Singapore e la Svezia, è pubblicata nel cervello del giornale.

Circa 15 milione bambini nascono prematuramente ogni anno intorno al mondo e le tariffe della nascita prematura stanno aumentando di paesi sviluppati. In Australia, intorno 8% dei bambini nascono prematuramente (prima di una gestazione di 37 settimane).

La nascita prematura è la maggior parte della causa comune della morte e l'inabilità in bambini sotto 5 e fino a 60% di troppo presto sopportato bambini avranno problemi per tutta la vita compreso i disturbi da deficit di attenzione, l'autismo, la paralisi cerebrale e l'epilessia.

Il co-author senior, il Dott. Bobbi Fleiss della RMIT University, ha detto che la ricerca precedente aveva indicato che l'esposizione ad infiammazione era un driver sia della nascita prematura che del trauma cranico in bambini.

L'infiammazione è il modo naturale del nostro organismo dell'infezione di combattimento, ma le celle immuni che determinano questa risposta possono reagire troppo forte nel cervello di sviluppo ed entrare in hyperdrive.

Questa risposta immunitaria intensa non solo danneggia il cervello del bambino, devia quelle celle dal loro altro processo dello sviluppo di sorveglianza del cervello.

Abbiamo scoperto un modo attenuare l'iperattività senza pregiudicare il lavoro critico dell'edilizia del cervello, facendo uso di un approccio terapeutico mirato a microglia.

È incredibilmente emozionante perché finora, abbiamo conosciuto così piccolo circa i meccanismi che gestiscono il comportamento di microglia.

Questa scoperta ci dà un modo solido in avanti per sviluppare le nuove terapie cervello-protettive che aiuteranno milioni di bambini prematuri e le loro famiglie, intorno al mondo.„

Dott. Bobbi Fleiss, il ricercatore del rettore a RMIT

Il co-author senior, il professor Pierre Gressens da Inserm e l'università di Parigi, hanno detto che medici corrente non hanno avuti opzioni del trattamento per la fermata o evitare del trauma cranico in bambini prematuri.

“L'attivazione infiammatoria di microglia nel cervello di sviluppo è associata con gli impatti neurologici permanenti in 9 milione bambini prematuri intorno al globo ogni anno,„ Gressens ha detto.

“C'è molto più lavoro avanti per sviluppare il nostro trattamento per uso clinico, ma questi risultati ci portano significativamente più vicino a consegnare le terapie vita cambianti per questi infanti vulnerabili.„

Materia bianca proteggente

Quando il microglia entra in overdrive, nocciono alla materia bianca del cervello - un involucro plastico protettivo di grasso che isola le fibre nervose ed aiuta i segnali elettrici per muoversi intorno al cervello ed all'organismo rapidamente e efficacemente.

Se ci non è abbastanza materia bianca o se è danneggiata, gli impulsi del nervo viaggiano troppo lentamente, pregiudicando il movimento e la cognizione.

Via al trattamento

Il tasto a gestire il comportamento nocivo del microglia è una via di segnalazione conosciuta come il Wnt.

Nelle prove animali, i ricercatori hanno provato una droga che mira alla via di Wnt e la tiene attiva durante l'infiammazione.

Il trattamento ha impedito l'iperattività nociva del microglia, diminuendo il danneggiamento della materia bianca come pure i problemi di memoria a lungo termine connessi con la nascita prematura.

Differenze genetiche

La ricerca egualmente ha rivelato che in bambini prematuri, le differenze genetiche nella via di Wnt sono collegate con differenti livelli di connettività del cervello e di struttura della materia bianca.

Questa varianza naturale potrebbe in futuro essere usata per la prognosi, per aiutare medici a predire quali bambini prematuri possono avere bisogno del supporto extra con le loro vite di superare i problemi conoscitivi o fisici.