I ricercatori sviluppano i nuovi indicatori del leucocita

Un articolo intitolato “alti livelli precisi degli eosinofilo periferici umani di sangue del ricevitore Purinergic P2X4„ scritto da un gruppo di ricerca internazionale dell'immunologia recentemente è stato pubblicato nelle frontiere del giornale scientifico in immunologia.

Ciò è un lavoro di collaborazione degli scienziati dal laboratorio dell'immunologia dell'università tecnologica di Tallinn, dagli istituti di ricerca della Svezia, della Francia e di Taiwan (Karolinska Institutet, Université Parigi-Saclay, AICN, National Tsing Hua University); egualmente ha fatto partecipare medici dal centro medico del nord dell'Estonia.

Un membro del gruppo di ricerca, professore associato alla divisione di TalTech della tecnologia Sirje Rüütel Boudinot del gene dice, “la nostra ricerca di sette anni messa a fuoco soprattutto sullo studio su un ricevitore di dolore e sulla sua partecipazione allo sviluppo potenziale delle lesioni infiammatorie e cancerogene„.

L'analisi è stata collegata agli studi precedenti di questi laboratori che mirano ai meccanismi della sclerosi a placche (MS). La sclerosi a placche è ancora una malattia incurabile ma diffusa del sistema nervoso centrale, che interrompe il flusso regolare degli impulsi nervosi. Causa un disordine autoimmune infiammatorio - l'attacco naturale delle difese dell'organismo il suo proprio tessuto nervoso.

Il Dott. Rüütel Boudinot dice:

Il ruolo del ricevitore P2X4 nello sviluppo delle malattie multiple poco è stato esplorato finora. Il ricevitore media le interazioni fra una cella e l'ambiente esterno, piombo alla sua attivazione, cioè alla modifica della sui biologia e metabolismo. I nostri studi contribuiscono a capire la risposta infiammatoria e la partecipazione delle cellule al dolore.„

Poiché il ms è un disordine autoimmune che piombo alle lesioni di cervello, i ricercatori hanno esplorato i meccanismi possibili che gestiscono l'attivazione delle cellule immuni e le loro interazioni con i neuroni ed altre celle del cervello.

“Nel corso della ricerca, abbiamo usato gli anticorpi (indicatori specifici) che abbiamo prodotto, che sono diretti contro il ricevitore P2X4. P2X4 è un ricevitore importante espresso dalle cellule nervose. Svolge un ruolo chiave nell'ipersensibilità di dolore. Finora, l'espressione e la funzione del ricevitore P2X4 principalmente è stata studiata nel sistema nervoso. Questo ricevitore, tuttavia, è impegnato in una comunicazione fra il sistema immunitario ed il sistema nervoso.

I ricercatori hanno dimostrato usando il loro indicatore che alti livelli precisi umani degli eosinofilo (un tipo di celle immuni, sottotipo dei leucociti) di P2X4. Ciò a sua volta significa che l'indicatore prodotto può essere usato per lo studio sulle allergie come pure lesioni infiammatorie e cancerogene in cui queste celle sono implicate. Le analisi indicano che gli eosinofilo potrebbero mediare rapido i segnali dal sistema nervoso.

“I nostri risultati aprono la strada per gli studi futuri sul ruolo dei ricevitori P2X4 nell'attivazione dell'eosinofilo. Supportano l'ipotesi che gli eosinofilo svolgono un ruolo importante in nostro sistema immunitario oltre a dolore e ad altre funzioni conosciute. I ricevitori P2X4 legano l'adenosintrifosfato del neurotrasmettitore (trifosfato di adenosina) che può essere associato con i tumori; il livello elevato di espressione di P2X4 è egualmente in parecchi tumori. In futuro, esploreremo il ruolo potenziale di P2X4 nel controllo delle risposte dell'eosinofilo contro le lesioni cancerogene,„ il Dott. Rüütel Boudinot dice.

Source:
Journal reference:

Paalme, V., et al. (2019) Human Peripheral Blood Eosinophils Express High Levels of the Purinergic Receptor P2X4. Frontiers in Immunology. doi.org/10.3389/fimmu.2019.02074.