Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori mirano a rendere le tecnologie più accessibili per gli utenti con il diabete

L'aumento delle tecnologie continue della pompa del video e dell'insulina del glucosio di sangue ha diminuito il compito complesso del video ed i livelli di regolamentazione del glucosio di sangue per la gente con il diabete, ma i miglioramenti a queste unità potrebbero però migliorare significativamente le vite.

I ricercatori al Rensselaer Polytechnic Institute stanno lavorando a due parti anteriori per perfezionare quelle tecnologie: stanno sviluppando gli algoritmi per creare un sistema a ciclo chiuso che può efficacemente gestire simile ad un pancreas sano e stanno funzionando per rendere quel sistema più accessibile e comprensibile per gli utenti con il diabete.

Un nuovo progetto costituito un fondo per da JDRF, la ricerca globale principale del diabete di tipo 1 di finanziamento dell'organizzazione, supporterà la creazione di uno Smart Phone app per contribuire a gestire queste unità di salvataggio, specificamente con la popolazione dell'anziano in mente. La ricerca piombo da Wayne Bequette, professore di assistenza tecnica chimica e biologica a Rensselaer, che è egualmente un membro del centro per biotecnologia e gli studi interdisciplinari.

All'inizio del progetto, Bequette ha detto, lui ed il suo gruppo lavoreranno con i gruppi di controllo, piombo dal centro di Barbara Davis per il diabete, determinare quali tipi di progettazioni, o di interfacce, possono essere più utili a questa popolazione -- capendo che un approccio non possa lavorare per ognuno.

Il gruppo considererà le cose come l'impostazione visiva, dimensione, quanto e che tipo di avvisi saranno dati e l'esperienza ed il conforto dell'utente con tecnologia. Il gruppo egualmente considererà come questi informazioni possono avere bisogno di di essere diviso con un badante se il paziente richiede l'assistenza.

La domanda è: Come siete che andate presentare un'unità loro che è molto di facile impiego ed ancora regolamenterà il glucosio di sangue livella. Un risultato potrebbe essere che abbiamo bisogno della flessibilità per avere una coppia di interfacce differenti.

Wayne Bequette, professore di assistenza tecnica chimica e biologica a Rensselaer

Il gruppo di Rensselaer costruirà fuori degli algoritmi che precedenti ha progettato per valutare le misure che sono catturate dall'unità di video del glucosio di sangue, determina se l'insulina deve essere amministrata e quanto e poi gestisce la consegna di quell'ormone. Il sistema a ciclo chiuso che questi algoritmi creano dovrà essere regolato in base alla popolazione.

Per esempio, Bequette ha detto, una persona con il diabete che ha 12 anni può essere attiva molto in un modo diverso che qualcuno che abbia 85 anni. Ulteriormente, più giovane il paziente, più lungamente dovranno evitare le complicazioni connesse con l'alto glucosio di sangue come la malattia della retina, le complicazioni vascolari e le ferite diabetiche. Di conseguenza, tenere il loro zucchero di sangue il più basso possibile è l'obiettivo principale.

Più vecchio un paziente è, Bequette ha detto, le preoccupazioni può spostarsi ad assicurarsi lo zucchero di sangue non immerge troppo in basso per evitare perdere i sensi e la caduta.

“Dobbiamo pensare cui gli obiettivi sono in glucosio di sangue gestente e quello sta andando essere differente per la popolazione più anziana,„ al lui abbiamo detto.

Durante i secondi e terzi anni di questo progetto, i ricercatori di Rensselaer lavoreranno con i gruppi dal monte Sinai e dal centro di Barbara Davis sui test clinici per verificare questi algoritmi e l'interfaccia dell'applicazione. Accoppiando gli anziani con questo tipo di tecnologia, Bequette ha detto, non è stato fatto spesso, ma potrebbe migliorare notevolmente la qualità di vita.

“Se provate a cercare la letteratura di una popolazione più anziana anche che indossa i sensori affatto, non trovate molti studi,„ Bequette ha detto.

Secondo l'età e la salubrità della persona, questa tecnologia a circuito chiuso ha potuto permettere all'indipendenza continua.

“Se potete avere questo economicamente indipendente, la tecnologia a circuito chiuso, quindi il badante non sta dovendo costantemente dire, “avete controllato oggi il vostro glucosio di sangue? Avete cambiato la vostra pompa dell'insulina? “„ Bequette ha detto. “Una grande percentuale della popolazione ora è nemmeno sulle pompe dell'insulina, in modo da quindi, i badante stanno dovendo fare abbastanza un bit con la popolazione più anziana.„